Serie C: Catania fermo ai box, le rivali non ne approfittano...

Pareggio interno per la Casertana...

Pareggio interno per la Casertana...  Foto: Nino Russo

Il punto sulla nona giornata del Girone C di terza serie

Seduto sul divano a guardare gli altri giocare, in attesa che quella gabbia venga riaperta. È passato così l’ultimo weekend calcistico di ottobre per il Catania di mister Andrea Sottil, stoppato ancora una volta dalla “carta bollata”. Niente calcio giocato per i rossazzurri, nuovamente fermi in attesa delle decisioni definitive (si spera) dei tribunali. Situazione farsesca, generata lo scorso 13 di agosto con le ‘famigerate’ delibere della FIGC, che sembrava messa alle spalle, almeno per quanto concerne la categoria di appartenenza relativa alla stagione 2018-19.

Elefante ai box, assieme ai leoni di Viterbo (mai scesi in campo!), con un occhio sempre vigile alle gare del nono turno del Girone C di Serie C. Una giornata di campionato che, risultati alla mano, si può considerare favorevole all’undici etneo, con nessuna delle rivali più accreditate per la vittoria finale in grado di vincere.

La prima sorpresa di giornata era arrivata nel primo pomeriggio di sabato dal “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni, teatro della seconda sconfitta stagionale per il Trapani. Sconfitta di misura per i granata, agganciati in vetta dalla Juve Stabia di Caserta, quest’ultima bloccata sull’1-1 in casa della Reggina. Per le vespette stabiesi si tratta della prima non vittoria dopo sei successi consecutivi. Steccano anche Catanzaro e Casertana: pari a reti inviolate per i calabresi, in quel di Catanzaro, 1-1 per i falchetti al “Pinto” contro la Vibonese di mister Orlandi, rivelazione del girone al pari del Rende. Proprio i biancorossi hanno ottenuto altri tre punti pesantissimi in casa della Virtus Francavilla: il 2-1 finale proietta gli uomini di Modesto al terzo posto in solitaria ad uno solo punto dalla vetta.

Sorridono le due siracusane, entrambe vittoriose per 2-1. Al “Nobile” la Sicula Leonzio ha superato il Potenza (prossimo avversario del Catania, almeno teoricamente) in virtù delle reti dell’ex rossazzurro Mattia Rossetti e di D’Angelo al 91’. Vittoria in rimonta per gli aretusei in quel di Rieti, grazie alle segnature di Turati e Vazquez nell’ultimo quarto d’ora di match. Pareggio ricco di reti tra Bisceglie e Paganese, turno di riposo per il Matera.

Dopo nove giornate comandano Juve Stabia e Trapani con 19 punti, conseguiti rispettivamente in 7 e 9 giornate, davanti alla sorpresa Rende (18 punti in 9 gare). Al quarto, a quota 14, sale la Vibonese che aggancia proprio il Catania di Sottil, seduto sul divano a guardare gli altri con ben tre gare da recuperare…