Racing Fondi-Catania, presentazione: Mantenere la retta via

Il momento dell'esecuzione del tiro di Ripa che porterà il Catania sul 3-0 a Rende

Il momento dell'esecuzione del tiro di Ripa che porterà il Catania sul 3-0 a Rende  Foto: CalcioCatania.com

Etnei impegnati al "Purificato" contro i rossoblù padroni di casa; ancora assenze tra i rossazzurri

GIRO DI BOA
Il campionato del Catania è giunto al giro di boa. I rossazzurri, secondi con 35 punti sempre a meno tre dal Lecce (da quattro giornate consecutive) e a più tre dal Trapani, sabato 23 dicembre saranno ospiti del Racing Fondi per la prima giornata del girone di ritorno del Girone C del Campionato di Serie C. I pontini occupano la tredicesima posizione della classifica con 21 punti, due in meno del Monopoli decimo e a più cinque dalla Paganese quartultima. Al "Domenico Purificato" si giocherà dalle 16.30, la gara sarà arbitrata da Robilotta di Sala Consilina che sarà assistito dai guardalinee Di Giacinto e Micaroni.

RACING FONDI: AL "PURIFICATO" VITA DURA PER LE SICILIANE
Rispetto alla gara d’andata con il Catania i rossoblù hanno una nuova guida tecnica, mister Antonello Mattei – che ha allenato le giovanili di Fondi e Roma ed è stato vice sia di Pochesci (la scorsa stagione nell’Unicusano Fondi) che di Giannini (fino alla quarta giornata di questo campionato) ‒ che ha sostituito il precedente tecnico Giuseppe Giannini, esonerato il 18 settembre scorso dopo la sconfitta subita due giorni prima in casa contro il Siracusa. L’altra novità è in avanti e si chiama Daniele Corvia, che in Serie A ha indossato le maglie di Roma, Siena e Lecce, accasatosi da novembre con il Racing realizzando fin qui 4 reti in 7 presenze. L’attaccante romano è il miglior realizzatore della sua squadra insieme al compagno di reparto Angelo Nolè. I 21 punti in classifica dei laziali sono frutto di 5 vittorie e 6 pareggi, le sconfitte sono 7. La squadra del presidente Pezone non segna tantissimo, con 17 gol realizzati è tra i peggiori attacchi del Girone C, ma subisce poco, anche i gol “beccati” sono 17 (quarta miglior difesa insieme al Lecce). I pontini sono in un buono stato di forma, vengono da due vittorie consecutive (con l’Akragas in casa e con il Bisceglie in trasferta) e nelle ultime dieci gare hanno perso solo una volta (1-0 con il Catanzaro al "Ceravolo" il 3 dicembre) ottenendo 5 vittorie e 4 pareggi. Al "Purificato" il Fondi ha fin qui disputato 9 gare collezionando 3 vittorie (1-0 al Trapani, 2-1 alla Sicula Leonzio, 3-0 all’Akragas), 3 pareggi (1-1 con il Rende e 0-0 con Casertana e Lecce) e 3 k.o. (1-3 con il Siracusa e 0-1 con Monopoli e Reggina). Delle siciliane il Catania è l’unica che deve ancora affrontare i rossoblù in trasferta, i quali con le siciliane vantano 3 vittorie e solo una sconfitta. Nell’ultima gara i laziali hanno avuto la meglio sul Bisceglie andando a vincere in Puglia per 2-0 grazie ai gol di Corticchia e Corvia. Il tecnico Mattei sembra essersi affezionato al modulo 4-3-1-2; sabato rientra il centrocampista De Martino dopo aver scontato un turno di squalifica.

CATANIA: SECONDA TRASFERTA DI FILA
Dopo due gare senza successi, una sconfitta e un pareggio, i rossazzurri domenica scorsa sono tornati alla vittoria sul difficile campo di Rende. Gli uomini di Lucarelli hanno battuto i biancorossi padroni di casa con un rotondo 3-0 ma il risultato non deve fuorviare chi non ha seguito l’incontro: gli ospiti hanno avuto la meglio su un avversario che nella prima frazione di gioco ha avuto le stesse occasioni da rete loro e per numero e per livello di pericolosità. Il Catania è stato bravo a concretizzare con Curiale, servito benissimo da Ripa, il pallone dell’1-0. Una squadra quella dell’elefante mai rinunciataria e sin dal primo minuto con la testa all’obiettivo di giornata, i tre punti che sono arrivati grazie al carattere e alla determinazione di tutto il gruppo, specie dei 15 scesi in campo e di quelli che impiegati meno in questa prima parte di stagione hanno dato il massimo, vedi Bucolo, Fornito e Ripa che ha realizzato una doppietta, il 2-0 su calcio di rigore, mostrandosi una valida alternativa a Lodi dal dischetto. Per il numero 29 etneo sono 3 adesso le reti in campionato, 8 invece sono quelle di Curiale che stacca quattro avversari a quota 7 ma viene scavalcato da Saraniti del Francavilla in vetta alla classifica marcatori con 9 centri. Contro i pontini quella di sabato sarà la seconda trasferta consecutiva per gli etnei, l’ultima del 2017. I rossazzurri fuori casa hanno il secondo miglior rendimento del girone (dopo quello del Siracusa) con 6 vittorie e 3 sconfitte. Quindici i gol segnati lontano dal "Massimino" (miglior attacco esterno), sette quelli subiti (seconda miglior difesa fuori casa a pari merito del Trapani, dopo quella aretusea). La scorsa stagione il Catania vinse solo due gare fuori casa (a Cosenza e Messina) e con 11 reti segnate fu insieme all’Akragas il secondo peggior attacco esterno del girone dopo quello del Messina. A Fondi mancheranno ancora Lodi, Russotto, Di Grazia, Blondett e Rossetti.

IL MATCH D’ANDATA
La gara d’andata tra Catania e Racing Fondi si giocò al "Massimino" lo scorso 26 agosto per la prima giornata di campionato. All’esordio stagionale davanti al proprio pubblico i rossazzurri non riuscirono ad andare oltre il pareggio nonostante le tante occasioni da gol create e non concretizzate. Gli etnei passarono in vantaggio nel finale di primo tempo con Curiale ma si fecero raggiungere da De Sousa al sesto della ripresa.
Seconda trasferta consecutiva di una certa difficoltà per l’elefante in quel di Fondi dove dovrà cercare di rimanere sulla scia del Lecce che sarà impegnato nuovamente in casa contro la Virtus Francavilla.