Gaetano Auteri: "Partita anomala, il Catania ha capitalizzato tutto"

Gaetano Auteri, tecnico siciliano del Matera

Gaetano Auteri, tecnico siciliano del Matera  Foto: Nino Russo

Le dichiarazioni del tecnico dei lucani raccolte in sala stampa

Commento assai amaro quello di Gaetano Auteri al termine della gara del "Massimino" conclusosi con la vittoria degli etnei per 2-0: "La partita l’abbiamo persa, c’è poco da dire. Non siamo stati sbrigativi ed essenziali negli ultimi metri. La nostra gara l’abbiamo fatta, cercando il fraseggio, ma siamo stati penalizzati dal campo e da qualche prestazione al di sotto degli standard abituali. Abbiamo palleggiato, talvolta sotto ritmo, gli esterni sia Casoli che Meola hanno spinto bene, mentre il Catania ha prediletto i lanci lunghi. Loro sono stati bravi a sorprenderci in alcune situazioni. È stata una partita anomala, determinata da alcune situazioni, con il Catania bravo a capitalizzare tutto senza creare chissà quali occasioni da gol. Il Catania non è stato pericolosissimo né sul piano dell’aggressione né su quello dell’intensità. Noi, invece, siamo stati sciocchi e stupidi a farci trovare impreparati nei momenti decisivi. La deviazione di Armellino figlia di un cattivo posizionamento in palla inattiva. Sugli esterni abbiamo spinto bene, sia con Meola e Casoli, sulle quali l’assistente ha sventolato. Pozzebon? Ha fatto una buona partita, è stato bravo a farsi trovare pronto. Noi non siamo stati bravi, accettiamo il risultato. Onore ai vinti, ma noi andiamo avanti”.