Andrea De Rossi: "Un percorso difficile il mio, ma sono pronto"

De Rossi nei minuti finali di Catania-Lecce

De Rossi nei minuti finali di Catania-Lecce  Foto: CalcioCatania.com

Le dichiarazioni del difensore rossazzurro quest'oggi in sala stampa

Si riaprono le porte della sala stampa di Torre del Grifo per la prima conferenza settimanale. A rispondere alle domande dei giornalisti Andrea Rossi, difensore rossazzurro che ha esordito in campionato con la maglia del Catania domenica scorsa contro il Lecce, subentrando a Di Cecco nei minuti finali. Il giocatore, con l'occasione, ha avuto modo di raccontarsi e di esprimere le proprie considerazioni.

"Purtroppo a causa del mio infortunio non ho potuto dimostrare tanto, adesso ho recuperato e sto riacquistando la mia forma fisica. Il mio è stato un percorso difficile che ho superato grazie a chi ha creduto in me, tra cui la la società. Per me è stato un privilegio debuttare al Massimino contro il Lecce, non mi aspettavo che il mister mi schierasse domenica. Non mi sono reso conto di quello che stava accadendo perché ero troppo emozionato. Rigoli lo conosco da tre anni, con lui c'è un rapporto di fiducia. Ho giocato tanto sotto la sua guida, mi ha fatto crescere sotto tanti aspetti. Ritrovarlo qui è stato importante. Lui mi vede come terzino destro ma per me non è un problema giocare da centrale. Il nostro reparto ha dei giocatori di livello ed io mi sento onorato di essere in questo gruppo con questi compagni di squadra. Ad oggi mi reputo un ragazzo fortunato ad indossare questa maglia. Il mio obiettivo? In questo preciso momento non possiamo pensare da singoli perché conta il bene del Catania".

"Il Catania è una squadra forte e lo ha dimostrato. Contro la Paganese dovremo giocare dando il massimo. Possiamo ancora ambire a delle posizioni importanti. Siamo tutti ragazzi dai valori importanti. Si respira un'aria positiva, io personalmente ho legato con tutti. Questo è fondamentale. Il girone C è parecchio difficile da vivere. Ci sono quattro squadre che probabilmente si distaccano un po' da tutte le altre, però nel calcio nulla è scontato".