Berretti, Catania-Renate 14-15 d.c.r.: etnei eliminati

  Fonte: Nino Russo

Rossazzurri in campo alle 14.30 a Prato per la semifinale unica del Final Four Scudetto

GARA SECCA
Elefantini in campo a Prato contro i pari età del Renate per la semifinale unica della Final Four Scudetto del campionato Nazionale Dante Berretti 2016-17. La vincente affronterà in finale una tra Reggiana e LIvorno. Per gli etnei, privi di mister Giovanni Pulvirenti (squalificato), si tratta della seconda semifinale consecutiva dopo quella conquistata e persa la passata stagione contro l'Arezzo. Catania in completo interamente bianco, Renate con la classica casacca e strisce verticale nere e azzurre, pantaloncini e calzettoni neri. Fischia il signor Nicolò Cipriani di Empoli.

2-2 AL NOVANTESIMO
Nella prima frazione di gioco Catania subito in vantaggio dopo appena dodici minuti con Kalifa Manneh: apertura di Pantò, palla per il gambiano che brucia sullo scatto due avversari, diagonale mancino e palla nel sacco. Gioia effimera quella per gli etnei, smorzata dall’immediato pareggio lombardo con Gallo sugli sviluppi di un calcio piazzato. Nella ripresa, al quarto d’ora, azione splendida imbastita da Napolitano e conclusa in rete da Maccioni con un diagonale mancino. Conquistato il vantaggio, Catania vicinissimo alla terza rete in più di un’occasione. A due minuti dalla fine il pari-beffa del Renate, con un colpo di testa di Diaferio, ancora sugli sviluppi di una palla da fermo, che prolunga la contesa ai supplementari.

SUPPLEMENTARI: PANNITTERI VICINO AL 3-2
Emozioni anche nei trenta minuti supplementari, con entrambe le squadre vicine al gol. Al 113 Catania vicinissimo alla rete- qualificazione con Pannitteri. Ancora 2-2 al termine dei 120' e qualificazione da decidere dagli undici metri. Lotteria infinita dal dischetto, con un totale di 28 tiri, quasi un record. Decisivo l'errore di Kevin Biondi, preceduto dall'ingenuità di Spataro nel rigore di Villa, con il pallone parato in un primo tempo ma scivolato in rete nel successivo rimbalzo. Per gli etnei il sogno tricolore si interrompe nel modo più crudele, quello del Renate, invece, va avanti a vele spiegate.

SEQUENZA RIGORI
Caferri: GOL (2-3)
Bonaccorsi: GOL (3-3)
Citterio: GOL (3-4)
Di Stefano: GOL (4-4)
Pizzi: GOL (4-5)
Ferraù: PARATO (4-5)
Villa: GOL (4-6)
Longo: GOL (5-6)
Gallo: PARATO (5-6)
Pantò: GOL (6-6)
Bonalume: GOL (6-7)
Biondi: GOL (7-7)
Diaferio: GOL (7-8)
Manneh: GOL (8-8)
Busa: GOL (8-9)
Noce: GOL (9-9)
Stucchi: GOL (9-10)
Pannitteri: GOL (10-10)
L. Mutti: GOL (10-11)
Spataro: GOL (11-11)
Caferri: GOL (11-12)
Di Stefano: GOL (12-12)
Citterio: GOL (12-13)
Bonaccorsi: GOL (13-13)
Pizzi: GOL (13-14)
Pantò: GOL (14-14)
Villa: GOL (14-15)
Biondi: PARATO (14-15)
Renate in finale, Catania eliminato.

TABELLINO
CATANIA: 1 Spataro, 2 Longo, 3 Pantò, 4 Ferraù, 5 Noce, 6 Bonaccorsi, 7 Maccioni (dal 75' Pannitteri), 8 D. Di Stefano, 9 Napolitano (dal 70' Biondi), 10 Rizzo (dall'82 Papaserio), 11 Manneh, A disp.: 12 Manno, 13 Indelicato, 14 Giuffrida, 15 Berti, 16 Condorelli, 17 Florio, 18 Papaserio, 19 Biondi, 20 Pannitteri, 21 G. Di Stefano, 22 Calì, 23 Costantino. All: G. Bellia

RENATE: 1Stucchi, 2 L. Mutti, 3 A. Mutti, 4 Busa, 5 Gallo, 6 Confalonieri (dal 75' Bonalume), 7 Caferri, 8 Tagliabue (dal 66' Pizzi), 9 Diaferio, 10 Verderio (dall'82' Citterio), 11 Villa. A disp.: 12 Turati, 13 Cavuoto, 14 Gulinelli, 15 Forno, 16 Pizzi, 17 Citterio, 18 Roda, 19 Giampietro, 20 Bonalume. All: S. Citterio

ARBITRO: Nicolò Cipriani di Empoli; Cecchi-Berti

RETE: Manneh al 12', Gallo al 16', Maccioni al 60', Diaferio all'87

AMMONITI: Diaferio, Villa, Gallo

ESPULSI:

RECUPERO: 0 P.T.; 3' S.T.