Focus sul prossimo avversario: il Potenza

Uno scatto della gara di andata del terzo turno dei play off della scorsa stagione tra Potenza e Catania disputata al

Uno scatto della gara di andata del terzo turno dei play off della scorsa stagione tra Potenza e Catania disputata al "Viviani"  Foto: Nino Russo

Con i rossoblù si giocherà domenica 8 settembre alle 17.30

Per la terza giornata del girone C della Serie C il Catania di mister Camplone dovrà vedersela con il Potenza. La gara è in programma domenica 8 agosto, con calcio d’inizio alle 17.30, allo stadio "Alfredo Viviani". I potentini, dopo due giornate di campionato, hanno tre punti in classifica: Hanno esordito con una vittoria di misura in casa contro la Casertana grazie alla rete di Jacopo Murano. Mentre domenica scorsa è arrivata una sconfitta, per 1-0, in trasferta contro la Ternana.
La scorsa stagione i rossoblù si sono piazzati al quinto posto, dietro il Catania, e hanno disputato ben tre turni dei play off: nei primi due sono stati eliminati Rende e Virtus Francavilla, al terzo c’è stato il doppio confronto con i rossazzurri che hanno avuto la meglio, passando il turno, grazie alla migliore posizione in classifica. Entrambe le gare si sono concluse in parità, con il punteggio di 1-1.

--> L’organico
In panchina è stato confermato il tecnico siciliano Giuseppe Raffaele, che l’anno scorso aveva preso in mano la squadra dopo appena cinque giornate. Con lui la compagine della Basilicata ha ottenuto degli ottimi risultati, in considerazione del fatto che il Potenza era una matricola, appena promossa dalla Serie D.
Tra i pali il mister di Barcellona Pozzo di Gotto può contare su Raffaele Ioime, ex rossazzurro, e sul canadese Sebastian Breza, titolare nei primi due match di campionato e nella sfida di Coppa Italia con il Lanusei.
Per il reparto difensivo questa estate, dalla Vibonese, è arrivato il palermitano Luigi Silvestri, classe 93’, cresciuto nel settore giovanile rosanero. In Sicilia ha indossato anche la maglia giallorossa del Messina (dal 2013 al 2015). Nell’ultima partita, contro la Ternana, ha rimediato un cartellino rosso che gli farà saltare il confronto con gli etnei; confermati, invece, Antonio Giosa, potentino classe 1983, in gol al "Massimino" lo scorso 3 marzo in occasione dell’esordio di Novellino sulla panchina dell’Elefante, e il brasiliano Émerson, che in passato ha giocato nella massima serie con la maglia del Livorno. La scorsa stagione ha collezionato, in totale (tra campionato, coppa Italia e play off), 44 presenze, condite da sei reti.
Tra i centrocampisti nell’organico dei 'leoni' figurano: Francesco Dettori, fin qui ha indossato la fascia di capitano nelle prime gare ufficiali della stagione. Trentasei anni, sassarese, è alla seconda stagione con la maglia del Potenza; Manuel Ricci, 29 anni, può giocare sia sulla mediana che nel tridente d’attacco; arrivato lo scorso gennaio dal Matera, ha totalizzato 14 presenze e 4 reti con la casacca rossoblù; dal Catanzaro è stato acquistato il brasiliano Alvaro Iuliano, 28 anni. Con la squadra di Auteri è sceso in campo ben 34 volte (comprese anche le presenze in coppa e nei play off), 3 i gol realizzati.
Per l’attacco menzioniamo: il catanese Pietro Arcidiacono, ex Sicula Leonzio che l’anno scorso ha militato con l’ACR Messina. È stato fermo per infortunio, dovrebbe rientrare proprio domenica contro la squadra della sua città; il brasiliano Carlos França, con ben 39 anni è il capitano del Potenza, attualmente è indisponibile per infortunio. Nel torneo precedente ha messo a segno 11 reti in 29 gare. Contro il Catania è andato in gol nelle due gare del "Viviani", quella di andata alla decima di campionato, e nei play off, anche in quell’occasione si trattava della gara d’andata; chiudiamo con il classe 1990 Jacopo Murano. Giunto in rossoblù a febbraio da svincolato, ha giocato titolare le prime due gare della nuova stagione, segnando l’unica rete rossoblù.

--> La formazione tipo
Raffaele quest’anno sembra puntare sul 3-4-3 come sistema di gioco, utilizzato in tre delle quattro gare sin qui disputate (le prime due di campionato e i primi due turni della coppa Italia maggiore, dalla quale sono stati eliminati dal Pisa). Nella partita d’esordio della coppa Italia, contro il Lanusei, i 'leoni' si sono schierati con il 3-4-1-2, con Isgrò posizionato dietro le due punte Ricci e Murano (sostituito nella ripresa da Ferri Marini). Nello scorso campionato, invece, tra i vari moduli utilizzati il 4-3-3, è stato quello che si è visto di più.
Diverse sono le soluzioni tattiche per il tecnico barcellonese, così come quelle tecniche. I rossoblù presentano una rosa ampia ed esperiente.

3-4-3
Breza (Ioime);
Silvestri (Sales), Giosa (Di Somma), Émerson;
Viteritti, Dettori (Ricci), Iuliano (Coppola), Coccia (Sepe);
Ricci (Ferri Marini, Souare), Isgrò (França), Murano (Arcidiacono).