Sottil: 'Meritavamo il passaggio del turno. Campionato? Il nostro obiettivo non cambia'

Mister Sottil

Mister Sottil  Foto: Nino Russo

Le parole del tecnico degli etnei raccolte nella sala stampa del 'Massimino'

Risultato a parte è un Andrea Sottil soddisfatto quello che si è presentato nella sala stampa dello stadio “Angelo Massimino” al termine della gara di Coppa Italia di C col Catanzaro conclusasi con la vittoria-qualificazione dei giallorossi di Calabria: “I ragazzi meritavano di passare – ha esordito il tecnico rossazzurro – abbiamo giocato bene, con giocate veloci e palla a terra, subendo poco e niente. Il primo gol, più che un tiro in porta, è un cross, mentre il secondo è frutto di un errore evitabile del nostro portiere. Peccato, la partita ha detto diversamente. Il fallo su Manneh era dentro l’area di rigore. È un episodio che mi ha lasciato basito. Anche i calciatori del Catanzaro sono rimasti stupiti dalla decisione dell’arbitro. Era assolutamente calcio di rigore”.

Il tecnico degli etnei si è poi soffermato sul debutto di Vincenzino Sarno: “Sinceramente mi aspettavo che fosse un po’ più indietro, anche perché non si allenava da un mese e mezzo. Sono soddisfatto per come ha giocato questi sessanta minuti in campo. Chiaramente deve ancora migliorare la condizione. Sia lui che Carriero e Di Piazza si sono integrati bene con il resto dei compagni. Curiale? Sono contento che abbia trovato la rete, anche se alla fine non è servita per conquistare la vittoria. Spero che possa dargli più serenità ed autostima per il futuro”.

Soddisfazione anche per quanto concerne la prestazione di Giovanni Marchese, nuovamente in campo dopo quasi sei mesi: “Su Giovanni – ha proseguito Sottil – non avevo dubbi. Contavo su di lui, è un grande professionista. Purtroppo, in Serie C, ci sono delle regole che non ho inventato né io né la società: c’è una lista, con 14 over, che va rispettata. Le regole sono queste. Noi facciamo un mestiere di scelte e talvolta siamo costretti a farne alcune che da un lato umano non vorresti mai fare”.
In vista di Vibo Valentia potrebbe rientrare fra i disponibili il solo Ciancio: “Lovric ha finito la gara anzitempo per via dei crampi, non c’è alcun infortunio. Marotta non è ancora pronto, in settimana si dovrà sottoporre ad una visita specialistica. Rizzo ha un problema muscolare, mentre Ciancio potrebbe rientrare nella lista dei disponibili”.

Infine una battuta sulla format della cadettera, con cinque promozione dalla C alla B, partorito qualche ora prima della gara dal Consiglio Federale: “Prendiamo atto della decisione, ma il nostro obiettivo non cambia: è il primo posto. Sappiamo che è difficile ma nel calcio può succedere di tutto”.