Lucarelli: "Si è vista una squadra! Ci abbiamo creduto fino alla fine"

Cristiano Lucarelli nel corso del match di oggi

Cristiano Lucarelli nel corso del match di oggi  Foto: CalcioCatania.com

Le parole del tecnico rossazzurro alla fine del match con il Racing Fondi

Le parole di mister Lucarelli al termine dell'incontro con il Racing Fondi.

«Ho visto una squadra che ci ha creduto fino alla fine, non ho visto sbandamenti. Vado a casa con l’arrabbiatura dei mancati 3 punti ma secondo me si è visto che c’è una squadra. Vado a casa sereno. Oggi Russotto poteva fare non so quanti gol, ma non solo lui. Io mi sono fermato a 12 tiri in porta, poi ho perso il conto. Ci è mancata un po’ più di cattiveria. Ho chiesto ai miei ragazzi di chiudere la partita nel primo tempo ma non ci siamo riusciti. Per il volume di gioco espresso potevamo chiudere il primo tempo almeno 2-0. Avevo detto ai ragazzi di cercare subito il secondo gol perché se gli avversari poi prendevano coraggio sarebbe stata dura, e così è andata. Andiamo avanti con fiducia assoluta. Non possiamo aspettarci di fare una partita senza che l’avversario non tiri in porta, l’arrabbiatura sta nel fatto che abbiamo creato tante occasioni che non abbiamo sfruttato appieno. Ho visto una continuità di gioco, ho visto attacco alla profondità, cose che per il lavoro svolto fin ora non erano così scontate. Fino agli ultimi due cambi siamo rimasti 3-5-2, poi abbiamo fatto 4-2-4. Ci aspettiamo di più da tutti, da Semenzato, da Ripa, dai tre difensori, da Djordjevic. So che con la condizione migliorerà anche la performance. Da Silva è un giocatore da sprint, come Di Grazia. Le 5 sostituzioni sono utili, sono una bella arma a disposizione per chi vuole vincere il campionato, ovviamente si deve stare attenti a dosarle per cercare di sfruttarle tutte».

«Con l’Akragas è il nostro primo mini obiettivo della stagione. Per me la Coppa Italia non è un fastidio, io voglio andare avanti. Martedì utilizzerò quelli che oggi non hanno giocato, perché a me piace la coerenza e io ho detto che abbiamo 22 titolari».

«A fine partita ho la necessità di confrontarmi con i miei ragazzi, li ho visti molto dispiaciuti e li ho ringraziati per aver provato a vincere fino alla fine. Purtroppo siamo stati castigati negli unici 4 minuti in cui non abbiamo fatto ciò che abbiamo provato per tutta la settimana».

«Dobbiamo passare al di sopra degli episodi arbitrali. Non è stato l’arbitro a incidere sul risultato finale. Per me rimane una prestazione positiva. Ho visto una squadra che ha creato tantissimo».

«Lodi ha qualità importanti anche per categorie superiori, verranno a marcarlo sempre quindi devono essere bravi i compagni ad aiutarlo».

«Curiale e Ripa hanno mezz’ora nelle gambe, ecco perché Davis è uscito. Al momento di più non gli possiamo chiedere. La scelta era obbligata. C’è da soffrire da questo punto di vista».