L’Elefante sfida i leoni rossoblù

Marco Biagianti, capitano rossazzurro, in gol nel match di andata

Marco Biagianti, capitano rossazzurro, in gol nel match di andata  Foto: Nino Russo

La presentazione di Vibonese-Catania

SI GIOCA AL "RAZZA"
Domenica 3 febbraio è in programma la gara tra Vibonese e Catania, che si disputerà allo stadio "Luigi Razza" di Vibo Valentia, valevole per la ventiquattresima giornata, la quinta di ritorno, del Girone C della Serie C. Il calcio d’inizio è fissato alle 14.30, arbitrerà Paolo Bitonti di Bologna, che sarà coadiuvato da Spiniello e Donato. I siciliani occupano la terza posizione in graduatoria con 43 punti, 2 in più del Catanzaro e rispettivamente 1 e 10 in meno di Trapani e Juve Stabia. Rossazzuri e giallorossi hanno una partita in meno rispetto alle prime due della classe; i calabresi sono settimi in classifica con 33 punti, appaiati ai "cugini" della Reggina.

VIBONESE: NON PERDE IN CASA DA QUASI CINQUE MESI
La compagine di mister Nevio Orlandi, ex tecnico della Reggina, che lo scorso anno ha riportato i rossoblù in terza serie, in 22 giornate ha totalizzato 9 vittorie, 6 pareggi e 7 sconfitte. Nella speciale classifica delle gare casalinghe gli ipponici sono quarti, dopo Trapani, Juve Stabia e Catania: sono 24 infatti i punti conquistati al "Razza", frutto di 7 vittorie e 3 pareggi, una la sconfitta. I successi dei leoni sono arrivati ai danni di Matera (1-0), Cavese (2-0), Sicula Leonzio (1-0), Virtus Francavilla (5-0), Viterbese (1-0), Potenza (1-0) e Bisceglie (2-0); pari con Siracusa (1-1), Juve Stabia (1-1) e Catanzaro (0-0). L’unica squadra che è riuscita ad espugnare la "fortezza" monteleonese è stato il Trapani, lo scorso 22 settembre, vincendo per 2-0. Dal fronte mercato sono arrivati i giovani Filogamo, Rezzi e Zaccagno, rispettivamente attaccante, centrocampista e portiere. Nell’organico calabrese figurano il difensore ex Sicula Leonzio Camilleri, il capitano Obodo, il vicecapocannoniere del Girone C, Taurino (9 reti) e l’ex rossazzurro Edgar Çani (2 realizzazioni).

CATANIA: SECONDA MIGLIOR DIFESA DEL GIRONE
I rossazzurri sono reduci da un trittico di partite, in otto giorni, disputate allo stadio "Angelo Massimino", due di campionato e una di Coppa Italia, dalle quali sono arrivate due vittorie, una a tavolino contro il Matera, e una sconfitta, mercoledì scorso in coppa contro il Catanzaro. L’1-2 subito contro i giallorossi, che per la seconda volta in questa stagione escono vittoriosi dall’impianto di Piazza Spedini, elimina gli etnei dalla coppa di Serie C ma ha consentito a Davis Curiale di sbloccarsi dopo ben tre mesi di astinenza dal gol. Nell’ultimo turno di campionato invece, l’Elefante ha battuto di misura il Rende grazie alla prima rete con la sua nuova squadra di Matteo Di Piazza. Il suo è il 30° gol del Catania in questo torneo, quelli subiti sono 14. La retroguardia siciliana è la meno battuta del girone dopo quella della Juve Stabia, che ha solo 9 gol al passivo. Dopo gli arrivi di Carriero, Di Piazza e Sarno, il duo Argurio-Lo Monaco ha portato ai piedi dell’Etna i giovani Valeau (in prestito dalla Roma) e Liguori. Hanno salutato invece Vassallo, Scaglia e Barisic.

AL "MASSIMINO" FINÌ 3-0
La partita di andata tra Catania e Vibonese, disputata allo stadio "Angelo Massimino" il 6 ottobre 2018, terminò con un rotondo 3-0 in favore dei padroni di casa. Le reti portano le firme di Biagianti, Lodi e Aya.
Dunque i rossazzurri, che fuori casa hanno vinto quattro volte, altrettanti i pareggi, 3 le sconfitte, domenica affronteranno una trasferta davvero ostica, contro una Vibonese che ha bloccato in casa Catanzaro e Juve Stabia ed è stata sconfitta solo dal Trapani. Servirà il miglior Catania e tutta la voglia di conquistare tre punti a tutti i costi per continuare a perseguire quello che è l’obiettivo finale. La capolista sarà impegnata nell’altrettanto difficile campo del Rende, il Trapani ospita il Monopoli, Catanzaro a Reggio Calabria nel derby contro la Reggina.