Cosi di Catania (Calcio): Vaccino, Joe e Mario Samperi

Alessandro Russo e Mario Samperi

Alessandro Russo e Mario Samperi  Foto: CalcioCatania.com

Alessandro Russo sulla partita di Teramo, l'attesa di Tacopina ed il ricordo del compianto Mario Samperi.

Buonasera: shalom.
Poffarbacco, non c’è stato niente da fare e così, due giorni fa alle quattro del pomeriggio, siamo usciti sconfitti anche al “Gaetano Bonolis” di Teramo. Purtuttavia, anche se abbiamo perso sul campo nessuno tra giocatori e dirigenti –grazie al Cielo- ha perso le staffe; si sta facendo però distante la zona play-off e questa non è esattamente una bella notizia. Ricapitolando: il Catania ha un numero elevato di dirigenti ma un solo allenatore. In più ci sono appena tre difensori in rosa e la miseria di nove punti nel paniere; a ogni buon conto non possiamo dimenticarci delle tante decine di migliaia di sostenitori e manco dei sessanta milioni di euro di debiti.
In tutto il globo terrestre si aspetta da un momento all’altro l’arrivo del vaccino contro il Covid19, qui da noi invece si attende soltanto la sospirata comparsa della firma di Joe Tacopina. Di fatto, nei gruppi WhatsApp ma non solo lì dentro, ogni giorno parecchi tifosi etnei sostengono l’impellente necessità dell’autografo di questo rampante avvocato americano, cinquantaquattrenne e di origini siciliane. Codesta epifania in calce al documento d’acquisto del pacchetto azionario del Calcio Catania 1946 davanti al notaio di turno farebbe tornare il sorriso e forse pure la serenità alla citta tutta: alleluja, evviva Sant’Agata!
Giunge ora il momento di omaggiare il ricordo d’un ex-calciatore del Catania, che ieri mattina purtroppo è venuto a mancare. Sto parlando del grande Mario Samperi, una persona per bene e un amico sincero al quale mi legano diversi aneddoti, pieni zeppi tutti di goliardiche risate.
A ventuno anni e in quel di Foggia, una domenica di qualche anno or sono debuttò egli da catanese nel campionato di serie A con la maglia rossazzurra.
Ciao, Mario.
Chapeau!

Samperi presente alla Giornata dell'orgoglio rossazzurro del 5 giugno 2016 



21 marzo 1965 FOGGIA CATANIA 1-0
Foggia: Ballarini, Valadè, Micelli, Bettoni, Rinaldi, Micheli, Oltramari, Maioli, Nocera, Lazzotti, Patino. All. Pugliese
Catania: Vavassori, Lampredi, Rambaldelli, Fantazzi, Bicchierai, Samperi, Danova, Biagini, Rozzoni, Calvanese, Facchin All. Di Bella
Arbitro: Gonella di Asti
Gol: 85’ Nocera


Mario Samperi durante una presentazione de "Tutto il Catania minuto per minuto"