"Importantissimo tornare a vincere fuori casa"

Pino Rigoli a Cosenza

Pino Rigoli a Cosenza  Foto: Nino Russo

Da Rigoli a Bergamelli, le voci dei protagonisti della vittoria di Cosenza

E' un Catania finalmente vittorioso in trasferta quello ammirato al "Marulla-San Vito" di Cosenza. Un Catania che è riuscito finalmente ad imporre le proprie qualità, anche lontano da casa. Una prestazione, quella dei rossazzurri, maiuscola soprattutto in alcuni elementi che finora erano rimasti nel limbo dell'enigmaticità, ma che sono riusciti, finalmente, a dimostrare, il proprio valore. Parliamo di Anastasi e Mazzarani, due dei migliori in campo tra gli uomini di Rigoli.

Proprio mister Rigoli, richiama l’attenzione sulla prestazione e sull’impegno mostrato in campo:

“Abbiamo preparato bene la gara e fatta una buona partita, siamo stati molto concentrati e compatti. Dopo il pareggio siamo stati solo noi in campo e avremmo dovuto chiudere la partita prima per non soffrire prima. Negli ultimi eravamo troppo schiacciati nella nostra area. I ragazzi hanno comunque fatto una grande prestazione e lo dimostra il fatto che oggi avremmo potuto fare gol in molte occasioni. Ho l’onore di allenare questi ragazzi, ed oggi abbiamo avuto sia per il ritmo che abbiamo imposto, sia per l’approccio alla gara. Dobbiamo adesso dare continuità e dare un segnale di svolta contro il Monopoli. Abbiamo sbagliato sul gol valutando male la marcatura. Il Cosenza? Sapevamo che non sarebbe stata una gara facile. I miei ragazzi sono stati bravi a recuperare e poi gestire. La classifica? Pensiamo a giocare, poi ci fermeremo a guardarla”.

Entusiasmo a mille anche per il capitano di giornata Dario Bergamelli coautore del gol del pareggio del Catania. E’ proprio questo il primo dubbio da dirimere:

“Sul gol? Non saprei, io nel dubbio l’ho buttata già dentro, sinceramente se il gol fosse mio sarei contento perché il gol ha contribuito a tornare alla vittoria. I nostri meriti oggi cominciano quando, nonostante il loro vantaggio, abbiamo continuato a giocare e a tener palla. Nonostante questo il Cosenza ha avuto le sue occasioni, è stata battaglia e per un difensore è sempre bello vincere queste partite. Sono contento di aver dato una gioia così ai nostri tifosi, è bello vederli così vicini a noi e insieme ci toglieremo delle grandi soddisfazioni”.

E’ sempre la questione gol del pareggio a tenere desta l’attenzione in sala stampa. Su questo argomento interviene anche l’altro coautore del gol, Anastasi:

“Io non ho neanche visto Dario che spingeva il pallone in rete. Io stavo già esultando. Sono comunque entrato in entrambi i gol e sono contento di aver inciso sulla vittoria del Catania. La vittoria in trasferta era un tabù e averlo sfatato ci darà un’ulteriore spinta. Io adesso sto sempre meglio e devo continuare a lavorare per raggiungere lo stato di forma migliore.”

In conclusione spazio anche a Tino Parisi, autore di una buona prestazione sull'out destro:

“Vincere fuori casa ha fatto piacere a tutti e portare a casa lo posta in palio è qualcosa di importante. Adesso testa al Monopoli, partita molto importante. Continuiamo a non guardare a classifica, nonostante i punti di penalizzazione, a fine anno tireremo le somme e vedremo ai playoff che posizione otterremo e dove potremmo arrivare. La squadra era volenterosa, oggi importante era non abbassare il ritmo e non offrire spazio al Cosenza. Siamo comunque felici di aver vinto fuori casa e ci godiamo il momento”.