Presentato ufficialmente Diogo Tavares

  Foto: CalcioCatania.com

A TdG, Christian Argurio ha presentato il nuovo acquisto rossazzurro ed ha annunciato il passaggio di De Santis alla Paganese.

E' stato presentato stamane, presso la Sala Conferenze di Torre del Grifo,il nuovo acquisto Diogo Tavares. L'attaccante portoghese, acquistato a titolo temporaneo con opzione per il riscatto, in seguito alla premessa di presentazione del direttore sportivo Christian Argurio, ha risposto alle domande dei giornalisti.

Christian Argurio: "Sono felice di presentarvi questa nuova pedina rossazzurra, Diogo Tavares. Credo che questo sia un giocatore di grande esperienza e di categoria nettamente superiore alla Lega Pro. Ha giocato in diverse società, tra queste Messina e Ancona dove ha realizzato diverse reti. Il nostro interesse nei suoi riguardi c'è sempre stato, avevamo provato a portarlo a Catania già l'estate scorsa. Siamo stati bravi a portarlo qui in questa sessione perché aveva già diverse offerte. Il fatto che abbia scelto di venire qui piuttosto che andare altrove ci rende soddisfatti. Lo eravamo a prescindere perché credo che il Catania sia stata una delle società più attive in questa seconda fase di mercato. Diversi giocatori sono andati via ed altri sono arrivati, vedi Baldanzeddu e Marchese, pedine importantissime. Sono calciatori che possono fare la differenza sia a livello tattico che sotto l'aspetto umano in prospettiva play off. Le prossime ore certamente saranno effervescenti, non sappiamo ancora cosa accadrà ma abbiamo in mente di acquistare un altro difensore che possa servire nel modulo a tre e che sostituisca De Santis, che è in uscita (il difensore di proprietà del Milan è destinato alla Paganese, NdR)".

Diogo Tavares: "Sono molto contento di essere qui e sono convinto di questa mia scelta. Credo che questo sia un club importante, che milita in una categoria non sua. Ringrazio la società per la fiducia datami, io spero di ripagare al più presto l'attenzione che mi è stata rivolta. Il mio percorso con il Catanzaro non è stato dei migliori nonostante abbia sempre cercato di dare il massimo. Ho incontrato delle difficoltà che non voglio stare a raccontare. Adesso sono qui e spero di potere aiutare i miei compagni. Del Catania mi ha colpito lo spirito di coesione, non ho mai visto un vero leader ma un gruppo di giocatori uniti per uno scopo ben preciso. So che da me ci si aspetta tanto, i principali obiettivi: segnare e migliorare le fasi di gioco. Le mie caratteristiche? Sono un vero e proprio attaccante e qui a Catania anche grazie al centro sportivo potrò allenarmi al meglio. E' bello lavorare in una struttura cosi completa, da serie A. Ogni partita sarà una finale da vincere. Impressioni sul match di lunedì? Sinceramente la squadra mi è sembrata compatta. Nel secondo tempo abbiamo reagito piuttosto che subire. Abbiamo anche rischiato di vincere. Penso davvero che questo sia un bell'organico".