Catania-Aci Sant'Antonio 6-0

Cristian Llama

Cristian Llama  Foto: CalcioCatania.com

Amichevole sotto il segno dei giovani: doppietta di Brodic e gol di Marotta, Llama junior, Alessio Rizzo e Papaserio

CATANIA-ACI SANT’ANTONIO 6-0
MARCATORI: Brodic, Brodic, Marotta, Juan Llama, Alessio Rizzo, Papaserio
CATANIA: 4-2-3-1 Pisseri; Calapai, Silvestri, Juan Llama, Ciancio; G. Rizzo (nel p.t. Papaserio), Angiulli; Vassallo (nel p.t. Mujkic, nel s.t. Alessio Rizzo), Brodic (nel s.t. Manneh), Ezequiel Llama; Marotta.

Il Catania torna a giocare un’altra amichevole a Torre del Grifo dopo quelle con Equipe Jonica ed Equipe Sicilia e dopo la partitella in famiglia che ha inaugurato il periodo dedicato alle amichevoli. L’avversario di oggi è l’Aci Sant’Antonio, allenata da Torrisi, che milita nel campionato regionale di Promozione. Rossazzurri in campo con il 4-2-3-1. Nelle prime battute del match la formazione santantonese appare ben ordinata, impedendo ai padroni di casa di trovare spazi. Nonostante ciò al 7’ Marotta si libera in area e lascia partire il destro che però è debole e si spegne tra le braccia del portiere. All’11’ colpo di testa a lato di Brodic servito sugli sviluppi di un calcio di punizione da Angiulli. Ma il croato si rifà qualche istante dopo concludendo a rete una triangolazione con Calapai. La "strana" coppia Calapai-Brodic confeziona il raddoppio: solito inserimento sulla corsia di destra dell’esterno messinese che crossa in area dove Brodic realizza di tacco. L’Aci Sant’Antonio, al 18’, ha un’occasionissima per accorciare le distanze: errore di Silvestri che permette a Platania di involarsi verso la porta difesa da Pisseri che vede spegnersi sul fondo la palla alle sue spalle. Ci provano ancora gli avversari, questa volta con Gallo che chiama in causa Pisseri. Al minuto numero 25 Vassallo stampa la sfera sulla traversa, colpendo la stessa con la testa dopo essere stato servito da un corner. Altro legno qualche minuto più tardi per l’elefante con un tiro di Marotta. Nel corso dei primi 45 minuti il Catania ha effettuato due cambi: il giovane Papaserio ha preso il posto di Giuseppe Rizzo in mezzo al campo, quest’ultimo toccato duro da un avversario; mentre Mujkic ha rilevato Vassallo. Il primo tempo si conclude col Catania in vantaggio 2-0 grazie alla doppietta di Brodic. La squadra di Sottil ha sfruttato molto il gioco sugli esterni, gran lavoro anche di Marotta schierato come unica punta. Fin qui bella figura per gli avversari in maglia azzurra.
Nella ripresa non ci sono cambi nei rossazzurri rispetto alla formazione che ha concluso la prima frazione di gioco. Marotta ben servito da Llama ha sui piedi l’occasione del terzo gol ma si fa ipnotizzare dall’estremo difensore ospite. L’argentino si alterna con Brodic (schierato inizialmente al centro nei tre dietro Marotta) dietro l’unica punta. Al 15’ Manneh prende il posto di Brodic, il gambiano viene posizionato come terzo di sinistra a centrocampo e sfiora subito la rete personale per ben due volte nel giro di due minuti. Opportunità anche per Angiulli che ci prova dalla distanza, ma la palla si spegne sul fondo. Il gol di Marotta arriva al 27’, in virtù di un gran destro dell’ex Benevento, il quale sfrutta un bel cross dalla destra del norvegese Mujkic. Quest’ultimo al 30’ fa spazio ad Alessio Rizzo. Il 4-0 porta la firma di Juan Llama, che raccoglie di testa un angolo del fratello Ezequiel, battento il portiere santantonese. Il quinto centro rossazzurro è opera di Alessio Rizzo, che sfrutta un assist di Marotta. Sul finire dell’incontro Papaserio di testa mette dentro il gol del 6-0, sugli sviluppi di un calcio di punizione calciato da Angiulli. Si chiude con un punteggio tennistico la gara tra Catania e Aci Sant’Antonio. Ottimi spunti, che arrivano soprattutto dai più giovani, per mister Sottil. Domani altra amichevole, sempre a Torre del Grifo alle 18, l’avversario sarà di una categoria superiore rispetto a quello visto oggi, a sfidare i rossazzurri sarà il Biancavilla, che giocherà in Eccellenza.