Lucarelli: "Chiediamo scusa a tifosi, società e alla città di Catania"

Il tecnico Cristiano Lucarelli

Il tecnico Cristiano Lucarelli  Foto: CalcioCatania.com

Le dichiarazioni di Lucarelli dopo il crollo del Catania a Monopoli

Al termine del match di Monopoli, che ha visto trionfare i padroni di casa che hanno surclassato il Catania battendolo col clamoroso punteggio di 5-0, l'allenatore rossazzurro Lucarelli e il capitano Biagianti hanno riunito i giornalisti presenti al "Vito Simone Veneziani", che non hanno potuto fare domande, ai quali hanno dichiarato:

Cristiano Lucarelli
«Chiedo la massima comprensione per la situazione post partita. Preferiamo non rispondere alle vostre domande. Ho avvertito la necessità di venirmi a scusare con la faccia rossa di vergogna per la prestazione di oggi. Una vergogna che in 34 anni di calcio non ho mai provato. Per questo vogliamo scusarci, ma non sappiamo neanche come. Ci scusiamo con i tifosi, con la società e con tutta la città di Catania. Io e il capitano ci mettiamo la faccia e chiediamo scusa a tutti. I nostri permessi sono annullati perché andremo subito in ritiro. Noi non molleremo, non abbasseremo la guardia perché ci crediamo ancora, ma la giornata di oggi non la dimenticherò mai, sarà una macchia nella mia carriera, quindi è un brutto colpo anche per noi».

Marco Biagianti
«Chiedo scusa a nome di tutta la squadra, non abbiamo onorato la maglia come dovevamo. Chiedo ai tifosi e alla città di starci vicino. Non bisogna tornare nel vortice in cui siamo finiti l’anno scorso. Noi non molleremo fino alla fine».