Matera-Catania, presentazione: Sassi dolenti o salutari?

Uno scatto della gara d'andata tra etnei e lucani

Uno scatto della gara d'andata tra etnei e lucani  Foto: CalcioCatania.com

Nella città dei sassi i rossazzurri cercheranno di reagire dopo la sconfitta col Trapani

PENULTIMA GIORNATA
In occasione della 37ª giornata, la penultima, del Girone C della Serie C, i rossazzurri di Cristiano Lucarelli saranno impegnati sul campo del Matera. Si giocherà allo stadio "XXI Settembre-Franco Salerno", domenica 29 aprile, alle ore 17.30 (calcio d’inizio alla stessa ora in tutti gli altri campi per garantire la contemporaneità delle gare). Il Catania è terzo in classifica con 67 punti, a meno 4 dal primo posto, appaiato al Trapani in quanto a punti ma i granata sono secondi in virtù del vantaggio negli scontri diretti. I biancazzurri sono dodicesimi con 43 punti, a due lunghezze dal 9° e 10° posto, occupati rispettivamente da Virtus Francavilla e Sicula Leonzio. L’incontro verrà diretto da Marchetti di Ostia Lido, i guardalinee saranno Dell’Università e Rabotti.

MATERA: AL XXI SETTEMBRE HANNO VINTO SOLO RENDE E LECCE
La squadra allenata da Gaetano Auteri nel corso del campionato è stata penalizzata di ben 9 punti a causa di inadempimenti da parte della società. Sul campo i punti conquistati sono 52 e ad oggi varrebbero il quarto posto. I lucani hanno vinto 14 partite, 10 le hanno pareggiate, altrettante ne hanno perse; 38 sono i gol realizzati, 33 quelli subiti. In casa hanno un ottimo rendimento, nella speciale classifica sono terzi, dopo Trapani e Lecce, avendo ottenuto 35 punti, uno in più del Catania al "Massimino". Le vittorie interne sono ben 10, quanto quelle dei rossazzurri e una in meno di granata e giallorossi. Al "Franco-Salerno" sono caduti Akragas (1-0), Paganese (2-1), Fondi (1-0), Francavilla (2-1), Andria (2-1), Casertana (1-0), Leonzio (2-0), Siracusa (2-0), Bisceglie e Catanzaro (entrambe battute con il punteggio di 2-1). I pareggi casalinghi sono 5 (0-0 con il Cosenza, 1-1 con Juve Stabia, Reggina e Monopoli, 3-3 in rimonta dallo 0-3 contro il Trapani), due le sconfitte: 0-1 per Rende e Lecce; 23 sono i gol fatti, 13 quelli subiti (terza miglior difesa tra le mura amiche, insieme al Lecce, con 13 gol subiti, uno in meno degli etnei). Il bue, dopo due sconfitte (in casa con il Rende e in trasferta con il Trapani) e un pareggio (contro il Francavilla), nell’ultimo turno è tornato al successo battendo a domicilio la Fidelis Andria, grazie al gol di Casoli. I giocatori più prolifici dei biancazzurri sono Casoli con 8 centri, Dugandzic e Giovinco con 5, Maimone e Strambelli con 4.

CATANIA: PRIMO IN CLASSIFICA PER PUNTI IN TRASFERTA
La sconfitta contro il Trapani ha fatto fuori le ultime speranze dei rossazzurri di riuscire ad agganciare la promozione diretta tra i cadetti. Anche se la matematica tiene ancora in vita questa ipotesi, la realtà dice che a due partite dalla fine e a 4 lunghezze dalla vetta ‒ vero è che in ogni caso bisogna vincerle entrambe ‒ l’obiettivo adesso è il secondo posto, occupato dai "cugini" granata. Nello scontro diretto di lunedì scorso al "Massimino" i padroni di casa, come detto a più voci, hanno regalato il primo tempo agli avversari che, con coraggio e consapevolezza dei propri mezzi, hanno trovato il gol del vantaggio dopo dieci minuti dall’inizio della ripresa, quando l’undici di Lucarelli sembrava aver superato l’impasse dei primi 45 minuti. Con i due gol subiti (adesso sono 28 quelli totali) lo scettro di miglior difesa passa al Lecce, viene comunque mantenuto il miglior attacco con 58 reti, quella di Lodi è la 7ª personale, la 5ª dal dischetto. Si è trattato della 7ª sconfitta in campionato, la 3ª in casa, 7 sono anche i pareggi, 20 le vittorie (attualmente maggior numero di successi insieme al Lecce). Il Catania torna a subire un k.o. dopo otto partite (5 vittorie e 3 pari), non perdeva dalla débâcle di Monopoli. A Matera gli etnei affronteranno l’ultima trasferta della stagione regolare, fin qui hanno ottenuto il maggior numero di vittorie, 10, 3 pareggi e 4 sconfitte; hanno messo a segno 28 reti (maggior numero di gol fuori casa, otto in più di Lecce e Trapani), ne hanno subite 16.

RIPRENDERSI LA SECONDA POSIZIONE
Il 10 dicembre 2017, allo stadio "Angelo Massimino", si giocava Catania-Matera, per la 18ª giornata del girone d’andata. La gara finì in pareggio, 1-1 il risultato finale. A sbloccarla furono i lucani con Sartore, che al 57’ batteva Pisseri; al 71’ Curiale pareggiava i conti con un tiro dal limite dell’aria. Gli ospiti, autori di una buona prestazione, colpirono un legno con Giovinco; nel primo tempo fu annullata una rete a Curiale.
Quasi sicuramente domani il Lecce festeggerà la promozione in Serie B, al "Via del Mare" gli basterà battere la Paganese terzultima in classifica. I rossazzurri, di scena in Basilicata, tasteranno se i sassi materani saranno dolenti o salutari. Bisognerà cercare una vittoria per riconquistare il secondo posto, che consentirebbe di giocare i play-off a partire dai quarti di finale, con la gara di ritorno da disputare in casa. Il Trapani ospiterà il Monopoli che va a caccia del quarto posto.
L'incontro tra il bue e l’elefante sarà trasmesso in diretta tv da Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre, 225 sul bouquet di Sky).