I convocati per il ritiro ai raggi X

  Fonte: CalcioCatania.com

Gli attuali 29 componenti dell’organico etneo divisi per ruolo, regolamento…e chances di permanenza.

Attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito ufficiale, il Catania stamane ha reso noto l’elenco dei giocatori a disposizione di mister Lucarelli per il ritiro, iniziato ufficialmente oggi a Torre del Grifo col primo allenamento. Con l’occasione, proponiamo ai nostri lettori una classificazione degli atleti in due categorie (per ruolo e per regolamento), già presentata e costantemente aggiornata nel nostro pezzo riepilogativo dedicato alle operazioni di mercato, per poi procedere ad una dettagliata analisi del possibile destino dei (tanti) giocatori in uscita.


ORGANICO ATTUALE PER RUOLO: 29 CALCIATORI
PORTIERI: Pisseri, Martinez.

DIFENSORI: Tedeschi, Lovric, Marchese, Parisi, Semenzato, Djordjevic, Mbodj, Longo, Noce.

CENTROCAMPISTI: Lodi, Biagianti, Caccetta, Mazzarani, Silva, Scoppa, Di Stefano, Di Grazia, Manneh, Bucolo, Rizzo.

ATTACCANTI: Calil, Pozzebon, Anastasi, Russotto, Barisic, Rossetti, Graziano.

ORGANICO ATTUALE PER REGOLAMENTO
OVER (attualmente 16; limite massimo 14): Pisseri, Mbodj, Tedeschi, Semenzato, Marchese, Djordjevic, Lodi, Scoppa, Silva, Biagianti, Caccetta, Mazzarani, Russotto, Calil, Pozzebon, Anastasi.

CALCIATORE SETTORE GIOVANILE (attualmente 1; limite massimo 1): Bucolo.

UNDER (attualmente 12): Martinez, Longo, Noce, Lovric, Parisi, Di Stefano, Rizzo, Manneh, Di Grazia, Rossetti, Barisic, Graziano.

Come si evince dall’elenco, il Catania dovrà cedere almeno due “over” per non correre il rischio di trattenere giocatori fuori rosa ai quali dover pagare l’ingaggio. In realtà, le operazioni in uscita saranno più di due, in quanto ulteriori acquisti sono attesi nei prossimi giorni: una prima punta in primis (Arma l’obiettivo principale) e almeno 2-3 difensori per completare il reparto arretrato (in pole Ramzi Aya della Fidelis Andria).

GIOCATORI IN USCITA E RELATIVE PERCENTUALI
Ma chi sono i candidati a partire verso altri lidi? Li elenchiamo in ordine di percentuale di probabilità di cessione:
- Calil 99% e Scoppa 99% (fuori dal progetto per motivi tecnici ed economici)
- Rossetti 95% (ha saltato quasi tutta la scorsa stagione per infortunio, necessita di una squadra che lo faccia giocare)
- Mbodj 80% (ha perso lo status di “under” ed è schiacciato dalla concorrenza, presente…e futura)
- Russotto 70% (fa gola a diversi club di Lega Pro, ma il Catania non lo regala e a lui non dispiacerebbe restare)
- Pozzebon 60% (il giocatore sarà valutato da Lucarelli, tenendo conto anche degli eventuali nuovi arrivi nel reparto)
Probabile conferma invece per Djordjevic e Mazzarani: tra i giocatori in scadenza di contratto sono quelli che potrebbero trovare più facilmente “corteggiatori” ma si tratta di potenziali titolari che andrebbero via solo se adeguatamente rimpiazzati. Scade a giugno 2018 anche il contratto di Martinez (al momento unica alternativa a Pisseri), di Bucolo (destinato a restare grazie alla casella per il “calciatore settore giovanile” introdotta quest’anno dalla Lega), di capitan Biagianti e dei sopracitati Mbodj, Scoppa e Russotto, già in uscita.

Capitolo under: gli unici certi della conferma in prima squadra sembrano essere Di Grazia e Manneh. Una chance nel ruolo di rincalzo verrà probabilmente offerta al centrale difensivo Lovric. Parisi è invece destinato al prestito o alla cessione ad un’altra squadra di Lega Pro, mentre Barisic potrebbe rientrare nella trattativa per Ramzi Aya. Non è stato convocato per il ritiro il centrocampista Sessa, reduce da un’annata sfortunata. Escluso anche Sallustio che un anno fa aveva condiviso con Lovric l’avventura nella Serie B croata.

“Dalla Berretti con furore” provengono, oltre a Manneh, i vari Longo, Noce, Di Stefano, Rizzo e Graziano che lavoreranno in ritiro coi "grandi" ma difficilmente si ritaglieranno a stretto giro di posta un discreto spazio in prima squadra. Qualche speranza, forse, per Di Stefano come vice-Lodi. Gli altri dovrebbero tornare a disposizione di Giovanni Pulvirenti, oppure saranno ceduti altrove (possibilmente in prestito). Tra i profili maggiormente messisi in evidenza negli ultimi due anni, non hanno trovato collocazione a Torre del Grifo Bonaccorsi, Biancola e Schisciano. Niente da fare anche per Ferraù, di rientro dal Torino Primavera. Molto probabile che tali prospetti vengano ceduti.