Catania-Lecce, presentazione: Caccia al lupo

Andrea Di Grazia esulta dopo il gol vittoria al Lecce...

Andrea Di Grazia esulta dopo il gol vittoria al Lecce...  Fonte: Nino Russo

Elefanti e lupi si sfideranno domani sera allo stadio "Angelo Massimino"

TERZA GIORNATA
Sabato 9 settembre le squadre inserite nel Girone C della Serie C disputeranno le gare della terza giornata. Il Catania affronterà il primo big match della stagione, di fronte ci sarà il Lecce di mister Rizzo. I salentini hanno 4 punti in classifica e si trovano in solitario subito dopo l’inedito terzetto di testa formato da Bisceglie, Monopoli e Rende; un punto soltanto hanno i rossazzurri che fanno compagnia ad Andria, Fondi, Francavilla e Juve Stabia. A quota 0 ci sono Siracusa, Akragas e Cosenza. L’incontro tra etnei e giallorossi si giocherà allo stadio "Angelo Massimino" con calcio d’inizio alle 20.30. Arbitrerà Luca Massimi di Termoli, con lui gli assistenti Affatato e Rossi.

CATANIA: PRIMO BIG MATCH
Momento particolare, definiamolo così, in casa Catania: un punto in due partite, pareggio interno contro il Fondi (1-1) e sconfitta in quel di Caserta per 1-0; due gol subiti, uno realizzato (da Curiale) e sabato sera c’è il Lecce al "Massimino" per il match clou di giornata. Per far rimanere tranquilli squadra e staff tecnico in settimana (martedì) è intervenuto in conferenza stampa l’a.d. Pietro Lo Monaco il quale ha annunciato che fino alla gara con i lupi nessun tesserato parlerà con la stampa. Sul prossimo avversario l’amministratore delegato si è espresso così: «Il Lecce è una squadra che già l’anno scorso era forte, è arrivata seconda ed è andata avanti anche nei play-off, ed adesso si è anche rafforzata. Abbiamo il dovere di cercare di battere il Lecce, squadra importante che dirà la sua fino alla fine. Un bel banco di prova». L’importanza della sfida con i leccesi e del risultato finale sta anche nei numeri: in caso di successo gli etnei agguanterebbero in classifica una delle dirette rivali per la promozione tra i cadetti, in caso di sconfitta andrebbero invece a meno 7, una distanza che alla terza giornata potrebbe far ridere ma pur sempre pericolosa. Ci si aspetta una bella reazione e soprattutto la prestazione da parte dei ragazzi di Lucarelli che nella sfida con la Casertana hanno fatto dei passi indietro rispetto alle gare con Fondi e Akragas, dove si erano visti gioco e gol. In Campania, come ha ammesso lo stesso allenatore nel post partita, la sua squadra non ha fatto bene e non è riuscita a mettere in atto ciò che si era provato in allenamento tutta la settimana, in particolare il gioco sugli esterni. Potrebbero esserci delle novità nell’undici titolare rispetto a quello visto nelle prime due giornate e chissà che non ce ne siano anche nel modulo.

LECCE: DI PIAZZA E COSTA FERREIRA SONO OUT
Forse, chissà, è proprio il Lecce la candidata numero uno, del Girone C, alla promozione diretta. Dopo la partenza con brusca frenata a Brindisi, dove la Virtus Francavilla pareggia al 90’ il momentaneo vantaggio leccese firmato da Di Piazza, alla seconda giornata arriva un’importantissima vittoria al "Via del Mare" contro il Trapani, squadra altrettanto quotata per il salto di categoria: 2-1 il risultato finale, con gol di Torromino e Di Piazza per i padroni di casa. Nelle prime due gare i giallorossi hanno totalizzato 3 gol fatti e due subiti. La squadra del presidente Tundo viene dal secondo posto in campionato nella stagione 2016/2017, poi conclusasi con l’eliminazione dai play-off nei quarti di finale contro l’Alessandria dopo i calci di rigore. I salentini stanno disputando il sesto campionato di fila in terza serie, partendo come ogni anno tra le favorite. Il mercato estivo ha portato ai pugliesi giovani come il portiere Perucchini di proprietà del Bologna, il difensore Riccardi in prestito dal Verona, il terzino Gambardella dal Sassuolo e l’ala lituana Dubickas; i colpi sono stati Armellino dal Matera e soprattutto Di Piazza, ex Catania, dal Foggia. È stato confermato e riscattato completamente dal Bari Salvatore Caturano, la scorsa stagione vice capocannoniere del Girone C con 17 reti. Si può infine sempre contare su Torromino, Pacilli e il capitano Franco Lepore. Sabato sera non saranno della partita Costa Ferreira perché infortunato e Di Piazza perché fermato dal giudice sportivo per ben quattro giornate, a causa del fallo di reazione su Marras nella sfida con il Trapani. Mister Rizzo non dovrebbe comunque rinunciare al 4-3-3.

VAI (CATANIA) COL BIS!
La partita del "Massimino" tra Catania e Lecce dello scorso campionato si giocò poco meno di un anno fa, il 23 ottobre 2016: allora fu un testa-coda in quanto i rossazzurri si trovavano all’ultimo posto a causa dei 7 punti di penalizzazione; si giocava per la decima giornata. Ottima prova degli uomini di Rigoli che superarono i pugliesi con un netto 2-0 grazie alle reti di Da Silva e Di Grazia. L’undici di Lucarelli ha tutte le carte in regola per bissare quel successo e conquistare i primi tre punti in campionato.