Catanzaro-Catania 2-1: cronaca e tabellino

Fornito in azione al Ceravolo

Fornito in azione al Ceravolo  Fonte: Nino Russo

Il racconto della gara tra calabresi ed etnei. Match posticipato di un quarto d'ora

TRENTADUESIMA GIORNATA
La rabbia del Catanzaro opposta alla voglia di rinascere del Catania: c’è anche questo nel match del “Nicola Ceravolo” valido per la giornata numero 32 del Girone C di Lega Pro. Sfida suggestiva, una ‘classica del Sud’, tra due compagini bisognose di punti per motivi diversi: i giallorossi di Calabria attualmente sono in piena zona play-out a quota 29 punti (in compagnia di Taranto e Reggina) con appena tre punti di vantaggio sulla Vibonese ultima della classe; i rossazzurri di Sicilia, nonostante le quattro sconfitte di fila, hanno l’obiettivo play-off ancora ampiamente alla portata. Direzione di gara affidata al signor Daniele Paterna della sezione A.I.A. di Teramo. Con il direttore di gara, gli assistenti Domenico Lacalamita (Bari) e Salvatore Marco Dibenedetto (Barletta).

SI PARTE CON UN QUARTO D'ORA DI RITARDO
Nuvole e solite folate di vento per il match tra i giallorossi di Calabria e il Catania. Il calcio d'inizio, inizialmente fissato per le ore 14.30, è stato posticipato di un quarto d'ora per via di un incidente stradale, sulla statale 280 in direzione Catanzaro, che ha ritardato l'arrivo della comitiva rossazzurra allo stadio "Nicola Ceravolo". In casa catanzarese mister Alessandro Erra opta per un 4-4-2 con il palermitano Prestia in difesa, Icardi in mezzo al campo e Giovinco in avanti; nel Catania, privo di Scoppa, Marchese e Baldanzeddu, ritorno al 4-3-3 con Pozzebon in attacco e Djrodjevic sulla corsia sinistra. Catanzaro in completa tenuta rossa con risvolti gialli, Catania in maglia, calzoncini e calzettoni bianchi con risvolti azzurri.

PRIMO TEMPO
Calcio d'inizio affidato al Catania, Partiti!
2' Fallo in mezzo al campo su Pozzebon che blocca una ripartenza potenzialmente pericolosa degli etnei. L'arbitro Paterna fischia la punizione senza ammonire il calciatore giallorosso. Prime battute di gioco favorevoli a un Catania abbastanza alto e aggressivo.

5' Primo calcio d'angolo del match conquistato dai calabresi. Il traversone dalla bandierina di Giovinco è ribattuto nuovamente in corner. Dal successivo tiro dalla bandierina colpo di testa vincente di Sarao che sovrasta un immobile Gil portando in vantaggio il Catanzaro.

7' Reazione del Catania con Pozzebon che dopo aver rubato un pallone al portiere De Lucia ha conquistato il primo calcio d'angolo per i rossazzurri. Dagli sviluppi del corner, Catania vicinissimo alla rete in due occasioni: prima smanacciata di De Lucia, poi susseguente colpo di testa di Pozzebon ribattuto dal palo.

9' Calcio di punizione conquistato da Russotto sulla trequarti catanzarese. Nell'occasione ammonito Sabato. Nonostante lo svantaggio, Catania molto reattivo e pericoloso, in particolare con Russotto.

12' Terzo corner per il Catanzaro, sempre sulla corsia destra dell'attacco giallorosso. Tiro dalla bandierina senza sviluppi pericolosi.

14' Calcio di punizione conquistato da Mazzarani sulla trequarti calabresi. Intervento duro non giudicato da giallo dal fischietto Paterna. Piazzato senza esito.

16' Partita decisamente 'maschia', tipica da terza serie, con i calciatori del Catanzaro abbastanza aggressivi, con interventi spesso al limite della regolarità.

17' Lancio invitante di Mazzarani per Russotto non controllato dal numero 10 rossazzurro.

20' Calcio di punizione conquistato dal Catanzaro nei pressi della bandierina alla destra do Pisseri. Gioco interrotto dall'arbitro Paterna per un fallo in mezzo all'area di rigore. Punizione per il Catania.

22’ Raddoppio del Catanzaro con Giovinco. Batti e ribatti in mezzo al campo, passaggio filtrante di Sarao per il numero 10 giallorosso che a tu per tu con Pisseri gela il portiere etneo con un piatto sinistro scagliato dal limite dell’area di rigore etnea.

23’ Calcio d’angolo conquistato dal Catania, senza esito.

25’ Occasione creata da Djordjevic sulla destra: palla in mezzo per Mazzarani che dal limite dell’area piccola, di prima intenzione, spedisce alle stelle.

29' Conclusione di Russotto abbondantemente alta sopra la porta giallorossa: azione solitaria, quella portata avanti dal numero 10 catanese, conclusa con un destro a giro dopo una serpentina in verticale.

30' Dimezza le distanze il Catania con Mazzarani. Triangolazione con Biagianti, assist del capitano per Mazzarani che in diagonale di destro beffa De Lucia con un tocca da biliardo. Si riapre la partita. Per il numero 32 si tratta dell'ottava rete in campionato.

37' Squillo giallorosso con Sarao. Il sinistro al volo dell'attaccante catanzarese è però completamente sballato. Nessun problema per Pisseri.

38' Ancora un calcio d'angolo conquistato dal Catanzaro, sempre sull'out mancino . Tiro dalla bandierina allontanato coi pugni da Pisseri.

39' Calcio d'angolo per il Catania. Traversone di Fornito direttamente in porta allontanato da De Lucia.

42' Bella imbucata di Mazzarani per Pozzebon che non riesce a controllare un buon pallone a pochi metri dalla porta calabrese.

43' Mancino dai venticinque metri di Fornito con palla che sorvola la porta di De Lucia.

44' Possesso palla in mano del Catania: giro della sfera assai lento con il Catanzaro tutto rintanato nella propria trequarti di campo.

45' Con dieci secondi anticipo l'arbitro Paterna manda tutti negli spogliatoi. Nessun minuto di recupero concesso nonostante i tre gol realizzati. All'intervallo Catanzaro 2, Catania 1.

SECONDO TEMPO
Squadre nuovamente in campo per i secondi quarantacinque minuti di gara. Nessun cambio nelle due formazioni. Ripresa delle ostilità affidata al Catanzaro. Partiti!

48' Primi minuti della ripresa con lo stesso copione della seconda parte del primo tempo: possesso palla al Catania con il Catanzaro ad attendere nella propria metà campo.

51' Bella azione di Parisi sulla destra: palla indietro per Djordjevic, tiro del serbo deviato in corner da un difensore calabrese.

56' Calcio di punizione conquistato da Mazzarani sulla trequarti giallorossa. Nell'occasione ammonito Mancosu. Posizione centrale, assai invitante. Il sinistro a giro di Fornito sorvola la traversa finendo fuori di un metro.

58' Primo cambio della gara: fuori Mancosu, dentro il catanese Patti.

59' Corner conquistato dal Catanzaro. Dagli sviluppi del tiro dalla bandierina nessuna occasione degna di nota.

64' Primo cambio nel Catania, tutto catanese: fuori Bucolo, dentro Di Grazia. Etnei con il 4-2-3-1.

66' Calcio di punizione per i rossazzurri per un fallo su Russotto proprio dal limite dell'area di rigore giallorossa. Posizione molto invitante, nei pressi della lunetta. Sul punto di battuta Di Grazia e Russotto.

67' Doppio giallo a Sarao e Pozzebon per reciproche scorrettezze. Gioco ancora fermo in attesa del calcio di punizione affidato a Russotto.

68' Traversa clamorosa colpita dal Catania con .. Tutto nasce dal calcio di punizione di Russotto respinto dalla barriera calabrese, pallone a campanile colpito con veemenza da Di Grazia: sfera deviata da un difensore calabrese che finisce sulla traversa a De Lucia battuto. Catania sfortunatissimo.

69' Spinge il Catania, altro calcio d'angolo conquistato dagli etnei. Il pallone calciato da Fornito è però respinto dalla difesa calabrese.

71' Tiro di Pasqualoni abbondantemente a lato

72' Secondo cambio per i calabresi: fuori Van Ransbeeck, dentro Carcione.

73' Calcio d'angolo conquistato dal Catania con Di Grazia. Dagli sviluppi del corner, tiro dalla distanza di Mazzarani deviato nuovamente in angolo. Catania pericolosissimo, Catanzaro a difesa del vantaggio.

75' Azione d'attacco ben orchestrata da Di Grazia: pallone filtrante per Russotto che opta per un improbabile passaggio per Pozzebon. Occasione sprecata.

76' Secondo cambio per i rossazzurri: fuori Pozzebon, dentro l'ex (fischiatissimo) Tavares.

78' Catanzaro vicinissimo al 3-1: calcio di punizione velenoso di Giovinco, uscita a vuoto di Pisseri con Sirri che da due passi spedisce il pallone a lato.

81' Terzo e ultimo cambio nel Catania: fuori Russotto, dentro Barisic. Cambio anche nel Catanzaro: fuori Giovinco, dentro Gomez. Esauriti i sei cambi disponibili.

83' Ancora un calcio d'angolo conquistato dai calabresi. Pallone respinto nuovamente in corner.

84' Intanto inizia a piovere...

86' Calcio d'angolo per il Catania. Fornito dalla bandierina. Sugli sviluppi del corner colpo di testa senza pretese di Mazzarani.

88' Forcing del Catania ma con poca lucidità.

89' Fallo in mezzo al campo subito da Fornito. Punizione per il Catania.

90' Concessi quattro minuti di recupero.

91' Corner conquistato dai calabresi. I giallorossi provano a perdere tempo ma il pallone termina sul fondo. Rimessa per il Catania. Ammonito un elemento della panchina calabrese per perdita di tempo.

93' Gioco fermo per una trentina di secondi per via di uno scontro fortuito tra De Lucia e Mazzarani. Poco gioco in questo recupero.

94' Triplice fischio dell'arbitro Paterna: Catanzaro 2, Catania 1. Per i rossazzurri quinta sconfitta consecutiva, la quarta sotto la gestione Giovanni Pulvirenti. Eguagliata la striscia negativa stabilita nel 1965-66 in Serie A.



FORMAZIONI UFFICIALI
CATANZARO (4-4-2): De Lucia; Pasqualoni, Prestia, Sirri, Sabato; Maita, Van Ransbeeck (dal 72' Carcione), Mancosu (dal 58' Patti), Icardi; Giovinco (dall'81' Gomez), Sarao. A disp.: Svedkauskas, Basrak, Bensaja, Cedric, Carcione, Campagna, Esposito, Gomez, Cunzi, Imperiale, Leone. All: Erra

CATANIA (4-3-3): Pisseri; Parisi, Gil, Bergamelli, Djordjevic; Biagianti, Bucolo (dal 64' Di Grazia), Fornito; Russotto (dall'81' Barisic), Pozzebon (dal 76' Tavares), Mazzarani. A disp.: Martinez, Mbodj, Manneh, De Rossi, Di Cecco, Di Stefano, Piermarteri, Di Grazia, Tavares, Barisic.

ARBITRO: Paterna di Teramo; Lacalamita-DiBenedetto

RETI: al 5' Sarao. al 22' Giovinco, al 30' Mazzarani

AMMONITI: Sabato, Mancosu

ESPULSIONI:

RECUPERO: 0' p.t.; 4' s.t.

INDISPONIBILI: Zanini e Pagano; Marchese e Baldanzeddu

SQUALIFICATI: Scoppa

DIFFIDATI: Parisi, Russotto e Bucolo