UFFICIALE: Nava al Catania

Nava durante la sua esperienza alla Spal

Nava durante la sua esperienza alla Spal  Fonte: Flickr.com

Il terzino arriva dall'Atalanta, può giocare su entrambe le fasce ed essendo un '94 non occuperà alcuna casella "over".

In attesa del comunicato ufficiale che preciserà i termini dell'acquisto (dovrebbe trattarsi di un prestito), Valerio Nava può già considerarsi un giocatore del Catania, essendo stato presentato all'incontro ufficiale di stamane a Palazzo degli Elefanti. Si tratta di un esterno difensivo che, a dispetto del piede di calcio (il destro), nella sua carriera è stato utilizzato indifferentemente su entrambe le fasce. Resta quindi da capire se contenderà a Parisi il posto da titolare sulla corsia destra o se, invece, rappresenterà un’alternativa a Djordjevic sul versante opposto. Per completare l’organico nel reparto arretrato, comunque, manca all’appello un altro terzino, la cui fascia di competenza sarà decisiva per sciogliere il rebus relativo a Nava. Essendo un classe ’94, il bergamasco non occuperà alcuna delle 16 caselle previste per gli “over” (la Lega Pro ha infatti stabilito che per la prossima stagione saranno considerati “under” i giocatori nati dal 1° gennaio 1994 in avanti, in sostanza gli “under 22”, la cui inclusione all’interno di un organico è illimitata).

Cresciuto nel settore giovanile atalantino, Nava fa il proprio esordio nel professionismo dei “grandi” durante la stagione 2013/14, quando viene prestato al Novara in Serie B. Il difensore, ancora acerbo, viene utilizzato col contagocce dai piemontesi che al termine del campionato retrocedono in Lega Pro (curiosità: faceva parte di quell’organico anche il “Malaka” Martinez, che stando alle voci di mercato adesso potrebbe accasarsi in Lega Pro, tornando al Catania o accettando la corte dell’Akragas). In totale, Nava in maglia azzurra mette insieme 9 presenze in cadetteria ed una in Coppa Italia.

Nella stagione seguente il terzino passa il prestito al magico Carpi di Castori che dominerà il campionato di Serie B. Nel suo ruolo è chiuso dagli intoccabili Struna (a destra) e Letizia (a sinistra) e vede il campo soltanto in un’occasione. Così, a gennaio 2015 si trasferisce, sempre in prestito, alla Spal, scendendo di categoria. Con i biancazzurri, che adottano il 3-5-2, conquista il posto da titolare nel ruolo di tornante sinistro e disputa 15 match.

Analogo esito ha la stagione 2015/16, che inizia con un prestito in un club di Serie B (l’Ascoli) dove Nava trova poco spazio, totalizzando 6 presenze. A gennaio si materializza così il ritorno in Lega Pro, dove contribuisce con 11 presenze all’immediato ritorno in cadetteria del Cittadella. Rientrato per l’ennesima volta per fine prestito all’Atalanta, stavolta non commette l’errore dei due anni precedenti e riparte direttamente dalla Lega Pro, dove conta di affermarsi definitivamente.

Comunicato ufficiale del 18 luglio 2016
"Il Calcio Catania comunica di aver acquisito a titolo temporaneo dall’Atalanta Bergamasca Calcio il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Valerio Nava, nato a Calcinate il 17 gennaio 1994. Nella stagione 2015/16, il difensore esterno destro lombardo ha indossato le maglie dell’Ascoli e del Cittadella, conquistando con il club veneto la promozione in Serie B. In precedenza, completata la formazione nel Settore Giovanile dell’Atalanta e vissuta l’emozione dell’esordio con la Nazionale Italiana Under 20 nel 2013, Nava ha sommato altre esperienze in B, con Novara e Carpi, ed in Lega Pro, con la Spal."