Ternana-Catania 1-1: Rossazzurri eliminati dopo una gara giocata col cuore

Le formazioni ufficiali

Le formazioni ufficiali  Foto: Nino Russo

Il palo vieta a Barisic lo 0-2, dopo il vantaggio di Biondi nel primo tempo. Ferrante fa 1-1

FORMAZIONI UFFICIALI
TERNANA-CATANIA 1-1
Marcatori: Biondi al 43', Ferrante all'80'

TERNANA (4-3-3): Iannarilli; Parodi, Diakité, Bergamelli, Mammarella; Verna (dal 79' Vantaggiato), Salzano, Palumbo (dal 57' Paghera); Defendi (dal 60' Furlan), Marilungo (dal 79' Nesta), Partipilo (dal 60' Ferrante).
Panchina: Tosto, Marcone, Nesta, M. Russo, Sini, Celli, Paghera, Damian, Furlan, Ferrante, Vantaggiato, Torromino. All.: Fabio Gallo.

CATANIA (4-2-3-1): Martinez, Calapai, Mbende, Silvestri, Pinto; Salandria (dall'81' Mazzarani), Vicente (dal 68' Welbeck); Capanni (dal 60' Barisic), Curcio, Biondi (dal 68' Biagianti); Curiale (dal 60' Manneh).
Panchina: Furlan, Noce, Pino, Saporetti, Di Grazia, Welbeck, Dall'Oglio, Mazzarani, Manneh, Barisic, Beleck. All.: Cristiano Lucarelli

ARBITRO: Matteo Marcenaro di Genova

ASSISTENTI: Gianluca D'Elia e Andrea Niedda di Ozieri

QUARTO UFFICIALE: Gianpiero Miele di Nola

DIFFIDATI: Paghera e Bergamelli; Pinto e Welbeck

AMMONITI: Silvestri al 23', Partipilo al 26', Pinto e Gallo (dalla panchina) all' 85, Lucarelli (dalla panchina) all'86'.

ESPULSI: Lucarelli (dalla panchina)

RECUPERO: 0 pt; 4 st.

Direzione di gara
Direzione di gara affidata al signor Matteo Marcenaro, della sezione A.I.A. di Genova. Il fischietto ligure sarà coadiuvato dagli assistenti Gianluca D’Elia e Andrea Niedda (entrambi di Ozieri) mentre il IV Ufficiale sarà il signor Gianpiero Miele di Nola. Tre i precedenti con l'arbitro genovese, due nella scorsa stagione (Paganese-Catania 2-4 e Virtus Francavilla-Catania 1-0) uno in quella attuale: Catania-Monopoli 0-2 dello scorso 2 Febbraio.

CRONACA PRIMO TEMPO
Prima del calcio d’inizio viene fatto osservare un minuto di raccoglimento in onore delle vittime del Covid-19.
Il Catania gioca in completo bianco da trasferta, divisa tradizionale rossoverde per le "fere". Gli ospiti attaccheranno da sinistra verso destra. La squadra di Lucarelli per passare al turno successivo deve necessariamente battere gli avversari. I padroni di casa hanno a disposizione due risultati su tre.
Dopo tre minuti gli etnei provano ad impensierire la difesa umbra: cross dalla destra di Capanni, ma Curiale commette fallo sull’ex difensore della Lazio, Modibo Diakité. Si riprende con un fallo in attacco.
Al minuto numero 9 conclusione di Curcio dalla distanza, Iannarilli respinge con non poche difficoltà, Curiale non riesce a raggiungere la sfera, che viene allontanata dalla difesa di casa.
Già due occasioni create dalla compagine di Cristiano Lucarelli che sembra essere in partita.
Occasionissima al 12’ per Calapai, la sua conclusione dall’interno dell’area di rigore è deviata in angolo dall’ex Dario Bergamelli. Due minuti dopo Vicente conclude da fuori area, nessun problema per l’estremo difensore umbro, che blocca la palla senza problemi.
Prova a venir fuori la Ternana, Mbende fa muro contro gli attaccanti avversari e allontana il pericolo.
Al 18’ Calapai effettua un cross dalla corsia di destra, il pallone viene deviato da un avversario e colpisce il palo esterno, per poi spegnersi sul fondo. Angolo per i rossazzurri che si fanno sempre più pericolosi.
Giallo a Silvestri che stende Defendi in mezzo al campo. Per il difensore rossazzurro è il primo fallo del match. Severo l'arbitro Marcenaro in questa circostanza. Partita abbastanza tranquilla.
Cooling break al 24’.
Un ammonito anche tra le fila della Ternana: Partipilo finisce nel taccuino dei cattivi dell'arbitro ligure.
Ottima chiusura difensiva di Capanni, all’interno dell’area di rigore etnea, alla mezzora. Il numero 7 in maglia bianca ferma il capitano dei padroni di casa, Marino Defendi.
Al 34’ palo clamoroso di Biondi! Pasticcio difensivo della Ternana che favorisce il centrocampista catanese, la conclusione non è delle migliori, in quanto il calciatore è ostacolato da un avversario, ma la sfera supera Iannarilli e batte sul palo interno alla sua destra, per poi perdersi all’interno dell’area rossoverde.
Al 38’ Partipilo calcia sul fondo. È la prima occasione per le "fere".
GOL DEL CATANIA!!! Kevin Biondi porta in vantaggio l’Elefante! A due minuti dal 45’ il Catania usufruisce di un calcio piazzato dalla trequarti: batte Pinto che "pennella" in area col mancino, Mbende di testa colpisce a botta sicura ma Iannarilli respinge, accorre Biondi che in spaccata realizza il gol del vantaggio rossazzurro.
Il primo tempo si conclude con il Catania meritatamente in vantaggio. Gli uomini di Lucarelli hanno dimostrato di crederci fin dal calcio d’inizio, giocando con cuore e grinta. Dopo diverse occasioni e un palo, solo una quella della Ternana con un tiro alto, è arrivato il vantaggio targato Catania, con Kevin Biondi. Avanti così!

CRONACA SECONDO TEMPO
Nessun cambio per Ternana e Catania dopo l’intervallo.
Al 48’ Curcio calcia con il piede sinistro, in diagonale, all’interno dell’area avversaria, il pallone esce fuori. Curiale non può arrivare sul pallone.
Tre minuti più tardi punizione per i padroni di casa: Mammarella serve Palumbo che calcia altissimo.
Proteste etnee al 52’. Sugli sviluppi di un angolo, mani in area umbra, ma il direttore di gara lascia continuare.
Prima sostituzione in casa Ternana: esce Palumbo per far spazio a Paghera.
Al 59’ Partipilo, già ammonito, alza il gomito colpendo Pinto in pieno volto. Ci stava il secondo giallo, ma l’arbitro non è dello stesso avviso.
Al 60’ doppio cambio per mister Lucarelli: Manneh e Barisic rilevano Curiale e Capanni.
Gallo risponde a Lucarelli: dentro Furlan e Ferrante per Defendi e Partipilo.
Al minuto 67 Salandria ci prova con una conclusione da fuori area, buona l’intenzione dell’ex Reggina, ma il pallone termina alto. Su capovolgimento di fronte, intervento in spaccata di Martinez, che funge da difensore centrale e sventa un pericolo per la propria porta.
Altro cooling break, dopo quello del primo tempo, al 68’.
Occasione per gli umbri: cross dal versante di sinistra, Paghera colpisce di testa in torsione, palla alta.
Ancora un doppio cambio per il Catania: Biagianti e Welbeck prendono il posto di Biondi e Vicente.
Intanto la Ternana ci prova con Furlan, Martinez fa sua la sfera.
Pinto sfiora la rete del 2-0 con una gran tiro dalla distanza: palla fuori di poco.
Palo di Barisic al 76’! Secondo legno della partita colpito dagli ospiti.
Il Catania ha avuto una clamorosa occasione per raddoppiare e chiudere il match: Curcio ha servito Barisic in area di rigore, lo sloveno prima calcia su un difensore, poi con uno scavetto riesce a superare Iannarilli, ma il pallone colpisce il palo.
La Ternana raggiunge il pareggio. Gol di Ferrante di testa su assist di Furlan.
All’84’ Martinez tiene ancora in gioco il Catania: gran tiro dalla distanza di Furlan che l'estremo difensore rossazzurro respinge.
Saranno 4 i minuti di recupero.
Espulso Cristiano Lucarelli per proteste.
La gara finisce in parità, pertanto i rossazzurri vengono eliminati dalla competizione.