Catania-Potenza 2-1: una doppietta del solito Moro e l'Elefante torna alla vittoria

Luca Moro, bomber rossazzurro

Luca Moro, bomber rossazzurro  Foto: CalcioCatania.com

Il racconto della sfida fra etnei e lucani, valida per la sedicesima giornata. Squadre in campo alle 14.30

FORMAZIONI UFFICIALI
CATANIA (4-2-4): Sala; Calapai, Claiton, Monteagudo, Ropolo; Rosaia, Greco (Zanchi all'89'); Ceccarelli (Albertini dal 76'), Moro, Sipos (Izco dal 76'), Russini (Russotto dal 34'). A disp.: Stancampiano, Zanchi, Albertini, Pino, Ercolani, Pinto, Cataldi, Maldonado, Biondi, Izco, Russotto, Piccolo. All: Baldini

POTENZA (3-5-1-1): Marcone; Matino (Maestrelli all'89'), Piana, Cargnelutti; Vecchi (Sepe dal 62'), Zampa, Zagaria (Banegas dal 62'), Sandri, Coccia; Ricci; Volpe (Sessa dal 69'). A disp.: Greco, Petriccione, Orazzo, Bruzzo, Maestrelli, Zenuni, Sepe, Sessa, Banegas. All: Trocini

ARBITRO: Marco Ricci di Firenze

ASSISTENTI: Stefano Lenza di Firenze e da Giacomo Pompei Poentini di Pesaro

IV UFFICIALE: Domenico Leone di Barletta

RETI: Moro (Cat) al 46' su rig. e al 58' - Ricci (Pot) al 72'

AMMONITI: Cargnelutti (Pot) - Zampa (Pot) - Ricci (Pot) - Vecchi (Pot) - Marcone (Pot) - Matino (Pot) - Izco (Cat) - Banegas (Pot) - Claiton (Cat)

ESPULSI:

RECUPERO: 3' - 4'

INDISPONIBILI: Provenzano; Romero, Costa Pereira, Nigro, Guaita, Baclet e Salvemini.

DIFFIDATI: Biondi, Monteagudo e Maldonado

SQUALIFICATI: -

Allo stadio Angelo Massimino si sfidano Catania e Potenza per la sedicesima giornata del campionato di Serie C girone C. Dopo le due sconfitte rimediate nei minuti finali contro Foggia e Taranto, gli uomini di Baldini sono chiamati ad ottenere i tre punti per migliorare una classifica che, anche in vista della penalizzazione che a breve sarà inflitta ala club rossazzurro, necessita di punti importanti. Per la gara odierna mister Baldini cambia modulo, schierando un offensivo 4-2-4 con Sipos e Moro in avanti supportati sulle fasce da Russini e Ceccarelli. A centrocampo Rosaia e Greco sono stati scelti per interpretare il ruolo di mediani, con Maldonado ed Izco in panca. In difesa, davanti al portiere Sala, giocheranno Calapai, Claiton, Monteagudo e Ropolo. In casa Potenza sono diverse le assenze e, pertanto, mister Trocini di affida ad un 3-5-2 con il giovanissimo Volpe e Manuel Ricci a guidare l'attacco.

L'inizio di gara mette in evidenza l'atteggiamento offensivo del Catania con Sipos che fa da raccordo tra centrocampo ed attacco, lasciando Moro a fare da vero terminale offensivo. Al quinto minuto primo cartellino giallo per il difensore del Potenza Cargnellutti, reo di aver atterrato Ceccarelli al limite dell'area di rigore. Sulla calcio di punizione successivo, Ceccarelli calcia verso la porta trovando una deviazione in angolo e sul corner successivo l'arbitro ravvede un fallo in attacco da parte degli avanti rossazzurri. Al nono minuto bella ripartenza del Catania con un pallone recuperato da Sipos che dialogando con Ceccarelli ha portato palla fino al limite dell'area di rigore avversaria con la palla che poi è giunta a Moro che che ha provato una prima conclusione respinta dalla difesa avversaria e sulla ribattuta lo stesso Moro ha calciato nuovamente verso la porta mandando la palla alta sopra la traversa. Due minuti dopo risponde il Potenza con una bella azione personale di Volpe che di sinistro ha tentato la conclusione che si è persa debole tra le braccia del portiere Sala. Al 13esimo proteste del Catania in area del Potenza per un tocco di mano su conclusione al volo di Rosaia sugli sviluppi di un corner ma il direttore di gara fa proseguire l'azione. Due minuti dopo ancora episodio dubbio in area di rigore del Potenza con Russini che viene atterrato al limite dell'area di rigore ma per l'arbitro l'intervento del difensore del Potenza non è falloso e sfuma cos' una bella azione rossazzurra. Al 17esimo sugli sviluppi di un angolo Monteagudo colpisce di testa trovando la traversa ma l'arbitro ravvisa un fallo in attacco e, pertanto, l'azione riprende con una punizione a favore del Potenza. Al 23esimo brivido in area di rigore del Catania con Coccia che scende bene sulla fascia e mette al centro dove a rimorchio arriva Zagaria che tira di destro trovando la respinta di Monteagudo. Al 27esimo altra bella azione offensiva del Catania con Sipos che cerca Moro in area con il numero 24 che allarga per Russini che rimette al centro ma Ceccarelli non arriva alla conclusione. Un minuto dopo altra azione corale del Catania con Ceccarelli che serve in profondità Moro la cui girata al volo finisce facile tra le braccia del portiere Marcone. Al 32esimo ancora Catania in avanti con una bella manovra offensiva con la palla che giunge a Ropolo che prova la conclusione al volo trovando la deviazione in angolo. Al 34esimo Baldini è costretto ad operare il primo cambio inserendo Russotto per Russini, con quest'ultimo che è costretto a lasciare il campo per una botta. Tra il minuto 39 ed il minuto 41 il direttore di gara sanziona con un'ammonizione prima Zampa e poi Ricci del Potenza per una direzione di gara che al momento è molto positiva. Al 45esimo altro cartellino giallo per il Potenza, stavolta ai danni di Vecchi, reo di aver atterrato Russotto in fase di ripartenza. Al 46esimo, nel primo dei tre minuti di recupero assegnati dall'arbitro, Calapai mette al centro un pallone sul quale Marcone salta travolgendo Russotto in area di rigore. Per l'arbitro è calcio di rigore che il solito Lica Moro trasforma con precisione, spiazzando il portiere. Quindicesima rete in campionato per il numero 24 rossazzurro, sempre più infallibile dal dischetto, dove ha realizzato 7 delle 15 reti. Un minuto dopo il direttore di gara decreta la fine del primo tempo che vede il Catania in vantaggio proprio grazie al calcio di rigore trasformato da Luca Moro che chiude una frazione di gara che ha visto un buon Catania cercare il goal in diverse occasioni per poi sbloccare grazie alla massima punizione.

La ripresa inizia con gli stessi 22 interpreti che hanno chiuso la prima frazione di gara con il Catania che mantiene il proprio assetto offensivo anche se adesso il Potenza a dover cercare la via del goal. Al 48esimo bella azione di ripartenza del Catania con Russotto che serve Moro che rimette subito al centro dell'area di rigore per Sipos che si alliunga il pallone favorendo la presa del portiere ospite. Al 55esimo ancora l'attaccante croato che prova la conclusione a giro da dentro l'area di rigore ma l'assistente dell'arbitro ravvisa una posizione di offside del numero 25 al momento della conclusione. Al 58esimo raddoppio del Catania: Claiton ferma una ripartenza del Potenza con un netto anticipo e lancia in profondità Russotto che entra in area di rigore e calcia di destro trovando la respinta del portiere ma sul pallone si avventa il solito Luca Moro che ribatte in rete per il 2-0 del Catania. Incredibile la capacità realizzativa di Moro capace di realizzare 16 reti in 14 gare disputate. Al 62esimo Trocini prova a correre ai ripari inserendo Sepe e Banegas per Vecchi e Zagaria anche se lo schieramento rimane lo stesso del primo tempo, ovvero il 3-5-2.. Al 64esimo ancora Moro protagonista con uno stop perfetto sulla trequarti ed un'apertura eccezionale verso sinistra dove Russotto controlla e serve al centro Sipos che di sisnitro calcia verso la porta trovando però la presa del portiere Marcone. Al 68esimo altra cartellino giallo ai danni dei calciatori del Potenza, stavolta è Matino a finire sul taccuino dei cattivi per un fallo su Russotto mentre un minuto dopo Trocini inserisce Sessa al posto di Volpe per tentare di trovare la rete che potrebbe riaprire la gara. Ed infatti, al 72esimo una discesa di Sepe sulla fascia sinistra premia l'inserimento di Ricci al centro che di piatto destro riesce a battere Sala, anche per via di una deviazione e riportare il Potenza in partita. Catania 2 Potenza 1 e difesa rossazzurra che anche stavolta non riesce a chiudere la gara senza subire reti. Al 76esimo Baldini cambia inserendo Izco per Sipos e Albertini per Ceccarelli con entrambi i calciatori che lasciano il campo tra gli applausi del pubblico per quanto prodotto. Proprio Izco prende il primo cartellino giallo della gara nei confronti di calciatori rossazzurri per aver interrotto una ripartenza del Potenza. All'84esimo bella azione in ripartenza con Moro che di testa lancia in avanti Albertini che scende fino al fondo laterale e mette al centro dove Moro chiude il triangolo e calcia verso la porta trovando la deviazione decisiva di Coccia che salva la porta del Potenza. Un minuto dopo altra azione pericolosa dei rossazzurri con Russotto che mette al centro un pallone ribattuto dalla difesa , poi Calapai prova la conclusione al volo che finisce di poco a lato. All'89esimo altro cambi con Baldini che toglie Greco ed inserisce Zanchi mentre il Potenza fa uscire Matino e fa entrare Maestrelli. Un minuto dopo ammonito Banegas per fallo su Russotto e poco dopo ammonito anche Claiton per perdita di tempo. Al 92esimo pericolo in area rossazzurra con una conclusione ravvicinata di Banegas che finisce alta. Al 94esimo il triplice fischio finale del direttore di gara è una liberazione perchè il Catania riesce a chiudere la gara senza alcuna beffa finale e ritrovando quella vittoria che mancava da un pò.

Tre punti importanti quelli ottenuti quest'oggi contro il Potenza per la squadra rossazzurra che grazie alla solita vena realizzata di Luca Moro ritorna alla vittoria dopo le due battute d'arresto contro Foggia e Taranto. Buona la prestazione dei rossazzurri che sono andati vicini al goal in diverse occasioni. Ottima la prestazione a centrocampo di Greco e Rosaia mentre davanti bomber Moro ormai è inarrestabile. Peccato per la solita sofferenza finale dovuta al goal del Potenza che ha fatto patire l'ansia dei minuti finali ma alla fine la vittoria è arrivata. Adesso testa alla trasferta di Latina che precederà il doppio derby contro Palermo e Messina che chiuderanno il girone d'andata.