Pozzebon: "A Catania per lottare"

  Fonte: Flickr.com

Le parole del neo acquisto rossazzurro presentato quest'oggi in Sala Conferenze.

E' stato presentato stamane presso la Sala Conferenze di Torre del Grifo Demiro Pozzebon, neo acquisto rossazzurro. L'attaccante, annunciato ed accolto da una breve presentazione effettuata dal direttore Pietro Lo Monaco, ha rilasciato le sue prime dichiarazioni rispondendo alle domande dei giornalisti.

Lo Monaco: "Sono lieto di presentarvi un giocatore di grande livello, un attaccante che ha colpito sin da subito i tifosi. Lo avevo già notato ad Avellino ma nel match con il Messina è riuscito a farsi notare maggiormente. Siamo molto felici di averlo qui, mi auguro possa fare un percorso importante e dare soddisfazioni. Con il ragazzo abbiamo stipulato un contratto pluriennale. Con questo nuovo acquisto però non possiamo dire chiuso il nostro calciomercato. Probabilmente ci muoveremo ancora in difesa dove abbiamo una sola alternativa con Mbodj. Per il resto analizzeremo la situazione, di certo il nostro compito è quello di mandare in campo quanta più qualità possibile. Lodi sfumato, rammarico? Purtroppo il giocatore non è riuscito a risolvere il suo contratto ma io so che lui avrebbe voluto venire a Catania. Il mercato di Gennaio non è mai semplice, ti permette di sopperire a delle lacune e noi abbiamo operato per questo".

Pozzebon: "Sono molto felice di essere qui. In queste ultime settimane ho avuto diverse offerte, si era proposto anche il Matera ma la mia scelta è stata decisa. So che a Catania ci sono tutti i presupposti per fare bene. Questo è un ambiente che ti consente di lavorare con massima professionalità. Sono qui per lottare come ho sempre fatto fin'ora, non sono uno che molla o che cambia le cose nel finale di una gara. Ce la metto tutta sin da subito. Penso che gli avversari dovranno stare attenti al mio gioco. Catania? Bella piazza, la gente mi ha accolto subito con affetto. So che da me si aspettano tanto ma soprattutto tanti gol. Io spero di potere ripagare la loro fiducia nel modo migliore. Cercherò di dare sempre il 100%. Il Catania credo sia una bella squadra, con delle individualità molto forti. Con questo calciomercato la società ha inserito ulteriori innesti che possono fare la differenza. A Messina? I problemi societari sicuramente sono stati determinanti nella mia scelta di andare via. Adesso sono entusiasta per questa nuova opportunità. Martedì affronteremo il Matera per cui dovremo essere al massimo. Sarà un avversario tosto, loro hanno un organico di spessore. Il mister conosce bene questa categoria per cui dovremo giocarcela senza timori e con determinazione".