Catania-Racing Fondi 1-1: le parole dei protagonisti

Andrea Russotto, alla terza stagione in rossazzurro

Andrea Russotto, alla terza stagione in rossazzurro  Fonte: Nino Russo

Le dichiarazioni di Russotto, Tedeschi, Semenzato e mister Giannini

ANDREA RUSSOTTO
«Abbiamo creato tanto ma non siamo riusciti a sfruttare le occasioni create. Purtroppo la palla non è entrata, spero che migliorerò e che le cose vadano meglio. Nella nuova posizione mi trovo bene, con Davis ho una buona intesa, la avevamo già ai tempi di Crotone. Dobbiamo lavorare per portare un sorriso a giornate di rammarico come oggi. Questo è il terzo anno che sono qui e ho vissuto alti e bassi, vogliamo far felici i tifosi e dargli gioie che mancano da troppo tempo. Il mister si è reso conto di quello che abbiamo vissuto in questi anni e ci ha portato un po’ più di serenità. Ci fa stare tranquilli in momenti di sconforto come quello di oggi, ha un passato nel calcio che conta e quindi ci può aiutare».

DANIEL SEMENZATO
«Abbiamo lavorato tanto, dobbiamo giocar tranquilli e sappiamo che la nostra condizione migliorerà. Alla fine abbiamo costruito e fatto vedere tante belle cose, alla fine troveremo l’ultimo passaggio per mettere i nostri compagni in condizione di far gol».

LUCA TEDESCHI
«Primo tempo perfetto, è mancato solo il secondo gol. Starà a noi migliorare e capire dove si può migliorare. La squadra è vogliosa, guerriera, e anche il pubblico avrà visto il nostro atteggiamento e avrà gradito. Il calcio è questo, il campionato è lunghissimo, sicuramente capiteranno altre partite come queste, noi dovremo essere bravi a chiuderle e archiviarle prima per prendere gli applausi. Quando si attacca con tanti elementi è difficile coprire dietro, ma è normale che gli equilibri ci debbano essere. Dobbiamo essere bravi noi dietro a chiudere e dare la palla a chi ci deve fare vincere. Eravamo ben schierati, dove si è sbagliato vedremo di migliorare. È stato fatto un errore ma abbiamo reagito bene, peccato che non abbiamo segnato nuovamente. Noi dobbiamo cercare di fare le partite per aggredire, per vincere insomma, non dobbiamo subire. Oggi hanno ingabbiato Lodi ma alla lunga non è facile marcarlo per tutta la partita. Credo che oggi tutti e tre i centrali abbiano fatto una prestazione positiva».

GIUSEPPE GIANNINI
«Era prevedibile nella prima mezz’ora il timore reverenziale, poi siamo usciti fuori nel secondo tempo, abbiamo preso fiducia, siamo riusciti a pareggiare e siamo andati vicino al raddoppio. Tutto sommato il risultato è giusto. Secondo me abbiamo reagito e fatto un’ottima partita. Il Catania è una grande squadra, ci hanno messo in difficoltà in alcune occasioni. Avere un terminale come De Sousa che sfrutta al meglio le occasioni che gli si presentano è una fortuna, ma devo fare i complimenti anche al resto della mia squadra».