Paganese-Catania 3-1: Settimo k.o. esterno per gli etnei

Davis Curiale esultante al

Davis Curiale esultante al "Marcello Torre" di Pagani  Foto: Nino Russo

Dopo le parentesi di Potenza (coppa Italia) e Rieti, i rossazzurri perdono ancora in trasferta. Il racconto del match del 'Torre'

TABELLINO
PAGANESE-CATANIA 3-1
Marcatori: Scarpa su calcio di rigore al 14', Stendardo al 34', Dall'Oglio al 50', Guadagni al 60'

PAGANESE (3-5-2): Baiocco; Schiavino (dall'89' Sbampato), Stendardo, Panariello; Mattia, Caccetta (dall'88' Bramati), Capece, Scarpa (dal 66' Calil), Perri; Guadgani (dall'89' Lidin), Alberti (dal 66' Bonavolontà). A disp.: Scevola, Drame, Lidin, Musso, Carotenuto, Sbampato, Acampora, Bramati, Gaeta, Bonavolontà, Calil, Diop. All: Erra

CATANIA (4-2-3-1): Furlan; Calapai (dal 73' Mazzarani), Silvestri, Esposito, Marchese; Biondi (dal 61' Di Piazza), Bucolo (dall'83' Sarno), Dall'Oglio (dal 61' Lodi); Barisic, Catania (dal 61' Di Molfetta); Curiale. A disp.: Martinez, Noce, Pinto, Biagianti, Lodi, Rizzo, Mazzarani, Di Molfetta, Di Piazza, Sarno. All: Lucarelli

ARBITRO: Paride Tremolada di Monza

ASSISTENTI: Domenico Fontemurato di Roma 2 e da Amir Salama di Ostia Lido

AMMONITI: Schiavino al 19', Dall'Oglio al 59', Silvestri al 78', Mazzarani al 93'

ESPULSI:

RECUPERO: 1 pt; 5 st

DIFFIDATI: Diop e Gaeta; Di Molfetta

SQUALIFICATI: -

INDISPONIBILI: Saporetti, Rossetti, Llama, Mbende e Welbeck

RECUPERO 13' TURNO
A trentotto giorni dal match originariamente programmato lo scorso 3 Novembre, rinviato per l'impraticabilità del terreno di gioco, Paganese e Catania si ritrovano al "Marcello Torre" per il recupero della tredicesima giornata del girone di andata. Gli azzurrostellati, autori di due pareggi (con Bisceglie e Catanzaro) e una vittoria (1 a 3 nel derby di Caserta), occupano attualmente il tredicesimo posto in classifica, a -3 dalla zona play-off ed a +4 su quella play-out. Per il Catania, reduce fra campionato e coppa da tre successi di fila, si tratta di un'occasione importante per fortificare il sesto posto e accorciare le distanze dal quinto, al momento distante 9 lunghezze.



DIREZIONE DI GARA
Direzione di gara affidata al signor Paride Tremolada della sezione A.I.A. di Monza. Il fischietto brianzolo sarà coadiuvato dagli assistenti Domenico Fontemurato di Roma 2 e da Amir Salama di Ostia Lido. Per Tremolada si tratta del secondo incrocio coi rossazzurri. L'unico precedente fa riferimento alla gara disputata al "Massimino" il 12 Dicembre 2018: Catania-Virtus Francavilla 1-0, in virtù della rete su calcio di rigore realizzata al 92' da Lodi.

LE SCELTE INIZIALI
In casa rossazzurra, mister Lucarelli, privo di Saporetti, Welbeck, Mbende e dei non convocati Llama e Rossetti, si affida conferma il modulo 4-2-3-1 variando qualche pedina rispetto alla vittoriosa gara con il Rende, inserendo dal primo minuto Marchese in difesa, Bucolo e Dall’Oglio in mediana, Catania e Barisic sulla trequarti e Curiale in avanti.



CRONACA: PRIMO TEMPO
Pomeriggio soleggiato su Pagani, con temperature che si attestano attorno ai 15 gradi. Etnei in campo in completa tenuta bianca con risvolti rossazzurri, Paganese con la classica divisa azzurra. Prima del fischio d'inizio osservato un minuto di raccoglimento in memoria dell’ avv. Marcello Torre, ex Sindaco di Pagani nonché ex Presidente della Paganese, nella ricorrenza del 39° anniversario della sua scomparsa. Calcio d'inizio affidato ai padroni di casa.
Problemi per Bucolo al quinto minuto di gioco. In campo lo staff medico etneo.
Al 7’ una conclusione di Guadagni, dall’interno dell’area di rigore etnea, viene rimpallata da un ottimo intervento di Silvestri. Su capovolgimento di fronte l’Elefante fa il suo ingresso in area di rigore avversaria, Biondi non riesce nel tap-in vincente, si salva la Paganese.
All’11’ Biondi prova una verticalizzazione, nel tentativo di servire un compagno, la sfera finisce direttamente tra le man di Baiocco.
Rigore per la Paganese al 12’: Marchese spinge Francesco Scarpa a pochi passi dalla porta difesa da Furlan. Per l’arbitro non ci sono dubbi, è penalty. Dal dischetto lo stesso Scarpa non sbaglia, pallone da una parte, portiere dall’altra. Padroni di casa in vantaggio. Gara in salita per gli uomini di Lucarelli.
Al 19’ i rossazzurri provano a reagire allo svantaggio: Biondi serve bene Curiale, che dall’interno dell’area calcia col piede destro ma la mira è sbagliata e il pallone si spegne sul fondo. Al momento del passaggio al numero 11. Biondi viene "abbattuto" da Schiavino, il quale viene ammonito dal direttore di gara.
Al minuto 25 Curiale calcia una punizione poco distante dal limite dell’area, il pallone finisce alto di poco. Due minuti dopo Barisic crossa dalla destra, il pallone non trova nessuna deviazione e attraversando tutta l’area di rigore termina in fallo laterale.
Al minuto 25 Curiale calcia una punizione poco distante dal limite dell’area, il pallone finisce alto di poco. Due minuti dopo Barisic crossa dalla destra, il pallone non trova nessuna deviazione e attraversando tutta l’area di rigore termina in fallo laterale.
Raddoppio della Paganese. Punizione dalla corsia di sinistra verso il lato opposto, in area Caccetta mette in mezzo di testa, Mariano Stendardo, sempre di testa, indirizza il pallone verso lo specchio della porta e batte Furlan. Primo gol in campionato per il fratello dell’ex difensore rossazzurro Guglielmo.
Al minuto numero 44 ci prova Marchese, con il sinistro da dentro l’area, ma il tiro è debole e viene parato dall’estremo difensore azzurrostellato, che poi subisce fallo è guadagna un calcio di punizione.
Finisce il primo tempo dopo un minuto di recupero. Un brutto Catania è sotto per 2-0 al "Marcello Torre" di Pagani.

CRONACA: SECONDO TEMPO
Si ritorna in campo senza cambi, sia da una parte che dall’altra.
Al 50’, dopo due angoli consecutivi, battuti dalla sinistra, il Catania guadagna un calcio di punizione. A pochi passa dalla linea verticale di sinistra dell’area di rigore campana, Dall’Oglio va a battere il calcio piazzato. Il centrocampista indirizza il pallone direttamente in porta e accorcia le distanze. Paganese 2, Catania 1.
Al minuto 59 viene ammonito Jacopo Dall’Oglio.
Un minuto dopo terza rete dei padroni di casa: Marchese, di testa, prova a liberare l’area di rigore, ma fornisce un assist al giovane Guadagni che dal limite lascia partire un destro al volo che batte Furlan.
Lucarelli manda in campo Lodi, Di Piazza e Di Molfetta, escono Catania, Biondi e Dall’Oglio.
Cambi anche per mister Erra che sostituisce Alberti con Bonavolontà e Scarpa con Calil.
Al 72' Mazzarani rileva Calapai. Sei minuti più tardi viene ammonito Silvestri per proteste.
All'83' si rivede in campo Vincenzo Sarno, che prende il posto di Bucolo.
Ammonito Mazzarani al 93'. I minuti di recupero sono 5.
Al 95’ Curiale di testa sfiora il gol del 2-3.
Triplice fischio del signor Tremolada di Monza. La Paganese batte il Catania per 3-1. I rossazzurri subiscono la settima sconfitta esterna stagionale.