Sicula Leonzio-Catania: probabili formazioni

Davis Curiale, bomber rossazzurro con 10 reti

Davis Curiale, bomber rossazzurro con 10 reti  Foto: Nino Russo

Le ultimissime sui probabili schieramenti di lentinesi ed etnei, in campo domenica 11 marzo alle ore 18:30

CALCIO D’INIZIO ALLE ORE 18:30
Nella ventinovesima giornata del raggruppamento meridionale del campionato di Serie C edizione 2017/18 il Catania di Cristiano Lucarelli si reca allo stadio “Angelino Nobile” di Lentini a distanza di 23 anni dall’ultima volta: 11 marzo del 1995, si giocava per il Campionato Nazionale Dilettanti, finì 1-0 per il Catania di Angelo Busetta con rete decisiva di Mimmo Crisafulli. Partita delicata per gli etnei, reduci dalla vittoria di carattere sul Siracusa, in lotta per la difesa del secondo posto (dal Trapani) e col sogno di agguantare la vetta (occupata dal Lecce) sempre vivo. Risponde la Sicula Leonzio di Aimo Diana, dodicesima della classe a -3 dalla zona play-out, reduce dalle tre sberle rimediate a Castellammare di Stabia ma galvanizzata dal ritorno nello stadio di casa dopo l’esilio forzato durato sei mesi (l’ultima gara disputata al “Nobile” il 16 settembre del 2017 contro il Monopoli, match concluso sul 3-0 per i pugliesi).

Per quanto concerne la formazione bianconera, mister Aimo Diana sarà privo dello squalificato Francesco Marano e del lungodegente Andrea D’Amico, catanese ed ex rossazzurro ai tempi di Walter Zenga. Sicula Leonzio in campo con il 4-3-3 con i ‘folletti’ Arcidiacono (altro catanese) e il palermitano Bollino in avanti. In mediana spazio ad Esposito, Petermann e D’Angelo. Nel reparto arretrato, davanti al portiere Narciso, ci saranno Pollace, Camilleri, Aquilanti e Squillace; in avanti, a completamento del tridente, l’ex melfitano Ciro Foggia, a segno contro il Catania nella scorsa stagione nel match che segnò la fine dell’avventura catanese di mister Mario Petrone. Da valutare le condizioni degli ex De Rossi e Sibilli, con quest'ultimo che dovrebbe essere out. In casa rossazzurra mister Cristiano Lucarelli dovrà fare a meno di Caccavallo, Rossetti e Fornito Convocati Russotto e Di Grazia – difficile il loro impiego dal primo minuto – e il rientrante Esposito, quest’ultimo reduce da un turno di squalifica. Per quanto concerne il modulo di partenza, possibile la conferma del 4-3-3 visto contro il Siracusa, con l’inserimento di Curiale al posto di Ripa in avanti.

Direzione di gara affidata al signor Manuel Volpi, della sezione A.I.A. di Arezzo. Il direttore di gara toscano sarà coadiuvato dagli assistenti Massimiliano Magri (Imperia) e Christian Zanardi (Genova). Per il fischietto aretino si tratta della quarta direzione con gli etnei. Nei quattro precedenti con il signor Volpi il Catania ha racimolato due vittorie (1-0 alla Lupa Castelli Romani nel 2016, stesso risultato a Castellammare di Stabia nel match dello scorso novembre) e altrettante sconfitte: 2-0 a Messina nella gara di Coppa Italia della scorsa stagione e 2-1 ad Agrigento contro l'Akragas, nel match che sancì la fine dell'esperienza catanese di mister Pino Rigoli. Calcio d'inizio alle ore 18:30.

PROBABILI FORMAZIONI
SICULA LEONZIO (4-3-3): Narciso; Pollace, Camilleri, Aquilanti, Squillace; Esposito, Petermann, D’Angelo; Bollino, Foggia (Lescano), Arcidiacono. A disp: Ciotti, Gianola, Granata, De Rossi, Davì, Monteleone, Lescano, Cozza, Russo, Gammone, Sibilli, De Felice. All. Diana

CATANIA (4-3-3): Pisseri; Semenzato, Aya, Bogdan, Marchese; Lodi, Biagianti, Mazzarani; Barisic, Curiale, Porcino. A disp.: Martinez, Blondett, Esposito, Manneh, Bucolo, Rizzo, Di Grazia, Ripa, Russotto, Brodic. All: Lucarelli

ARBITRO: Volpi di Arezzo; Magri-Zanardi

INDISPONIBILI: D'Amico; Caccavallo, Fornito e Rossetti

SQUALIFICATI: Marano

DIFFIDATI: Aya, Esposito e Tedeschi