Bisceglie-Catania 0-1: nel 1997 l'unico successo rossazzurro firmato Pannitteri

1996-97: Tifosi rossazzurri presenti a Bisceglie

1996-97: Tifosi rossazzurri presenti a Bisceglie  Foto: CalcioCatania.com

Tre i precedenti degli etnei al 'Ventura' di Bisceglie. L'unica vittoria catanese porta la firma di Ciccio Pannitteri e Gianni Mei

VENT’ANNI DOPO
A distanza di quasi vent’anni dall’ultima volta – era il 3 maggio del 1998, si giocava per la trentaduesima giornata del campionato di Serie C2 – il Catania ritorna al “Gustavo Ventura” di Bisceglie. Quel giorno finì 1-1: vantaggio nerazzurro con Frazzica all’82’, pareggio dei rossazzurri proprio al 90’ con una rete del difensore Alessandro Furlanetto. Per gli etnei si tratterà del quarto precedente in terra biscegliese, dopo i tre risalenti nel cuore degli anni novanta tutti nell’allora Serie C2, ovvero la quarta (ed ultima) categoria del calcio professionistico prima dell’accorpamento con la C1 (divenuta poi Prima Divisione) avvenuto nella stagione 2014-15. Equilibrio perfetto nei tre precedenti con una vittoria per parte e un pareggio. Parità anche nelle reti realizzate: tre per i nerazzurri, altrettante per i rossazzurri. Il primo incrocio tra i due club è datato 17 settembre 1995, nel giorno della prima ed unica panchina rossazzurra di Aldo Cerantola: vantaggio catanese con Tiziano D’Isidoro, rimonta pugliese, tra l’ottantesimo e l’ottantaquattresimo, per via delle reti siglate da Canistro e Simone. Al termine della stagione Catania ottavo in classifica, fuori dalla griglia dei play-off, Bisceglie salvo al termine dei play-out disputati contro i corregionali del Fasano.

Tifosi rossazzurri presenti a Bisceglie nella stagione 1995/96 



CICCIO-GOL, SIMONELLI AL TAPPETO
In mezzo alle due partite si colloca l’unica vittoria catanese al “Ventura” di Bisceglie. Stagione 1996-97, la prima senza il Cavaliere Angelo Massimino. Gli etnei, passati da qualche mese dalle mani di Angelo Busetta a quelle di Gianni Mei, si recano in Puglia per la gara valida per l’ultima giornata del girone di andata, con l’obiettivo di portar via punti importanti in funzione della corsa verso la zona play-off. È il 12 gennaio 1997, si gioca per la prima volta nel nuovo anno solare. Mister Mei manda in campo dal primo minuto Fimiani in porta; Cicchetti, Di Dio, Napoli e Ricca in difesa; Ercoli, Sparti, Pellegrino ed Intrieri a centrocampo; Orazio Russo e Ciccio Pannitteri in avanti. Dopo quattro minuti di gioco è proprio l’ex attaccante del Ragusa a portare in vantaggio il Catania. Rete pesantissima che permette ai rossazzurri di violare per la prima volta Bisceglie. Tre punti di platino verso la conquista del quarto posto finale, sancito proprio da un’altra vittoria del Bisceglie nella gara di ritorno, firmata ancora una volta da Ciccio Pannitteri.

Una formazione del Catania 1996-97 



Bisceglie, 12 gennaio 1997 “Gustavo Ventura”
BISCEGLIE: Cecere; Sopranzetti (dal 46’ Gallo), Tridente, G.Di Bari, Ferretti, Matarangolo, Vallarella, Cerqueti, Pizzulli, Rubino (dal 71’ Carlucci), Cervillera (dall’82 Belmonte). All: Gianni Simonelli

CATANIA: Fimiani; Cicchetti, Di Dio, Ercoli, Napoli, Ricca, Sparti (dall’77’ Brutto), Pellegrino, Pannitteri, Intrieri (dal 59’ D’Aviri), Russo (dal 90’ D’Isidoro). All: Gianni Mei

ARBITRO: Mandolito di Cosenza

RETI: Ciccio Pannitteri al 4’