UFFICIALE: Diogo Tavares è del Catania

Un grintoso Diogo Tavares, con la maglia del Messina, immortalato al

Un grintoso Diogo Tavares, con la maglia del Messina, immortalato al "Massimino" nel match del 2016  Fonte: Nino Russo

L'attaccante portoghese arriva dal Catanzaro in prestito con diritto di riscatto.

PUNTA PORTOGHESE
Attraverso un comunicato la società di Via Magenta ha ufficializzato l'accordo con Diogo Tavares, attaccante portoghese scuola Sporting Lisbona classe 1986. Di seguito la nota emessa dal sodalizio etneo:

"Il Calcio Catania comunica di aver acquisito dall’Unione Sportiva Catanzaro Calcio, a titolo temporaneo con opzione per il riscatto, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore portoghese Diogo Filipe Conceição Tavares, nato a Lisbona il 29 luglio 1987. Nella stagione in corso, in Lega Pro, Tavares ha realizzato due reti con la squadra calabrese. Nel 2015/16, con il Messina, ha firmato 10 gol nell’arco di 27 partite. Cresciuto calcisticamente nel Settore Giovanile dello Sporting Lisbona e vissute significative esperienze con le Nazionali lusitane Under 19 ed Under 20, l’attaccante giunse nel 2006 al Genoa: con il club ligure esordì in Serie B, categoria in cui si è espresso anche con il Frosinone. Ha indossato inoltre, in Italia, le maglie del Monza, del Pergocrema, della Ternana, del Como e dell’Ancona. Ha militato anche nel Lugano, in Svizzera, e nel Santa Clara, in Portogallo. Tavares ha già sostenuto il primo allenamento agli ordini di mister Rigoli ed è regolarmente a disposizione in vista della gara in programma lunedì, a Fondi."

IN RETE AL “MASSIMINO” COL CATANZARO
Nato a Lisbona, il 27 luglio 1987, Diogo Filipe Conceição Tavares è cresciuto calcisticamente nelle selezioni giovanili dello Sporting Lisbona. Non ancora ventenne, nell’estate del 2006, l’attaccante lascia il suo Portogallo per volare sui cieli italiani per opera del Genoa. Nei sei mesi col Grifone, Tavares mette insieme nove presenze e una rete in cadetteria prima di passare a gennaio al Monza in Serie C1. Dopo i sei mesi in Brianza, conclusi con una rete in appena tre gare, il calciatore lusitano lascia temporaneamente l’Italia per giocare in Svizzera, tra le fila del Lugano. Nell’estate del 2008 il ritorno nel ‘Bel Paese’ in quel di Frosinone, con 26 presenze e 6 reti in Serie B. Numeri interessanti non confermati nella stagione seguente, vissuta a metà tra la Ciociaria e il Pergocrema (14 presenze e una rete tra i lombardi). Nell’estate del 2010 altri sei mesi al Frosinone, del tutto anonimi, seguiti dal trasferimento invernale alla Ternana, in terza serie. Positiva la stagione vissuta a Como, nella Serie C1 edizione 2011-12, conclusa con 8 reti in 31 presenze. Nell’estate seguente, dopo sei anni di assenza, il ritorno in patria tra le fila del Santa Clara (formazione lusitana di seconda serie). La stagione più prolifica è quella 2013-14 in Serie D con l’Ancona: 13 reti in 25 incontri e marchigiani promossi in terza serie. L’anno seguente, sempre con la casacca dorica, arrivano 8 reti in 32 partite. È il prologo all’arrivo a Messina, siglato nell’estate 2014. Campionato positivo, concluso con 10 reti in 27 match disputati con la casacca dei peloritani. Infine, l’esperienza tutt’altro che positiva con il Catanzaro, conclusa con 18 presenze e appena 2 reti, una delle quali realizzata al Catania nella gara del “Massimino” dello scorso 13 novembre terminata con la vittoria dei rossazzurri per 3-1.