Si è spento Mario Castellazzi, eroe del "Clamoroso al CIbali"

4 giugno 1961: l'imprendibile conclusione di Castellazzi che fulmina il portiere nerazzurro Da Pozzo

4 giugno 1961: l'imprendibile conclusione di Castellazzi che fulmina il portiere nerazzurro Da Pozzo  Foto: CalcioCatania.com

L'ala destra del Catania 1960/61 è venuta a mancare alla soglia degli 84 anni. Aveva ispirato il 'Clamoroso al Cibali' di Ciotti.

Si è spento alla soglia degli 84 anni Mario Castellazzi, ex calciatore, attivo negli anni '50 e '60 nei campionati professionistici italiani. In Serie A, l'ala destra ha indossato le maglie di Roma e Catania. Alle falde dell'Etna Castellazzi ha disputato le stagioni 1960/61 e 1961/62, totalizzando 51 presenze ed 8 gol. La sua rete più celebre è indubbiamente quella realizzata all'Inter di Helenio Herrera il 4 giugno 1961, nella famosa partita del "Clamoroso al Cibali" pronunziato dal grande radiocronista Sandro Ciotti. Il gol di Castellazzi (un bolide al volo diretto all'incrocio dei pali) valse l'1-0 parziale, prima del definitivo 2-0 siglato da 'Todo' Calvanese.

Il giocatore, originario di Finale Emilia, ha speso buona parte della sua carriera con la maglia dello Spezia, di cui è considerato una bandiera. La società degli aquilotti, non a caso, gli ha voluto tributare un ricordo sul proprio sito ufficiale, che riportiamo di seguito:
"Giornata di lutto questa per lo Spezia Calcio e tutto l'ambiente bianco per la scomparsa di una delle bandiere del calcio spezzino, Mario Castellazzi, venuto a mancare alla soglia degli 84 anni. Nativo di Finale Emilia (MO), fu protagonista in maglia bianca per sei stagioni tra il '57 ed il '68 per un totale di 138 presenze condite da 26 reti, fermandosi poi a vivere nel Golfo dei Poeti, icona di un calcio romantico che non c'è più.

Per anni opinionista tv ed affezionato tifoso delle Aquile, Castellazzi lascia un vuoto incolmabile in chiunque abbia avuto modo di conoscerlo e apprezzarne spirito e amore incondizionato per la maglia bianca. Ai suoi cari giungano le più sentite condoglianze del Presidente Onorario Gabriele Volpi, del Presidente Stefano Chisoli e di tutto il Club bianco".

Il cordoglio del Calcio Catania
"Il Calcio Catania piange la scomparsa di Mario Castellazzi, formidabile ala destra che realizzò con una stupenda conclusione, indirizzata all'incrocio dei pali dopo un elegante controllo, la prima rete nell'indimenticabile Catania-Inter 2-0 del 4 giugno 1961, storico "Clamoroso al Cibali": per i nerazzurri, quella sconfitta all'ultima giornata cancellò il sogno scudetto; il prestigioso e splendido successo consentì ai rossazzurri di coronare un campionato straordinario, già caratterizzato dal gradino più basso del podio al termine del girone d'andata e concluso all'ottavo posto, miglior piazzamento della formazione dell'Elefante nell'Olimpo del calcio italiano, successivamente eguagliato. Nato a Finale Emilia il 9 novembre 1935 e giunto al Catania dalla Roma nel 1960, Castellazzi collezionò complessivamente, nell'arco di due stagioni, 57 presenze e 11 gol con la nostra maglia: andò a segno nove volte in Serie A, una in Coppa Italia ed una in Coppa dell'Amicizia, a Montpellier. Alla famiglia Castellazzi giungano, nel ricordo di un grande protagonista del passato rossazzurro, le sincere condoglianze del nostro club".