ESCL-Colucci: "A Livorno per il Catania sarà importante l’approccio alla partita"

Giuseppe Colucci, ex centrocampista del Catania

Giuseppe Colucci, ex centrocampista del Catania  Foto: CalcioCatania.com

Intervista esclusiva di "CalcioCatania.Com" all'ex rossazzurro Giuseppe Colucci

L’ex centrocampista del Catania, Giuseppe Colucci, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di “CalcioCatania.Com” per esprimere il proprio giudizio sul momento che sta attraversando la formazione etnea alla vigilia della partita con il Livorno. Colucci è infatti un doppio ex del match avendo indossato in carriera anche la maglia amaranto oltre a quella rossazzurra.

“Il Catania mi sembra una squadra forte che sta pagando il cambio di categoria – ha affermato Colucci – E’ normale e fisiologico approcciarsi in maniera diversa alla Serie B rispetto alla Serie A. La piazza di Catania merita ben altri palcoscenici ed è quindi giusto dare qualcosa in più in termini di rendimento. Sono dell’avviso che chi sa giocare a calcio, riesce a fare bene, al di la della categoria. Le difficoltà incontrate fin qui dai rossazzurri credo che siano riconducibili ad un discorso mentale e mi riferisco soprattutto ad alcune partite. Ad esempio quando devi affrontare squadre come il Lanciano o il Trapani, devi essere consapevole che daranno il 200% perchè affrontano una squadra blasonata come quella del Catania. Capisco che non è facile ma bisogna calarsi mentalmente in un campionato che è tecnicamente inferiore alla Serie A ma sicuramente più competitivo e complicato.

Se è ancora possibile recuperare? La reazione che ho visto sabato nella partita con il Bologna è stata importante. Le squadre che in questo momento stanno nei piani alti della classifica sono convinto che con l’andare del campionato via via molleranno. Squadre come Carpi e Frosinone hanno iniziato forte e non credo che riusciranno a mantenere questo trend di risultati. Sabato scorso ero a Bari e ho assistito alla partita tra Bari e Carpi, devo ammettere che gli emiliani non mi hanno impressionato come una squadra che può lottare per la promozione. Il Catania può e deve risalire la china.

Sabato per il Catania a Livorno non sarà una partita semplice. La squadra di Guatieri esprime un bel gioco. Il tecnico napoletano è stato sempre un allenatore che ha fatto giocare bene le sue squadre. Il Livorno è una squadra di qualità ed ha in organico calciatori che possono cambiare il volto della partita da un momento all’altro con una sola giocata. E’ una di quelle partite dove è determinante l’approccio con cui si scende in campo. Il Catania non può permettersi di giocare come ha fatto a Perugia o a Terni. Bisogna andare lì con la giusta mentalità per prendersi a tutti i costi i tre punti. Un conto è vincere in casa e perdere fuori casa in Serie A, un altro conto è zoppicare in casa e fare male anche fuori in Serie B. Le difficoltà incontrate continuamente dagli etnei lontano dal Massimino, dipendono dalla testa dei giocatori. Devono capire che la maglia che indossano è una maglia importante che deve essere rispettata e onorata in giro per l’Italia. In questo momento il Catania ha bisogno di giocatori che riescono a lasciare il segno”.