Monopoli-Catania 0-0: le dichiarazioni dei protagonisti

Simone Ciancio

Simone Ciancio  Foto: CalcioCatania.com

I commenti di Ciancio, Angiulli ed Esposito nel post partita del 'Veneziani'

La trascrizione delle interviste, del post-gara di Monopoli, a tre dei protagonisti rossazzurri

Simone Ciancio:
«Oggi abbiamo avuto un po’ di difficoltà sugli esterni, soprattutto per i primi 60, 70 minuti. Ma ci sta una partita storta, siamo tutti dei bravi esterni, oggi potevamo fare qualcosina in più, non abbiamo aiutato Marotta e Curiale a dare il meglio per la squadra. Quella che fino ad adesso mi ha impressionato di più è il Trapani, ma anche il Monopoli oggi mi ha impressionato, in casa loro sarà dura per tutte. Io vedo il bicchiere mezzo pieno, magari vincessimo tutte le partite, ma ci sono anche gli avversari. L’anno scorso col Lecce qui abbiamo perso 4-1. Per vincere i campionati ci vogliono anche dei pareggi, poi sicuramente arriveranno anche le sconfitte, speriamo di no, ma noi dovremo essere maturi e bravi a reagire».

Federico Angiulli:
«Il fatto che molti uomini fossero reduci da 90 minuti a Pagani non ci ha facilitato le cose, poi loro sono una buona squadra, in casa daranno del filo da torcere a tutte. Penso che possiamo essere soddisfatti, perché abbiamo subito poco contro una squadra che farà perdere tanti punti alle nostre avversarie. A fine partita c’è stato un diverbio con Zampa, che l’arbitro non ha avuto il coraggio di cacciare, visto che poi ha continuato a parole quello che aveva fatto in campo».

«Abbiamo dei difensori e dei centrocampisti bravi con i piedi, ma a volte abbiamo paura di rischiare l’imbucata. Dobbiamo lavorare per iniziare a giocare bene dal basso e abbiamo tutte le caratteristiche per farlo. Giocando da mezzala posso sfoderare le mie qualità di inserimento e percussione sulle fasce, ma da centrocampista a due posso dedicarmi di più alla fase di impostazione. Oggi non era facile, loro si difendevano bene, proveremo dalla prossima partita a riconquistare i tre punti».

Andrea Esposito:
«Sapevamo sarebbe stata una gara difficile, l’avevamo preparata con entrambi i moduli che potevano schierare. Abbiamo portato a casa un buon punto. Con Mangni ci ho giocato a Latina in B, sapevamo che era un giocatore con delle qualità importanti, ha delle qualità e dei colpi che difficilmente si trovano in questa categoria. Il mister tiene molto alle palle inattive, le prepariamo molto bene, le abbiamo sfruttate in tutte le partite. Certo stasera potevamo fare qualcosina in più. Sarebbe meglio recuperare adesso, però vediamo cosa deciderà la lega per sabato».