TFN: respinto il ricorso del Catania, la B resta a 19

  Foto: CalcioCatania.com

Adesso il Catania potrà ricorrere alla Corte Federale di Appello, chiamata a confermare od a smentire la sentenza del TFN

Il Tribunale Federale Nazionale ha respinto il ricorso promosso dal Catania - discusso nell’udienza dello scorso 28 settembre - contro le delibere della FIGC del 13 agosto 2018 sul format della Serie B, confermando la serie cadetta a 19 squadre.
In particolare, il giudice sportivo ha dichiarato l'inammissibilitá della domanda per carenza di interesse ad agire delle ricorrenti. Ciò in quanto, secondo il TFN, le Noif non garantirebbero un "diritto al ripescaggio" e le delibere promosse da Fabbricini sono state giustificate dallo stallo istituzionale e giudiziario che aveva messo a repentaglio il regolare inizio del campionato di Serie B.

Adesso il Catania potrà ricorrere alla Corte Federale di Appello, chiamata a confermare od a smentire la sentenza del TFN. A meno che non intervenga il governo: il sottosegretario con delega allo Sport Giancarlo Giorgetti ha infatti dichiarato negli scorsi giorni che all'interno del "decreto Salvini" (che sarà pubblicato a breve) è contenuta una norma che consentirebbe al Tar di pronunciarsi definitivamente sulla questione nell'arco di una settimana. Attendiamo...

Il responso:
"Il Tribunale Nazionale Federale – Sezione Disciplinare dichiara inammissibili i ricorsi presentati dalle Società Calcio Catania Spa, Novara Calcio Spa, Ternana Calcio Spa, FC Pro Vercelli 1892 Srl, Robur Siena Spa