Catania-AZ Picerno 1-0: le dichiarazioni dei protagonisti

Jacopo Furlan

Jacopo Furlan  Foto: Nino Russo

Le parole di Andrea Mazzarani e Jacopo Furlan nel post gara del 'Massimino'

Le dichiarazioni di Andrea Mazzarani e Jacopo Furlan dalla sala stampa del "Massimino"
Andea Mazzarani
«Il finale era da evitare, abbiamo dato coraggio al Picerno, è una cosa che dobbiamo migliorare. Sono contento per aver portato 3 punti a casa. Sono felice per il primo gol al "Massimino" ma soprattutto per la vittoria. Qui c’è tutto un altro effetto quando fai gol. Sapevamo di incontrare una squadra che ci aspettava. Nel secondo tempo siamo stati molto più aggressivi e abbiamo trovato la via del gol, poi però ci siamo abbassati e come ho detto prima abbiamo dato coraggio al Picerno. Dedico il gol a mio papà che mi guarda dall’alto, ogni gol lo dedico a lui, ma anche alla mia famiglia.Cerco di dare sempre il mio apporto ai ragazzi, specie ai più giovani, e cerco di fargli capire che questo è un anno importante per tutti, anche se abbiamo fatto un inizio non troppo esaltante lì davanti ci stanno aspettando. Adesso pensiamo alla Vibonese e cerchiamo di portare a casa tre punti».

Jacopo Furlan
«Quando non prendiamo gol diventa quasi una sorpresa. Come dice il mister potevamo e dovevamo gestire meglio la partita dopo il vantaggio. Oggi c’era molto caldo, nonostante siamo ad ottobre, e probabilmente abbiamo avuto un calo fisico. In questo momento ci sta mancando qualche certezza che si costruisce col tempo e con le prestazioni. Stiamo lavorando davvero molto sulla fase difensiva, seguendo le indicazioni del mister. Dobbiamo assolutamente migliorare questo dato, soprattutto nelle gare in trasferta. La differenza delle prestazioni tra casa e fuori casa è di livello mentale. A Monopoli abbiamo preso un ceffone sportivo che ha minato le nostre certezze. In casa abbiamo sempre assistito a delle buone partite nostre, non può essere che una questione mentale, c’è solo da trovare la quadratura del cerchio. Quello che sta succedendo a Marchese, Bucolo e Biagianti in passato è successo anche a me, quindi a livello umano dispiace, ma non mi sento di dire che questo ha influito sulle nostre sconfitte. Nelle ultime partite ho fatto anche io qualcosa di meglio, oggi la mia prestazione ha aiutato la squadra, nelle altre un po’ meno, anche se talvolta ho letto certe cose strane sul mio conto: per esempio, secondo alcuni, il gol preso con la Virtus Francavilla è colpa mia, mentre con la Viterbese, dove non abbiamo preso reti, io ho avuto delle responsabilità...».