Catania-Ternana 1-3: tris di Partipilo, Raicevic e Defendi, accorcia Maldonado

Il gruppo etneo al termine del match con la Ternana

Il gruppo etneo al termine del match con la Ternana  Foto: CalcioCatania.com

La diretta testuale di Catania-Ternana sul terreno dell'Angelino Nobile di Lentini

Con il mancato accoglimento della richiesta del Catania, che optava per il rinvio a domani, giovedì 22, della gara, arriva stasera il primo momento da ex per Cristiano Lucarelli che ritrova i rossazzurri, ma da avversario, dopo l'esperienza a campionato in corso della scorsa stagione, culminata - a seguito della sospensione a causa del Covid-19 - nella combattuta eliminazione nei playoff. Ma, come noto, non sarà il Massimino (ancora interessato dai lavori di sistemazione del green) la scena di questa gara, bensì lo stadio Nobile di Lentini, dove fra pochi intimi (ovvero i titolari della “Catania Card 11700”, ai quali è stato staccato il biglietto valido per l'ingresso in forma gratuita) e con inizio alle 20,45 si affronteranno le due squadre, in uno dei match di cartello della sesta giornata di andata, ultimo del Girone C. Nessuna squadra oggi a punteggio pieno, i ternani devono rincorrere assolutamente una vittoria per mantenersi a ruota del treno delle prime; i rossazzurri potranno confermarsi quali sorprese dell'intero torneo, considerato il trend positivo da primi della classe che ha permesso loro di recuperare l'intero gap dei 4 punti di penalizzazione, mantenendo saldamente la zona playoff.

Sarà il signor Matteo Marcenaro di Genova a dirigere la gara, con il fischietto ligure coadiuvato dagli assistenti Claudio Gualtieri di Asti e Mattia Massimino di Cuneo; quarto ufficiale il signor Mario Saia di Palermo. Quattro i precedenti con l'arbitro genovese: Paganese-Catania 2-4 e Virtus Francavilla-Catania 1-0 della stagione 2018-19; mentre nella scorsa stagione ha arbitrato Catania-Monopoli 0-2 e la gara dei play-off Ternana-Catania (1-1) che segnò l'ultima partita sulla panchina rossazzurra di mister Cristiano Lucarelli, oggi tecnico delle fere.

I rossazzurri rinunciano a Piccolo e Reginaldo, oltre i lungodegenti Santurro e Dall'Oglio e, a sorpresa Tonucci, ma possono contare su diversi uomini, compreso il rientrante Pinto, finalmente disponibile. Difesa pertanto rivista con l'ingresso all'ultimo minuto di Zanchi, che prende il posto di SIlvestri, nelle prime intenzioni del mister basso a sinistra, confermando il preannunciato 4-3-3 con Calapai e Zanchi esterni e Claiton e Silvestri centrali; al centro del campo Albertini, avanzato di qualche metro dal solito ruolo, Maldonado e Welbeck insieme per lanciare Sarao e uno fra Biondi e, per la prima volta da titolare, Manneh.

Nella Ternana, in difesa Defendi e Mammarella, mentre Frascatore siede in panchina. Sulla linea mediana Kontek e Palumbo per lanciare Torromino e Vantaggiato.

CATANIA 1 - 3 TERNANA

CATANIA (4-3-3) Martinez; Calapai, Claiton, Silvestri, Zanchi (7' st Pinto); Albertini (1' st Rosaia), Maldonado, Welbeck; Biondi (7' st Emmausso), Sarao (22' st Gatto), Manneh (24' st Izco). A disp.: Confente, Della Valle; Pellegrini, Vicente, Pecorino, Piovanello. All.: Raffaele.
TERNANA (4-2-3-1) Iannarilli; Defendi, Kontek, Boben, Mammarella; Damian (39' st Proietti), Palumbo (26' st Salzano); Partipilo (26' st Peralta), Falletti (16' st Paghera), Torromino; Vantaggiato (1' st Raicevic). A disp.: Vitali; Laverone, Suagher, Frascatore, Russo, Ferrante, Onesti. All.: Lucarelli.

ARBITRO: Matteo Marcenaro di Genova
ASSISTENTI: Claudio Gualtieri di Asti e Mattia Massimino di Cuneo
IV UFFICIALE: Mario Saia di Palermo

RETE: 41' pt Partipilo, 12' st Raicevic, 21' st Defendi, 35' st Maldonado
AMMONITI: Vantaggiato, Falletti ed Emmausso (T), Maldonado (C)
RECUPERI: 3' pt e 5' st

1° Tempo Parte forte la Ternana, costantemente in zona d'attacco, ad impensierire Martinez e compagni; al 5' è già traversa per i rossoverdi di Lucarelli, colpita di testa da Partipilo sul suggerimento di Vantaggiato. Al 10' colpisce da fuori area Welbeck, un balbettante Iannirilli si difende in corner. 18', ghiottissima occasione per i rossaazzurri: Albertini scende palla al piede per vie centrali, legge la discesa di Calapai che viene anticipato di un soffio prima del tiro in posizione favorevolissima. Contrasto a centrocampo e animi che si accendono, ne fa le spese Vantaggiato che becca il primo giallo di giornata. Sempre avanti la Ternana con tutti gli effettivi, Welbeck si oppone brillantemente interrompendo la trama offensiva di Torromino. Catania che tenta di rintuzzare ogni colpo della Ternana, nella speranza di approfittare di un loro errore. Altro ammonito ternano, tocca a Falletti quasi alla mezzora. 30', angolo guadagnato da uno sgusciante Manneh, imbeccato da Sarao. Catania che tutto sommato è parte attiva della gara, che si manifesta viva e assai combattuta: bloccato in mediana dagli umbri, Catania poi bravo a rintuzzare in difesa il tentativo in attacco dei rossoverdi. Due corner consecutivi per la Ternana, Sarao svetta in difesa, allontanando: sulla ripartenza, Maldonado lancia Albertini, falciato senza mezze misure. Nulla di buono però sulla punizione. 37', Catania assolutamente sul pezzo, sempre pronto a infilarsi in contropiede. Manneh difende la sua corsia, spingendo il pallone in fallo laterale,. Applausi per il gambiano rossazzurro. 40', sempre Partipilo pericoloso, guadagna una punizione: batte Falletti, il colpo di testa di Boben è fuori ma un difensore interviene mettendo in fallo laterale. Sulla rimessa, ternani in gol: è Partipilo ad insaccare di testa al 41', superando Zanchi e Martinez. Iannarilli bravo rintuzzare su Sarao, risponde Martinez aa bloccare Vantaggiato. Tre minuti di recupero e partita ancora viva, prima ci prova Partipilo, cui Martinez estirpa il pallone dai piedi, poi Calapai per Biondi che tenta la rovesciata, fuori misura. Durante il rientro negli spogliatoi si accende la rissa fra Sarao e Palumbo, che evidentemente hanno lasciato qualche questione in sospeso.

2° tempo Prime sostituzioni, una per parte: Rosaia rileva Albertini, Raicevic per Vantaggiato. 4', primo tiro di matrice umbra, Falletti fuori porta. Ancora cambi al 7': Pinto ed Emmausso rilevano Zanchi e Biondi. 12', scende incontrastato Mammarella sulla sinistra, cross dal fondo per il subentrato Raicevic che non fallisce l'occasione del raddoppio. Altra inefficienza della difesa rossazzurra, ma la forza d'urto ternana è di prima scelta. 21', arriva il tris per la Ternana: tiro di Torromino non trattenuta da Martinez, palla che carambola sul palo e goldi Defendi: Catania-Ternana 0-3. Le tante sostituzioni hanno allargato le maglie di entrambe le squadre. 35', la bella punizione di Maldonado da venti metri, s'insacca sulla sinistra: Catania-Ternana 1-3. Insistono i rossazzurri che pare si siano scrollati di dosso la negatività del non aver segnato. 2' di recupero, Iannarilli indeciso sul secondo palo, ma l'occasione è maldestramente sprecata da Gatto sul bel cross di Calapai dalla destra. Finisce dopo cinque minuti di recupero la gara odierna, dopo 312' l'imbattibilità di Martinez. Il Catania che sinora aveva subito un'unica rete, ne prende tre tutte in una gara, mentre continua a segnare un solo gol, stavolta insufficiente per inseguire il risultato positivo. Escono ugualmente tra gli applausi i rossazzurri, sostenuti con incitamenti a far bene sin dalla prossima gara. Prima sconfitta dunque in questo campionato per Raffaele e i suoi uomini, appuntamento a lunedì 26 a Bari per una difficilissima trasferta.