L'accrocco

  Foto: Google.com

Tre indizi, una prova

Lo diciamo subito senza molti giri di parole: se è vero, come è vero, che tre indizi producano una prova, ci sentiamo di poter affermare, con moderata certezza della tesi, che dopo la gara con la Leonzio prima, quella con la Juve Stabia dopo, per finire con il Trapani, il Catania, questo Catania, non riesca a sostenere la straripante passione del pubblico amico. Le mura di casa come aleatorio riparo, come inutile scudo, come corazza di carta.

E siamo altresì chiari sin dall'inizio dicendo che questo non è un formale "j'accuse" ma una mera considerazione del fatto che un pubblico come quello del "Massimino", caldo, appassionato e giustamente pretenzioso sia paradossalmente per questa squadra una zavorra e non una spinta motivazionale. Squadra impaurita, l'ombra di se stessa, con poche e raffazzonate idee, senza quella giusta concentrazione che serve per vincere partite difficili come quella giocata e persa con il Trapani di Calori che ha disputato una partita quasi perfetta, concedendo poco e nulla agli uomini di Lucarelli, già frastornati di loro

Il dato che deve far riflettere tutti è che il Catania, a fine campionato, recriminerà, forse per la prima volta nella sua storia, per punti e partite perse in casa, che sarebbero valsi l'accesso diretto alla serie B e che invece risvegliano bruscamente dal sogno del primo posto con l'aggravante di aver rimesso in discussione anche la piazza d'onore del campionato a discapito proprio della squadra granata.

Sembrava la serata perfetta, sembravano tutte serate perfette. Eppure qualcosa è andato storto lasciandoci un'indicazione: questa squadra deve ancora maturare. Chi di dovere avrà l'arduo compito di serrare i ranghi in vista del nuovo campionato che partirà al fischio finale della gara col Rende. Se volessimo considerare un aspetto positivo, meglio ritrovare la concentrazione necessaria fin da subito, avendo tutto il tempo per leccarsi le ferite, prima di ricominciare a scalare una montagna irta, rocciosa e per nulla ospitale. Sperando in qualcosa di diverso, sperando che nuovi indizi diano la prova definitiva che tutti si aspettano da questa squadra.