Catania-Monopoli 2-0: i rossazzurri salgono al secondo posto in classifica

I due marcatori Lodi e Angiulli festeggiano a fine gara

I due marcatori Lodi e Angiulli festeggiano a fine gara  Foto: Nino Russo

Il racconto della partita fra rossazzurri e biancoverdi.

CALCIO D’INIZIO ALLE 16.30
Nell’ultima gara dell’anno solare 2018, nonché prima del girone di andata, il Catania riceve l’ostico Monopoli degli ex Scoppa e Scienza. Al “Massimino” gara d’alta classifica per i rossazzurri, terzi a quota 34, e i biancoverdi di Puglia attualmente al sesto posto con 5 lunghezze in meno. Partita importante fra due formazioni in salute: Catania reduce da 10 punti nelle ultime quattro gare, Monopoli in serie utile da undici turni. Fischio d’inizio alle ore 16.30.

DIREZIONE DI GARA
Direzione di gara affidata al signor Gino Garofalo di Torre del Greco. Il fischietto campano, al primo incrocio coi rossazzurri, sarà coadiuvato dagli assistenti Alessandro Lombardi di Castellammare di Stabia e Giuseppe Pellino di Frattamaggiore.



TABELLINO
CATANIA (4-3-3): Pisseri; Calapai (Lovric all'83'), Aya, Esposito, Ciancio; Biagianti (all'83' Bucolo), Lodi, G. Rizzo (dal 76' Angiulli); Manneh, Curiale (dal 69' Vassallo), Marotta. A disp.: Pulidori, Lovric, Scaglia, Bucolo, Angiulli, A. Rizzo, Mujkic, Vassallo, Brodic, Llama. All: Sottil

MONOPOLI (3-5-2): Pissardo; Ferrara (dal 76' Bei), De Franco, Mercadante; Fabris (Rota al 64'), Zampa, Scoppa, Sounas (dal 76' Berardi), Donnarumma; Mendicino (dal 76' Mangni), Gerardi. A disp.: Saloni, Gallitelli, Bei, Gatti, Mangione, Rota, Pierfederici, Maimone, Paolucci, Mangni, Mavretic, Berardi. All: Scienza

ARBITRO: Gino Garofalo di Torre del Greco.

ASSISTENTI: Alessandro Lombardi di Castellammare di Stabia e Giuseppe Pellino di Frattamaggiore

RETI: Lodi al 60', Angiulli all'87'

AMMONITI: De Franco al 17', Rizzo al 34', Sounas al 44', Lodi al 52', Zampa al 60'

ESPULSI: -

RECUPERO: 1' p.t.; 5' s.t.

INDISPONIBILI: Barisic, Baraye e Silvestri

SQUALIFICATI: -

DIFFIDATI: -

CRONACA PRIMO TEMPO:
Catania in campo con la tradizionale divisa rossazzurra, Monopoli con maglia a strisce verticali biancoverdi, pantaloncini verdi, calzettoni bianchi. I padroni di casa attaccheranno da destra verso sinistra. Subito etnei vicini al gol: progressione di Calapai sulla destra, ottimo cross, Curiale di testa alza sopra la traversa. Primo angolo della partita per gli ospiti, sul capovolgimento di fronte rabona di Marotta dal limite dell’area, palla fuori. Applausi del pubblico per lo striscione esposto in curva nord: “noi non lasceremo sola la nostra gente”. Striscione anche dei pochi tifosi del Monopoli presenti al “Massimino”: "Vicino al popolo etneo". Al decimo minuto conclusione col sinistro di Biagianti dall’interno dell’area di rigore, nessun problema per Pissardo. Scontro Curiale-Mercadante in area biancoverde, l’arbitro fa riprendere con una rimessa dal fondo. Azione pericolosa del “gabbiano” al quarto d’ora: punizione dalla mediana verso l’area etnea, colpo di testa di Ferrara che colpisce indisturbato, ma per fortuna di Pisseri e compagni la sfera finisce fuori. La sud espone il proprio striscione: “Per quanto sia arrabbiata una madre non ucciderebbe mai i propri figli”. Fallaccio di De Franco su Manneh, ammonito il difensore: la susseguente punizione di Ciccio Lodi si spegne tra le braccia dell’estremo difensore ospite. Al 21’ Catania pericoloso con Marotta, il quale ben servito da Ciancio calcia di sinistro ma sull’esterno della rete. Nell’azione successiva “tiraccio” di Zampa sul fondo. Gran parata di Pisseri su Gerardi al 24°, angolo per i pugliesi che si conclude con un nulla di fatto. Le due curve incitano la formazione rossazzurra che lotta contro un avversario che dimostra di vender cara la pelle. Al 34’ primo cartellino giallo nei confronti di un giocatore dei padroni di casa, si tratta di Giuseppe Rizzo. Punizione pericolosa per il Monopoli con Scoppa sul punto di battuta, la conclusione dell’ex centrocampista del Catania viene deviata in angolo dalla barriera. Bella azione dei rossazzurri che sfuma a causa di un fuorigioco fischiato a Ciancio. Pericolosissimo l’Elefante al 38’, tiro di Marotta dall’interno dell’area, defilato sulla sinistra, Pissardo si salva in angolo. Ancora Marotta ci prova due minuti più tardi con una botta di destro, Pissardo è in gran giornata e vola deviando in angolo. Un buon Catania sul finire dei primi 45 minuti. In contropiede, al 43’, il Monopoli rischia di passare con Gerardi, bravo Pisseri a respingere e salvare, per la seconda volta in questo primo tempo, la porta etnea. Secondo giallo per gli ospiti, ammonito Sounas. Un minuto di recupero decretato dal sig. Garofalo di Torre del Greco. Si conclude il primo tempo a reti bianche. Un buon Catania contro un tostissimo Monopoli che ha impegnato seriamente Pisseri per due volte, diverse le occasioni per i padroni di casa, specie con Marotta, che ha trovato di fronte un Pissardo in giornata di grazia.

CRONACA SECONDO TEMPO:
Nessun cambio rispetto ai 22 del primo tempo, padroni di casa adesso in avanti da sinistra verso destra. Subito Monopoli pericoloso con Gerardi, conclusione di sinistro dall’interno dell’area di rigore, pallone che va fuori alla destra di Pisseri. Angolo per i biancoverdi dalla sinistra, colpo di testa di Scoppa, la sfera si spegne sul fondo. Pericoloso il Monopoli in questi primi minuti della ripresa. Un altro striscione dal settore ospite: “Rialzati popolo etneo”, applausi scroscianti da parte del pubblico del “Massimino” (sono poco più di diecimila i tifosi presenti allo stadio). Al minuto 52 cartellino giallo nei confronti di Lodi, per un fallo commesso a centrocampo. Ancora ospiti in avanti, palla in area e colpo di testa di Mendicino verso la porta, ma la conclusione è debole e finisce tra e mani del numero 12 rossazzurro. Ancora un’offensiva ospite con Donnarumma che conclude debolmente, para Pisseri. Gran gol di Lodi su calcio di punizione al 60°: di poco fuori dal limite dell’area di rigore la conclusione finisce sul sette, ed è 1-0! Che gran marcatura quella del numero 10 dell’Elefante! Il Monopoli ha sostituito Fabris con Rota, mentre per i padroni di casa Vassallo prende il posto di Curiale e si va a sistemare sull’esterno di destra del tridente. Occasione per Manneh, doppia finta e conclusione dall’interno dell’area pugliese, pallone sul fondo. Ancora Catania, Marotta conclude col mancino, nessun problema per l’ottimo Pissardo, che niente ha potuto però sulla perla di Lodi in occasione del vantaggio dell’undici di Sottil. Su capovolgimento di fronte Gerardi conclude, Pisseri risponde respingendo con sicurezza. Doppio cambio per i gabbiani: ingresso in campo per Bei e Berardi, che prendono il posto rispettivamente di Ferrara e Sounas. Per i siciliani Angiulli sostituisce Giuseppe Rizzo. Al 74’ grande azione personale di Angiulli, che ignora Manneh libero sulla sinistra, forte conclusione da fuori area e pallone di poco a lato alla sinistra del numero 1 biancoverde. Per gli ospiti in campo adesso c’è il miglior realizzatore dei monopolitani, Doudou Mangni, che ha rilevato Mendicino. Sottil all’83° effettua un doppio cambio, Lovric e Bucolo prendono il posto rispettivamente di Calapai e capitan Biagianti, la fascia di capitano adesso passa all’uomo che fin qui sta decidendo la sfida, “Ciccio” Lodi. Raddoppio del Catania! Angiulli! Il numero 6, in campo da 13 minuti, ben servito da Manneh all’interno dell’area di rigore pugliese, trafigge Pissardo e salvo clamorose situazioni chiude il match. Adesso l’Elefante conduce 2-0 sul gabbiano. Sono 5 i minuti di recupero segnalati dalla terna arbitrale. Pisseri ci tiene a mantenere ancora imbattuta la sua porta e si supera sul tiro di Rota. Finisce qui, il Catania batte il Monopoli 2-0 e sale al secondo posto in classifica.