Pino Rigoli: "Processo di crescita evidente, non guardo la classifica"

Pino Rigoli, tecnico degli etnei

Pino Rigoli, tecnico degli etnei  Foto: Nino Russo

Le dichiarazioni del tecnico rossazzurro Pino Rigoli

Le parole del tecnico degli etnei Pino Rigoli rilasciate nella sala stampa del "Massimino" al termine della gara contro i campani conclusasi con la vittoria dei rossazzurri per 1-0: "Abbiamo disputato una partita importante, con l'approccio giusto e con la voglia di combattere in ogni zona del campo, creando almeno quattro palle reti nitide. Non era semplice giocare in un campo del genere, i ragazzi sono stati bravi a vincere la partita con grande determinazione e spirito di appartenenza. Mi auguro di continuare con questi risultati anche lontano dal Massimino. C'è in atto un processo di crescita evidente che stiamo maturando partita dopo partita. Questa squadra ha ampi margini di miglioramento grazie anche alle vittorie che ci hanno dato fiducia e sicurezza. Noi dobbiamo accendere la scintilla in grado di infiammare i catanesi. La classifica? Preferisco non guardarla, perché altrimenti sto male: il campo ci deve qualcosa... Se togliamo la partita di Matera non siamo stati messi sotto da nessuna squadra."

Un pensiero anche sulla prestazione dei singoli: "Mazzarani veniva da un periodo di inattività e lentamente siamo riusciti a mettergli minuti in campo. Calil in settimana mi ha dimostrato di avere voglia, facendomi capire di non voler rimanere in panchina; discorso simile anche per Nava. Biagianti e Di Cecco hanno dato un apporto determinante alla squadra in termini di quantità e carattere". Una battuta anche sul mercato: "Di Piazza al Catania? E' un giocatore che ho avuto l'anno scorso ad Agrigento....".