Sottil: "Sconfitta che fa male, ma dobbiamo rialzarci"

Mister Andrea Sottil oggi al

Mister Andrea Sottil oggi al "De Simone"  Foto: Nino Russo

Le dichiarazioni del tecnico rossazzurro al termine della gara del 'De Simone'

Le parole di mister Andrea Sottil raccolte nella sala stampa del “Nicola De Simone” al termine della gara con gli aretusei:

“Quando approcci una partita di questo tipo e vai sotto dopo trenta secondi è tutto difficile. Nonostante ciò la mia squadra ha creato tantissime occasioni per riprenderla ma non ci siamo riusciti. Quando sbagli così tante palle-gol è chiaro che diventa tutto più complicato. Il Siracusa ha fatto la partita che doveva fare, ma noi l’abbiamo agevolato soprattutto in occasione delle due segnature. Il pallino del gioco è sempre stato in mano nostra, anche se in qualche frangente ci siamo fatti trovare impreparati. È una brutta sconfitta, che fa male, anche perché chi è davanti ha vinto.
Il primo posto? Abbiamo l’obbligo di rialzarci e fare più punti possibili, consapevoli che chi sta davanti sta volando. Il 5 maggio si vedrà.
Scaglia titolare? Baraye era fuori da un mese, Ciancio è bloccato per problemi alla schiena, Scaglia ha lavorato bene negli ultimi 15 giorni ed ho deciso di metterlo titolare”.
Chiosa finale sulle condizioni di Marotta uscito dal campo in barella: “Marotta ha avuto una forte contusione alla testa, adesso è in ospedale per gli accertamenti. Il colpo è stato forte, mi auguro che si risolva tutto per il meglio".