Trapani-Catania, presentazione: Derby ad alta quota

Alessandro Marotta e Francesco Lodi, decisivi all'andata

Alessandro Marotta e Francesco Lodi, decisivi all'andata  Foto: CalcioCatania.com

I granata, secondi in classifica con 48 punti, ospitano al 'Provinciale' i rossazzurri, quarti con 47 punti

TURNO INFRASETTIMANALE
Dopo il turno domenicale, conclusosi con il posticipo di lunedì tra Reggina e Siracusa, il Girone C della Serie C è chiamato a riscendere in campo dopo tre giorni, in occasione del turno infrasettimanale in programma mercoledì 13 febbraio (Rende-Siracusa e Reggina-Potenza si giocheranno giovedì 14), valido per la 26ª giornata, la settima del girone di ritorno. Il Catania, quarto in classifica a quota 47 punti, sarà ospite del Trapani, secondo a quota 48. Al "Provinciale" di Erice arbitrerà Marchetti di Ostia Lido, che sarà coadiuvato dagli assistenti Della Croce e Salvatori. Il calcio d’inizio è fissato alle 20.30.

TRAPANI: IN CASA 11 VITTORIE E UNA SOLA SCONFITTA
La squadra del tecnico Vincenzo Italiano, ex capitano del Verona e centrocampista del Chievo e dello stesso Trapani, in 24 gare (una in più dei rossazzurri) ha ottenuto 14 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte (ha pure subito un meno uno in classifica); i gol fatti sono 39, 18 quelli subiti: i granata, dopo la Juve Stabia (9) e il Catania (14), sono attualmente la terza miglior difesa del Girone C. I siciliani non perdono dallo scorso 8 dicembre, quando furono battuti in casa (1-2) dalla Juve Stabia con un gol al 92’. Da allora sono arrivati quattro pari e sei successi. Quella con le "vespe" è stata l’unica sconfitta al "Provinciale", dove il Trapani non ha mai pareggiato nel campionato in corso (come il Catania al "Massimino") e ha conquistato ben 11 vittorie: contro Reggina (3-0), Leonzio (3-0), Siracusa (2-1), Bisceglie (1-0), Rieti (3-0), Matera (2-0), Francavilla (3-1), Rende (1-0), Catanzaro (2-1), Vibonese (2-1) e Monopoli (4-2).

CATANIA: DIFESA IMBATTUTA DA 4 GARE
I rossazzurri, dopo il pareggio di Vibo Valentia, domenica sono tornati alla vittoria, la numero 10 in casa (settima di fila). A cadere al "Massimino" è stata la Casertana, battuta con un rotondo 3-0 (è il terzo 3-0 per gli etnei in questo torneo). A segno sono andati Carriero, alla sua prima rete in 4 gare, Marotta, che raggiunge Lodi a quota 7 in vetta alla classifica dei migliori realizzatori dell’Elefante e Curiale, che sale a 4 segnature e torna ad esultare in campionato dopo quasi quattro mesi. La retroguardia non viene battuta da quattro match di fila, mentre le gare complessive senza aver subito reti adesso sono 14. In trasferta il Catania ha ottenuto 4 successi (contro Rende, Paganese, Matera e Rieti), 5 pareggi (a Caserta, Monopoli, Castellammare di Stabia, Lentini e Vibo Valentia) e subito 3 k.o. (con Potenza, Bisceglie e Siracusa). I gol siglati fuori casa sono dodici, quelli subiti dieci.

SCONTRO DIRETTO
Nell’incontro del girone d’andata, giocato allo stadio "Angelo Massimino" martedì 16 ottobre 2018, i rossazzurri ebbero la meglio sui granata: 3-1 fu il risultato finale, le reti portano le firme di Lodi (doppietta, un gol su rigore e uno su azione) e Marotta per i padroni di casa, gol della bandiera di Golfo per gli ospiti. Gli etnei ottenevano il quarto risultato utile di fila, mentre i trapanesi subivano la prima sconfitta in campionato, dopo 5 vittorie e un pari.
Al "Provinciale" mercoledì sarà un derby ad alta quota. Contro un forte Trapani, che in casa è un tritasassi, il Catania ha l’occasione di sterzare nel caso in cui dovesse conquistare i 3 punti. Altro scontro diretto, che interessa da vicino rossazzurri e granata, è la sfida del "Menti" tra Juve Stabia e Catanzaro. Mercoledì sera l’Elefante si gioca un bel pezzo di futuro…Dai Catania!