Ex - Catania-Virtus Francavilla: La zampata di Abate, la grinta di Gagliardi

Giovanni Abate in rete al Catania con la maglia del Trapani

Giovanni Abate in rete al Catania con la maglia del Trapani  Fonte: Nino Russo

Nuovo viaggio nel mondo dei doppi ex del passato e del presente

TRA PASSATO E PRESENTE
Negli attuali organici di Catania e Virtus Francavilla, che si incontreranno per la prima volta al “Massimino” mercoledì 5 aprile alle ore 18.30, non ci sono doppi ex. Casella vuota parzialmente colmata dalla presenza, tra le fila biancazzurre, di un calciatore che nel recente passato ha segnato alla compagine rossazzurra. Si tratta di Giovanni Abate, esperto attaccante (classe 1981), a segno con la casacca del Trapani nel 2-2 del derby del campionato cadetto B 2014-15. Gara pirotecnica quella del "Provinciale", con i granata di Boscaglia avanti per 2-0 e raggiunti da una doppietta di Sebastian Leto. Alla Virtus da questa estate, Abate ha sinora collezionato 28 presenze e 7 reti, tre delle quali segnati al Siracusa lo scorso 17 dicembre. Soltanto panchina per lui nel corso della gara di andata.

Franco Gagliardi, tecnico rossazzurro nel 1997-98 



L’unico doppio ex ripescato dal passato è Franco Gagliardi, allenatore calabrese a dir poco pittoresco. Originario di Casole Bruzio – paesino di duemilacinquecento anime in provincia di Cosenza – Gagliardi, ha guidato la Virtus nell’Interregionale 1987-88, concludendo la stagione al secondo posto. Dieci anni più tardi, nel campionato di Serie C2 edizione 1997-98, l’esperienza catanese inaugurata con la cocente sconfitta di Trapani: al “Provinciale” di Erice, secco 3-0 per i granata dell’ex Beppe Mosca. Un impatto da dimenticare, prologo di un cammino tortuoso pieno di alti e bassi: dalla vittoria di Crotone, contro una squadra che al termine del campionato conquisterà la promozione in C1 dopo i play-off, alla pesante sconfitta di Tricase per 4-1. Punti estremi di una stagione conclusa a metà classifica: decimo posto a quota 43 in coabitazione con l’Avezzano.

...IL TERZO INCOMODO
Altro personaggio da annoverare, anche se non si tratta di un ex della partita, è Stefano Trinchera, attuale Responsabile dell’Area Tecnica dei pugliesi. Trinchera, nella sua lunga carriera di calciatore – iniziata a Lecce nel 1992 e conclusa a Leverano nel 2011 –, ha segnato al Catania con la maglia dell’Avellino nella partita del “Partenio” della stagione 1999-2000, in Serie C1. Gara entusiasmante conclusasi con la vittoria etnea grazie alle reti di Bennardo e Marziano.