Camplone: "Ottima partita a livello caratteriale"

Andrea Camplone, tecnico del Catania

Andrea Camplone, tecnico del Catania  Foto: Nino Russo

Il tecnico rossazzurro a caldo dopo la vittoria di misura sulla Viterbese al 'Massimino'

Le dichiarazioni del tecnico etneo dopo il successo sulla Viterbese:

«È stata una gara di serie C, una partita non facile visto che venivamo da una scoppola, ma i ragazzi hanno dato tutto quello che potevano dare. Dovevamo essere bravi con le punte a chiudere le loro giocate. Non era facile oggi, la squadra ha fatto un’ottima partita anche a livello caratteriale. Mbende ha fatto un’ottima partita, non era facile per lui, sempre per il problema della lingua. Ma lui è un ragazzo molto intelligente e si fa capire, è un giocatore importante. Distefano ha esordito presto e mi fa piacere che ci sono ragazzi come lui che hanno voglia di emergere. Llama ha voglia di emergere ma a volte fa qualche errore, ma lo trattiamo come tutti gli altri. Bucolo e Marchese sono rimasti fuori per motivi disciplinari.
Io sono venuto qui per portare via il Catania da questa categoria, ma bisogna remare tutti dalla stessa parte.
Oggi abbiamo cercato nuove soluzioni, loro giocando a 5 ci potevano mettere in difficoltà, siamo stati bravi a concedere poco e niente.
In questo momento c’è molto equilibrio nel nostro girone, non è facile. È tutta una questione mentale. Alla fine i valori escono, ma tutti puntano a vincere il campionato, nessuno vuole fare la comparsa e poi ci sono sempre le sorprese. Ci sono meno squadre cuscinetto degli altri anni, c’è tanto equilibrio, ma è la mentalità che porta alla continuità, ma ad oggi non c’è una squadra che ha questa mentalità.
Il 3-5-2 è il mio secondo modulo, stiamo lavorando tanto alla difesa, sull’attacco alla profondità, sulle marcature preventive. In C ho vinto un campionato col Perugia col 4-3-3. Avevo Politano, giocava per la squadra ed era devastante. Abbiamo alcuni giocatori abituati ad altri moduli ma si devono abituare. La testa è come un computer, mettiamo nozioni su nozioni e quando serve vai a pescare quella giusta.
Godiamoci questa vittoria e pensiamo alla prossima».