#70CATANIA: Le follie di Marzo di Peppe Mascara

Beppe Mascara, il miglior bomber di sempre del Catania 1946

Beppe Mascara, il miglior bomber di sempre del Catania 1946  Foto: CalcioCatania.com

Focus su Peppe Mascara, miglior bomber rossazzurro di sempre. All'interno le immagini dei gol segnati a Marzo

A lezione dal Professore...Pazzo
Tutti sugli attenti, carta e penna sui banchi di Torre del Grifo. Marzo è ormai agli sgoccioli e bisogna afferrare fino all’ultimo istante del 31 gli insegnamenti del Professor Mascara, artista calatino che dopo aver appeso i ‘ferri del mestiere’ al chiodo s’è messo ad insegnare calcio agli elefantini dell’Under 15. “Arriva marzo pazzerello: esce il sole e prendi l’ombrello” recita una vecchia filastrocca, ma quando c’era in campo Topolinik l’accecante luce generata dai suoi colpi diradava le nuvole, arrestando l’incedere della pioggia.

In verità, il Folletto Calatino, anche negli altri mesi dell’anno ha avuto altri colpi di genio: la palombella al Venezia del 25 gennaio 2004, con il povero Sasà Soviero sbigottito; per non parlare della tripletta al Torino del 16 novembre 2008; della gemma di San Siro del 15 ottobre 2006, con Julio Cesar finito in rete come un tonno…o della doppietta al Catanzaro nel match di Lecce del 21 maggio dello stesso anno. Ha segnato in quasi tutti i mesi dell’anno, eccezion fatta per Luglio, mese nel quale le partite ufficiali riguardano solo le competizioni internazionali. Per non fare un torto al mese più pazzo che ci sia, però, Mascara ha scelto proprio il terzo mese dell’anno per realizzare il numero maggiori delle reti con la maglia del Catania, alcune delle quali dettate da una istintiva e genuina follia. Così, senza pensarci due volte; senza avere paura delle distanze o chi fosse il portiere a difendere la porta avversaria, perché per calciare in porta non bisogna seguire alcun schema.

La gioia sfrenata di Mascara dopo il gol al Palermo dell' 1 marzo 2009 



Dal Treviso alla Fiorentina: le undici reti di Marzo
Scarpe strette e cervello fino, si parte dal 4 marzo 2004 di una fredda notte catanese. Nel giorno dell’ottavo anniversario della scomparsa del Cavaliere Angelo Massimino, Beppe Mascara, al minuto 93, piega la resistenza del Treviso con un gol dei suoi, tutto col destro: tocco morbido ad addomesticar un pallone spiovente e piatto di contro balzo ad anticipare la disperata uscita del portiere veneto Lorenzini. Dieci giorni più tardi, in occasione del match contro la Ternana, si ripete. Gesto tecnico simile, stavolta scagliato non dal limite dell’area piccola ma da un metro fuori dall’area di rigore: palla a spiovere con il povere Alex Brunner proteso invano. Non c’è due senza tre, e il 18 marzo arriva puntuale anche il tris: colpo di testa ad incrociare sul secondo palo, per buona pace di Acerbis (futuro portiere rossazzurro) e dell’Albinoleffe. Dopo la parentesi perugina della stagione 2004-05, Mascara ritorna a Catania e la collezione riparte. Per recuperare il tempo perduto, nella notte del 6 marzo 2006, rifila una tripletta al malcapitato Mantova, riscattando in un colpo solo la cocente sconfitta (3-0 per i virgiliani) e l’espulsione patite nella gara d’andata al “Martelli”. Vittima di turno è il portiere Mirko Bellodi, infilzato prima con un destro a ‘sangue freddo’ da due passi, poi con una conclusione a giro da fuori area (sporcata dal compagno di squadra Sacchetti) e infine con un colpo di testa. Da mal di testa, da Play-Station!

Il primo dei tre gol di Peppe Mascara al Mantova 



L’impatto con la Serie A, per Mascara, è abbastanza duro: tra espulsioni (tre nella prima stagione) e incomprensioni tattiche con gli allenatori (Silvio Baldini, nel 2007-08, gli assegna compiti difensivi come se fosse un terzino) fatica ad impadronirsi della massima ribalta italiana. Scorrono in silenzio marzo 2007 e 2008. All’alba del primo marzo 2009, tanta è la voglia di riscatto, decide di scagliare tutta la sua pazzia repressa con un destro di prima intenzione direttamente dalla metà campo del “Renzo Barbera”, anche se da più parti si vocifera che il pallone sia partito dall’autogrill di Sacchitello... Palla in rete, 3-0 per il Catania (alla fine arriverà anche la quarta rete, firmata da Paolucci) ed applausi a scena aperta da parte dello sportivo pubblico rosanero. Marzo amato, ma dove sei stato? L’ispirazione è quella dei giorni migliori e qualche settimana più tardi, il quindici, si ripete in quel di Udine con una giravolta di destro dai trenta metri che mette letteralmente in ginocchio il portiere friulano Emanuele Belardi. Tutto finito? Macché. Nel 2010 arrivano altre tre reti: il sette fredda Marchetti dal dischetto al “Sant’Elia”; il dodici irride Julio Cesar al “Massimino” con una cucchiaio alla…Mascara, nella notte del 3-1 alla futura Inter del Triplete e, infine, il ventiquattro impallina Frey e la Fiorentina con un colpo di testa (che ricorda la sua rete segnata con la maglia dell’Avellino al Catania nei play-off 2001) superando il compianto Memo Prenna nel computo delle reti rossazzurre in Serie A (primato, successivamente, conquistato da Gonzalo Bergessio). E sono undici!



Dalla Salernitana al Parma: Mascara mese per mese
Giuseppe Mascara è nato il 22 agosto 1979 a Caltagirone, anche se in molti sono dell’idea che provenga da Marte per via dei gol da…marziano distribuiti con la maglia rossazzurra dal 20 settembre 2003 (alla Salernitana, allo stadio “Arechi”) al 12 settembre del 2010 (al Parma su rigore, al “Massimino”. Sessanta totali (58 in campionato tra A e B, 2 in Coppa Italia) grazie ai quali governa la classifica dei marcatori rossazzurri di tutte le categorie dal 1946 ad oggi. Sessanta reti così distribuite nell’arco dei mesi dell’anno: undici a Marzo, otto a Novembre, sette a Dicembre e Settembre, sei a Maggio e Ottobre, cinque a Febbraio, quattro ad Aprile, tre a Gennaio, due ad Agosto, una a Giugno. A Luglio? Bagno nelle terme di…Marte. Nel dettaglio tutti i gol di Mascara in rossazzurro, mese per mese:

GENNAIO: Catania-Venezia 3-0 (25 gennaio 2004), Catania-Empoli 2-1 (24 gennaio 2007), Catania-Parma 3-0 (23 gennaio 2010). TOT: 3

FEBBRAIO: Catania-Salernitana 2-0 (22 febbraio 2004), Atalanta-Catania 1-2 (4 febbraio 2006), Catania-Crotone 3-2 (8 febbraio 2006), Vicenza-Catania 0-2 (25 febbraio 2006), Messina-Catania 1-1 (11 febbraio 2007). TOT: 5

MARZO: Catania-Treviso 1-0 (4 marzo 2004), Catania-Ternana 1-1 (14 marzo 2004), Catania-Albinoleffe 2-1 (18 marzo 2004), Catania-Mantova 3-0* (6 marzo 2006), Palermo-Catania 0-4 (1 marzo 2009), Udinese-Catania 1-1 (15 marzo 2009), Cagliari-Catania 2-2 (7 marzo 2010), Catania-Inter 3-1 (12 marzo 2010), Catania-Fiorentina 1-0 (24 marzo 2010). TOT: 11

APRILE: Catania-Torino 2-0 (10 aprile 2004), Catania-Pescara 2-0 (24 aprile 2004), Cremonese-Catania 2-4 (23 aprile 2006), Catania-Sampdoria 2-0 (19 aprile 2009). TOT: 4

MAGGIO: Bari-Catania 1-2 (22 maggio 2004), Catanzaro-Catania 1-3** (21 maggio 2006), Catania-Ascoli 3-3 (2 maggio 2007), Roma-Catania 4-3 (16 maggio 2009), Catania-Napoli 3-1 (24 maggio 2009). TOT: 6

GIUGNO: Catania-Avellino 2-0 (12 giugno 2004). TOT: 1

LUGLIO: -

AGOSTO: Catania-Genoa 1-0 (31 agosto 2008), Catania-Cremonese 1-0 (Coppa Italia, 15 agosto 2009). TOT: 2

SETTEMBRE: Salernitana-Catania 1-2 (20 settembre 2003), Venezia-Catania 0-3 (23 settembre 2003), Bari-Catania 0-2 (18 settembre 2005), Palermo-Catania 5-3 (20 settembre 2006), Catania-Messina 2-2 (23 settembre 2006), Udinese-Catania 4-2 (13 settembre 2009), Catania-Parma 2-1 (12 settembre 2010). TOT: 7

OTTOBRE: Inter-Catania 2-1 (15 ottobre 2006), Catania-Sampdoria 2-0 (28 ottobre 2007), Catania-Palermo 2-0 (19 ottobre 2008), Siena-Catania 1-1 (25 ottobre 2008), Inter-Catania 2-1 (24 ottobre 2009), Catania-Chievo 1-2 (28 ottobre 2009). TOT: 6

NOVEMBRE: Genoa-Catania 1-3 (2 novembre 2003), Catania-Torino 1-1 (5 novembre 2005), Rimini-Catania 1-2 (13 novembre 2005), Catania-Cagliari 2-1 (9 novembre 2008), Catania-Torino 3-2* (16 novembre 2008), Fiorentina-Catania 3-1 (1 novembre 2009). TOT: 8

DICEMBRE: Livorno-Catania 2-2 (7 dicembre 2003), Catania-Modena 3-2 (3 dicembre 2005), Catania-Catanzaro 3-0 (17 dicembre 2005), Milan-Catania 1-2 (Coppa Italia, 20 dicembre 2007), Catania-Palermo 3-1 (2 dicembre 2007), Catania-Udinese 2-0 (15 dicembre 2007). TOT: 7

*Tripletta
**Doppietta