Catania deferito per il mancato pagamento degli stipendi di gennaio e febbraio

  Foto: Flickr.com

Su segnalazione della CO.VI.SO.C. deferite anche Trapani e Siena, nonché i dirigenti delle società tra cui Di Natale e Franco.

Comunicato FIGC
"Il Procuratore Federale a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare il Trapani (Serie B) per non aver pagato, entro il termine del 16/03/2020, gli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per la mensilità di febbraio 2020, e comunque per non aver documentato alla Co.Vi.So.C, entro lo stesso termine, l’avvenuto pagamento degli emolumenti sopra indicati. Deferiti inoltre i dirigenti del club siciliano Giuseppe Pace, Presidente del Consiglio di Amministrazione, e Monica Pretti, Consigliere Delegato.
Deferiti altri due club in Lega Pro, il Catania e il Siena, per non aver corrisposto, entro il 16 marzo 2020, gli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di gennaio e febbraio 2020, e comunque per non aver documentato alla Co.Vi.So.C., entro lo stesso termine, l’avvenuto pagamento degli emolumenti sopra indicati.
Deferiti inoltre i dirigenti Giuseppe Di Natale e Davide Franco (Catania); Anna Durio (Siena)."

Tale violazione comporterà una penalizzazione in classifica di almeno 2 punti, in base a quanto previsto dall'art. 33, comma 4 del Codice di giustizia sportiva. A condizioni normali la penalizzazione sarebbe stata scontata in questo campionato, ma visto lo stallo dei campionati dettato dall'emergenza Covid19 non è detto che non possa essere applicata nella prossima stagione.