Pino Rigoli: "Matera penalizzato dal campo? Vittoria netta del Catania"

Il tecnico degli etnei Pino Rigoli

Il tecnico degli etnei Pino Rigoli  Foto: Nino Russo

Le sensazioni del tecnico degli etnei rilasciate al termine del match contro i lucani

Le parole di mister Pino Rigoli raccolte nella sala stampa dello stadio "Angelo Massimino" al termine del confronto tra il Catania e il Matera: “Complimenti al Catania ed ai giocatori, sono loro che vanno in campo non io. Conta la prestazione della squadra, la dedizione che hanno messo non solo oggi, perché la prestazione di oggi è figlia del lavoro settimanale. Non gli abbiamo concesso niente, soltanto un tiro in porta (il palo di Mattera, n.d.r.) ad una squadra che vanta il miglior attacco. Partite come queste in serie C non se ne vedono. È stata una gara di categoria superiore, figlia dell’atteggiamento in campo e dalla qualità delle due squadre. Oggi siamo una squadra molto forte che se la può giocare contro tutti. L’abbiamo dimostrato contro una squadra che ha asfaltato tutte le altre. Ci stiamo convincendo di essere una squadra forte. Matera penalizzata dal campo? Vittoria netta del Catania, non mettiamo ombre sul risultato finale. Rispetto a qualche partita passato, contro Reggina o Casertana, il campo oggi ha tenuto nonostante mesi di pioggia e gelo: la società ci sta lavorando”.

Il tecnico di Raccuja si è poi soffermato sui singoli: “Dal mercato sono uscite delle caratteristiche diverse che aumentano le possibilità di scelta. Tavares-Pozzebon insieme? I due attaccanti ci permettono di giocare in questo modo. Demiro veniva da qualche problema intestinale, ma nonostante ciò ha fatto una partita di grande sacrificio. Di Grazia? Ho chiesto ad Andrea di fare il terzino al loro quarto di centrocampo, nel primo tempo l’ha fatto bene mentre nella ripresa si è abbassato un po’ troppo. Lui ha caratteristiche fisiche importanti e spero che lo capisca ben presto”.