Buona la prima, la Berretti serve il poker: Catania - Rende 4-0

formazione titolare Berretti, Catania-Rende

formazione titolare Berretti, Catania-Rende  Foto: Nino Russo

Riparte la speranza ed il sogno dei ragazzi rossazzurri

L'attesa é finita, è iniziato il campionato "Dante Berretti", riparte la speranza ed il sogno di tanti giovani ragazzi che si prospettano un futuro, quel futuro che sognano da quando sono bambini, diventare calciatori professionisti. Tanti sono i sacrifici, stare lontani da famiglia e amici, gli allenamenti, i sabati in ritiro e non poter uscire, però tutto questo fatto per quel SOGNO che è OBIETTIVO comune a tutti questi giovani ragazzi.

Partono bene i rossazzurri che aprono di fatto i festeggiamenti per il 71esimo compleanno del Club rossazzurro battendo con un sonoro 4-0 i pari età del Rende, proprio quest’ultimi dopo 33 anni ritornano a disputare il Campionato Berretti. Il primo quarto d’ora vede una fase di studio con il Rende che cerca di affondare già alle prime battuta ma gli etnei ben predisposti in campo concedono poco e niente alla compagine biancorossa. Il risultato si sblocca al 18’ pt su calcio di rigore, Florio viene battuto in area di rigore da Galeano, l’arbitro Franzó ben piazzato decreta il penalty, poi realizzato da Condorelli, con un potente e preciso tiro in porta. A chiudere il primo tempo ci pensa Distefano su calcio d’angolo volta alto su tutti e di testa insacca la rete del 2-0. Già dalle prime battute del secondo tempo si nota come gli etnei hanno la voglia di chiudere definitivamente il Match contro un Rende privo di centrocampo capace di impostare gioco, avendo la sola possibilità dei lanci lunghi per poter arrivare in porta. Al 5’st ci pensa Capitan Papaserio a siglare il 3-0, che con eleganza salta il difensore del Rende, Galeano e il Portiere Cassalia, riempendo così la casella delle marcature. Pochissimi minuti dopo dal goal e dall’ingresso in campo di Dario Di Grazia, fratello di Andrea, Calì veloce sulla sinistra fornisce un assist preciso sui piedi dell’appena entrato Di Grazia, che a pochi passi sigla il definitivo 4-0, proprio sotto gli occhi di Andrea che in tribuna festeggia la prima rete in Berretti di Dario.

Nonostante la vittoria del Catania qualcosa va rivista soprattutto in fase difensiva, il centrocampo ha dato le giuste risposte, Condorelli sugli scudi, ha dimostrato già dalla prima di campionato di essere presente e con tanta voglia di fare. Buona gara da parte degli attaccanti rossazzurri che con astuzia e con capacità seminavano pericolo nell’area biancorossa, anche se bisogna essere più precisi in fase di realizzazione. Pulvirenti avrà sicuramente da lavorare in questi quindici giorni dato che la settimana prossima il Catania effettuerà un turno di riposo in attesa di giocare a Scordia contro la Sicula Leonzio alla terza di Campionato, dove ci saranno tante vecchie conoscenze rossazzurre a partire proprio da Mister Pierpaolo Alderisi.

Tabellino:
Campionato "Dante Berretti"
Catania- Rende 4-0

Catania: Fabiani, Florio, Calì, Lombardo, Giuffrida, Berti, Papaserio (26’st Camuti), Condorelli (21’st Zannini), Napolitano (21’st Bulla), Arena (6’st Di Grazia), Distefano (26’st D’Arrigo). A disposizione: Manno, Rosalia, Algiati, Del Popolo, Palermo, Marchese. Allenatore Giovanni Pulvirenti.

Rende: Cassalia, Casella, Galeano (25’st Longo), Sartiano, Carbone, Spadafora ( 1’st Caputo), Legato (1’st Fasanella) , Chiarello, Pisani ( 10’st Aiello), Sessa (18’st Federico) ,Achik. A disposizione: Palermo, Caligiuri, Tarasi, Gaccione, Maritato, Mirabelli. Allenatore Francesco Modesto

Reti: 17’pt Condorelli, 45’pt Di Stefano; 5’st Papaserio, 7’st Di Grazia.
Arbitro: Fabio Franzó, sez. di Siracusa
Assistenti: F. Grasso sez. di Acireale e S. Puglisi sez. di Catania.
Ammoniti: 6’pt Galeano ( Rende), 7’pt Napolitano (Ct), 33’st Bulla (Ct).
Recupero: 2’pt e 0’st