Figc esprime la volontà di completare i campionati (Serie C inclusa)

  Foto: CalcioCatania.com

Tra le decisioni più importanti (in chiave matricola), la proroga del termine per l'iscrizione alla prossima stagione.

L'attesissimo Consiglio Federale, programmato per oggi, ha partorito una serie di decisioni importanti che potranno avere delle notevoli ripercussioni sul futuro del Catania. Abbiamo estrapolato dal comunicato della federazione i passaggi più importanti, che riportiamo di seguito.

Competizioni ufficiali professionistiche e dilettantistiche stagione sportiva 2019/2020
In ossequio al principio del merito sportivo quale caposaldo di ogni competizione agonistica, la FIGC ha espresso la volontà di riavviare e completare le competizioni nazionali professionistiche fissando al 20 agosto la data ultima di chiusura delle competizioni di Serie A, B e C.
Precedentemente al riavvio dell'attività agonistica sarà competenza del Consiglio Federale determinare i criteri di definizione delle competizioni laddove, in ragione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, le stesse dovessero essere nuovamente sospese, secondo i principi di seguito indicati: individuazione di un nuovo format (brevi fasi di playoff e playout al fine di individuare l'esito delle competizioni ivi incluse promozioni e retrocessioni; in caso di definitiva interruzione, definizione della classifica anche applicando oggettivi coefficienti correttivi che tengano conto della organizzazione in gironi e del diverso numero di gare disputate dai Club e che prevedano in ogni caso promozioni e retrocessioni.
Infine, per effetto di quanto deliberato, la stagione sportiva 2020/2021 avrà inizio il prossimo 1 settembre.

Quindi, riepilogando:
Piano A - ripartenza di tutti i campionati e conclusione degli stessi entro il 20 agosto;
Piano B, in caso di nuova sospensione - cambio di format con disputa di playoff e playout per decidere promozioni e retrocessioni;
Piano C, in caso di definitiva interruzione - definizione della classifica con possibile applicazione di oggettivi coefficienti correttivi.

Definitivamente interrotte, invece, le competizioni inerenti l'attività dilettantistica, compresa quella femminile (eccezion fatta per la Serie A per la quale si verificheranno ulteriormente le condizioni di ripresa).

Stagione 2020/21
Ai fini dell'iscrizione al prossimo campionato, le Società professionistiche dovranno assolvere al pagamento degli emolumenti (netti) e degli altri compensi scaduti il 31 maggio 2020. Si terrà conto in ogni caso degli eventuali contenziosi che dovessero insorgere per il periodo di sospensione delle attività (marzo/aprile)
Il termine perentorio per le iscrizioni verrà fissato nella seconda metà di agosto e comunque dopo la fine dei campionati (notizia, questa, particolarmente importante in chiave salvezza della matricola per il Catania).
Per quanto riguarda le garanzie fideiussorie, per la Lega B è stato confermato l'importo di 800 mila euro e per la Serie C l'importo di 350 mila euro. Per i soli Club di Lega Pro, in alternativa o a integrazione, potrà essere prodotta una certificazione della Lega, approvata dall'Assemblea, di aver costituito una garanzia collettiva di efficacia equipollente alle garanzie singole, di pari importo, e nel rispetto degli stessi requisiti richiesti ai soggetti fideiussori.
Relativamente ai termini di tesseramento in ambito professionistico per la stagione 2020/2021, nelle more della definizione degli stessi il consiglio ha deliberato i termini di deposito dei contratti preliminari: dal 1 giugno al 31 agosto.

Decreto Rilancio: i provvedimenti per il mondo del calcio
La Figc ha inoltre reso noti i provvedimenti inerenti il mondo del calcio, contenuti all'interno del Decreto Rilancio:
1) l'ulteriore rinvio dei pagamenti contributivi e fiscali al mese di settembre;
2) la sospensione dei canoni di locazione e dei diritti di superficie per gli impianti sportivi (anche di Serie A);
3) il riconoscimento della Cassa Integrazione per i contratti dei lavoratori sportivi fino ad un massimo di 50 mila euro lordi;
4) l'istituzione del Fondo Salva Sport con una quota percentuale sul totale della raccolta per le scommesse sportive;
5) l'abbreviazione dei gradi e dei tempi della giustizia sportiva (direttamente il Collegio di Garanzia dello Sport e successivamente il Tar e il Consiglio di Stato) in caso di contenziosi generati dalle decisioni che sono possibili adottare in deroga alle vigenti disposizioni dell'ordinamento federale sulla determinazione delle classifiche in caso di interruzione dei campionati della stagione 19/20 e quindi sulla determinazione degli organici per la stagione 20/21.
"Un risultato molto positivo — ha commentato il presidente federale — che segna un momento significativo per l'intero sistema, abbiamo lavorato in silenzio per l'approvazione di provvedimenti di cui si sentiva un grande bisogno".