G.S.: un turno di chiusura alla curva e una multa alla Reggina

  Foto: Nino Russo

Le decisioni del Giudice Sportivo dopo i fattacci avvenuti nel corso del match contro il Catania

Una giornata di chiusura della Curva Sud dello stadio “Oreste Granillo” di Reggio Calabria e una multa di cinquemila euro alla società amaranto. Sono questi i provvedimenti adottati dal Giudice Sportivo in merito ai fattacci accaduti nell’impianto calabrese nel corso della gara tra Reggina e Catania, disputata lo scorso 28 ottobre. Queste le motivazioni: "SANZIONE DELLA CHIUSURA PER UNA GARA DEL SETTORE DELLO STADIO DENOMINATO “CURVA SUD” E AMMENDA € 5.000,00 SOCIETA’ REGGINA per indebita presenza, sulla panchina aggiuntiva, di persona non identificata ma riconducibile alla società; perché propri sostenitori durante la gara lanciavano sul terreno di gioco, in direzione della porta difesa dal portiere della squadra avversaria, numerosi fumogeni e petardi di notevole potenza, che costringevano l'arbitro a sospendere la gara per circa tre minuti; i medesimi sostenitori all'inizio della gara e durante la stessa, esponevano striscioni offensivi e provocatori nei confronti della città di Catania, dei suoi abitanti e tifosi, nonché uno striscione offensivo nei confronti delle forze dell'ordine (sanzione ridotta per la fattiva collaborazione dei dirigenti, r.cc. e proc.fed.)."