Bisceglie-Catania, presentazione: Riscattarsi in Puglia

Una delle due marcature di Curiale nella gara di andata

Una delle due marcature di Curiale nella gara di andata  Foto: CalcioCatania.com

Gli etnei ritornano in Puglia dopo il "crollo" di Monopoli

ULTIMO TURNO INFRASETTIMANALE
Mercoledì 21 marzo andrà di scena il terzo e ultimo turno infrasettimanale previsto dal calendario del Girone C della Serie C. Il Catania sarà ospite del Bisceglie. La gara, valida per la 31ª giornata, si giocherà allo stadio "Gustavo Ventura" ‒ dal nome di uno dei fondatori della "Diaz", società dalla quale più avanti nascerà l’attuale A.S. Bisceglie ‒ e comincerà alle 18.30. I rossazzurri, saliti a quota 56 punti, domenica si sono ripresi il secondo posto, approfittando del pareggio del Trapani che è a quota 54. I granata sono stati fermati in casa proprio dai nerazzurri stellati, prossimi avversari degli etnei. I pugliesi sono decimi con 36 punti. Arbitrerà l’incontro Valiante di Salerno, con lui ci saranno gli assistenti Cecchi e Berti.

BISCEGLIE: REDUCE DA TRE PARI CONSECUTIVI
Da due giornate, dalla gara interna con il Cosenza (pareggiata a reti bianche), i pugliesi hanno un nuovo allenatore: dopo l’esonero di Nunzio Zavettieri, fatale la sconfitta al "Massimino" contro la Sicula Leonzio lo scorso 4 febbraio (3-1), la squadra fu affidata al preparatore dei portieri Giuseppe Alberga (2 vittorie, un pareggio e una sconfitta) che ha lasciato il posto a Gianfranco Mancini, responsabile del settore giovanile biscegliese e prima anche di Spal e Udinese. I nerazzurri, in 28 gare, hanno ottenuto 9 vittorie, altrettanti pareggi e subito 10 sconfitte; i gol fatti sono 28, 34 quelli al passivo. In casa il Bisceglie ha conquistato 21 punti, frutto di 6 vittorie (contro Virtus Francavilla per 2-1, 1-0 alla Juve Stabia, 2-1 al Matera e al Monopoli, 3-1 alla Paganese, 2-1 all’Akragas) e 3 pareggi (1-1 con la Sicula Leonzio, 0-0 con Cosenza e Rende) 5 sono le sconfitte (0-3 con il Trapani, 0-1 con il Siracusa, 0-2 con Fondi e Catanzaro, 1-2 dal Lecce); 14 sono i gol fatti al "Ventura", 16 quelli subiti. I pugliesi non perdono da cinque gare, l’ultima sconfitta fu proprio tra le mura amiche il 9 febbraio contro il Lecce, da allora sono arrivate 2 vittorie e 3 pareggi di fila. L’ultimo di questi è arrivato domenica a Trapani: 2-2 al "Provinciale", con doppietta di D’Ursi che sale a 4 reti nella classifica marcatori; 8 ne ha segnate il croato Jovanovic, delle quali una all’andata al Catania; 3 marcature per il difensore centrale Petta.

CATANIA: A CACCIA DELLA NONA VITTORIA ESTERNA
Gli uomini di mister Cristiano Lucarelli tornano in campo a tre giorni dalla vittoria casalinga sulla Reggina (2-1). Dopo il doppio vantaggio di Curiale, che sale a quota 12 nella classifica marcatori (a solo una rete dal cannoniere Saraniti), i rossazzurri hanno sprecato due occasioni, una con lo stesso Curiale, con estrema facilità, rischiando di farsi acciuffare dai calabresi rimasti in dieci uomini a sei minuti dal 90°. Per il Catania è arrivato il terzo risultato utile consecutivo, seconda vittoria intervallata dal pareggio di Lentini e secondo posto riconquistato ai danni del Trapani. A otto giornate dal termine della regular season, il Lecce è sempre a più sette (vittorioso anche lunedì in quel di Cosenza). Dopo due gare con la porta inviolata si è tornati a subire gol. Mercoledì si ritorna a giocare in Puglia dopo il 5-0 di Monopoli. A parte la disfatta con i biancoverdi i precedenti sono positivi: 3-0 a Brindisi contro la Virtus Francavilla, 1-1 a Lecce, 2-0 ad Andria. Gli etnei in trasferta hanno fatto 26 punti: 8 vittorie (primato con il Lecce), 2 pareggi (compagine che ha pareggiato meno insieme a Catanzaro, Akragas e Monopoli) e 4 sconfitte. I gol segnati lontano dal "Massimino" sono 21, che valgono al momento il miglior attacco esterno, 14 sono quelli subiti. Nella sfida contro i nerazzurri Lucarelli potrà contare nuovamente su Francesco Lodi, assente contro gli amaranto perché squalificato.

LE PILLOLE DEL PRE-PARTITA
Sabato 4 novembre 2017 al "Massimino" il Catania batteva 4-1 il Bisceglie nella partita del girone d’andata, era la 12ª giornata. Per i rossazzurri centrarono il "sacco" Di Grazia, Russotto (domenica si è rivisto finalmente in campo per una ventina di minuti) e due volte Curiale; per gli ospiti gol di Jovanovic.
Fin qui i turni infrasettimanali di questo campionato sono stati favorevoli a siciliani e pugliesi, entrambe le compagini infatti sono uscite vittoriose dai due precedenti confronti giocati a metà settimana: l’elefante ha avuto la meglio del Monopoli (1-0 in casa, gol di Curiale) e della Paganese (5-2 al "Torre", a segno Di Grazia, Ripa, Aya e Lodi con una doppietta); i nerazzurri si sono "sbarazzati" della Juve Stabia (1-0) e del Matera (2-1), entrambe le volte al "Ventura".