Fidelis Andria-Catania: Aya e Barisic alla prima da ex al "Degli Ulivi"

Ramzi Aya con la maglia della Fidelis Andria

Ramzi Aya con la maglia della Fidelis Andria  Foto: Google.com

Nuovo appuntamento con i doppi ex passati e presenti

EX ATTUALI: 2-0 PER IL CATANIA
Uno dei temi assai interessanti del match tra Fidelis Andria e Catania, in programma domenica 4 febbraio alle ore 16.30 allo stadio “Degli Ulivi”, è sicuramente quello rappresentato dal ritorno in Puglia di Ramzi Aya, per la prima volta nelle scomodissime vesti da ex. Il roccioso difensore italo-tunisino, colonna insostituibile nello scacchiere di mister Cristiano Lucarelli, ritorna in quel terreno di gioco che lo ha visto tra i protagonisti assoluti nel biennio federiciano 2015-17. Per Aya, fregiato dal titolo di miglior difensore della scorsa Lega Pro, 3 reti in 63 presenze, molte dalle quali con la fascia di capitano, con la maglia biancoazzurra della Fidelis. Un (dolce) recente passato, ma non recentissimo quanto quello di Maks Barisic, rientrato a Catania lo scorso 24 gennaio proprio dopo mezza stagione passata ad Andria con fortune alterne. Avvio esplosivo, quella della punta slovena, contraddistinto dal gol al Bisceglie (in Coppa Italia) all’esordio in biancoazzurro, e dalle reti alla Casertana e alla Juve Stabia segnate nelle prime due gare di campionato. Al boom iniziale, però, sono arrivate prestazioni meno convincenti che indotto mister Aldo Papagni, che nel frattempo aveva preso il posto di Loseto, a ridurre lo spazio destinato allo sloveno di Lubiana.

Il gol vittoria di Maks Barisic a Messina 



MI RITORNI IN MENT…EX
Ampia carrellata finale con gli altri ‘doppi ex’ di Catania e Fidelis Andria. Tra i portieri troviamo il tris formato da Armando Pantanelli, Vitangelo Spadavecchia e Gaetano Romano. In difesa svetta su tutti l'indimenticabile Vincenzo Del Vecchio seguito da Alessandro Cicchetti, Antonio Sarcinella, Valeriano Recchi, Alessandro Marzio e David Giubilato. In mediana il volto più datato è quello di Pasquale Casale (ad Andria nelle vesti di allenatore), Gaspare Cacciola, Willy Pittana, Davide Faieta, Marco Capparella, Almamy Doumbia, Alessandro Sturba, Adriano Sartorio Mezavilla, Mattia Biso e Renato Olive. In avanti ecco Francesco Passiatore, Umberto Del Core, Gianvito Plasmati e Ameth Fall. Poker conclusivo in panchina con Osvaldo Jaconi, Marco Giampaolo (ad Andria come calciatore, in Sicilia come tecnico per parte della stagione 2010/11), il compianto Mario Russo e Franco Vannini, quest’ultimo nella panchina della Fidelis Andria proprio nel giorno dell’ unica vittoria catanese ad Andria, datata 6 maggio 1990.

Umberto Del Core in azione contro l'Avellino