UFFICIALE: Liguori al Notaresco

Michael Liguori in azione nel match col Bisceglie

Michael Liguori in azione nel match col Bisceglie  Foto: Nino Russo

Ufficializzato il 'ritorno' del giovane attaccante al club abruzzese

La società etnea, attraverso una nota, ha ufficializzato il ritorno di Michael Liguori al Notaresco, società dalla quale era stato prelevato nello scorso mercato di riparazione. Di seguito il comunicato emesso dal sodalizio rossazzurro: "Michael Liguori proseguirà la stagione indossando la maglia della società S.N. Notaresco, in Serie D. Al giovane attaccante, l'augurio delle migliori fortune personali e professionali".

Questa, invece, la nota della società abruzzese:
Colpo di mercato per il S.N. Notaresco che riabbraccia l’esterno d’attacco Michael Liguori.
Nato a San Benedetto del Tronto il 16 Gennaio 1999, il nuovo atleta rossoblù ha iniziato con l’Alba Adriatica dove ha giocato anche il campionato di Eccellenza abruzzese prima del trasferimento alle giovanili del Pescara ed in particolar modo alla formazione Primavera. Nella finestra di mercato del Dicembre 2017, il giocatore approda alla corte del presidente Salvatore Di Giovanni contribuendo, con un gol nel play out contro la Jesina del 20 Maggio 2018, alla salvezza della Virtus San Nicolò. Nella scorsa stagione, dopo una prima parte di campionato giocata su alti livelli, per Michael Liguori è arrivata la chiamata della serie C, di una piazza storica come quella di Catania con il trasferimento perfezionato all’ultimo giorno di mercato di Gennaio. In Sicilia, con gli etnei, due presenze contro il Potenza (3 Marzo) e Bisceglie (7 Aprile) ma anche una buona e fattiva esperienza maturata con la Primavera.
“Sono tornato per proseguire il mio percorso di crescita e per riprendere il discorso che si era interrotto a Gennaio scorso – le prime parole di Michael Liguori dopo la firma – sono contento perché Notaresco è una piazza dove ho fatto bene. L’esperienza di Catania è stata bellissima e formativa per me perché ho avuto la possibilità di confrontarmi e di allenarmi con giocatori che hanno fatto anche la serie A e con uno staff tecnico che mi ha seguito e dato consigli. Ho provato grandi emozioni a giocare in una piazza che ha scritto pagine importanti del calcio italiano”.