Catania-Virtus Francavilla 2-1: le dichiarazioni dei protagonisti

Vincenzo Sarno, match-winner di giornata!

Vincenzo Sarno, match-winner di giornata!  Foto: Nino Russo

Le parole di Sarno, Pinto e Welbeck nel post-partita

Vincenzo Sarno:
«Sono contento per la vittoria di oggi, sapevamo che il Francavilla era una squadra ostica, che si chiude. In settimana lavoriamo tanto sui calci piazzati e rimesse laterali e oggi è riuscita. Iniziamo a pensare settimana per settimana. Inizio a stare bene, sono felicissimo per la prestazione e per i tre punti. Ho avuto la fortuna di vincere quattro campionati di C, quest’anno il livello si è alzato ancora di più, il Bari è come Catania, Catanzaro e Reggina, partite facile in questo girone non ce ne sono, come dice il mister "con i nomi non si va da nessuna parte".

Giovanni Pinto
«Sto abbastanza bene, negli ultimi due anni ho avuto un po’ di problemi fisici perché non ho avuto l’opportunità di fare il ritiro dall’inizio. Quest’anno ho avuto l’opportunità di farlo, ancora non sono al top, ma procede bene. La Virtus ci ha creati parecchi fastidi, poi abbiamo preso le misure e piano piano siamo riusciti a giocare meglio. È stato molto emozionante per me esordire in questo stadio, ringraziamo i tifosi che ci hanno sempre sostenuti, anche nonostante lo svantaggio iniziale. Ci godiamo questa vittoria e da domani iniziamo a mettere il Potenza nel mirino».

Nana Welbeck
«Ringraziamo tutti i tifosi per averci sostenuto per questa vittoria, speriamo ci continuino a seguire. Ringrazio anche il mister per aver fatto la scelta di schierarmi. Abbiamo una rosa molto competitiva e il mister ha l’imbarazzo della scelta su chi schierare. Nell’allenamento lavoriamo al massimo per guadagnarci il posto la domenica. Brava a tutta la squadra per aver conquistato la vittoria che è la cosa più importante. In campo cerco di ascoltare le indicazioni del mister ed essere sempre disponibile per aiutare i miei compagni. Abbiamo ancora tanti margini di miglioramento, pian piano riusciremo a fare alcune cose a occhi chiusi, stiamo cercando di alzare l’affinità tra noi compagni».